Vai al contenuto
martimia

Consigli su ampliamento appartamento distaccato con appartamento centralizzato

Salve a tutti, sono di nuovo qui dopo due anni di discussioni su questo forum con qualche screzio con qualcuno ma anche con tanti buoni consigli di cui ne ho fatto tesoro. Bene due anni fa mi sono staccato dal centralizzato con non poche polemiche da parte degli altri condomini ma alla fine dopo un consulto legale l assemblea condominiale ha deciso di non fare causa e percio' il mio distaccamento è stato accettato (sono l'unico in quasi 100 appartamenti ) anche se per il quieto vivere do una quota in percentuale per compensare eventuali sgravi sul consumo degli altri un forfait tipo di 300 euro di gas ...

Detto questo la mia domanda è questa , ho intenzione di acquistare un piccolo appartamento attaccato al mio di 40mt che attaccandolo al mio di 90mt mi farebbe godere di ben 130mt di casa e sarebbe un'altra cosa davvero. Ecco il problema è che il mio attuale è staccato dal centralizzato ,l'altro che vorrei comprare è centralizzato quindi dovrei richiedere un altro distacco anche per il secondo appartamento e visto che il primo me l hanno accordato ma con non poche difficoltà ma scusate posso mica avere un unico appartamento mezzo staccato e mezzo autonomo ? Ormai i soldi per l'impianto del piu' grande li ho spesi quindi vorrei farlo anche per l'altro piu piccolo . Sara' problematico convincere tutti che cosi come mi han concesso il distacco per il primo cosi posso staccare il secondo appartamento ? La polemica sara' inevitabile . Voi cosa ne dite? Potrei perdere anche il diritto acquisito sul primo appartamento due anni fa?? Ditemi la vostra .

Salve a tutti, sono di nuovo qui dopo due anni di discussioni su questo forum con qualche screzio con qualcuno ma anche con tanti buoni consigli di cui ne ho fatto tesoro. Bene due anni fa mi sono staccato dal centralizzato con non poche polemiche da parte degli altri condomini ma alla fine dopo un consulto legale l assemblea condominiale ha deciso di non fare causa e percio' il mio distaccamento è stato accettato (sono l'unico in quasi 100 appartamenti ) anche se per il quieto vivere do una quota in percentuale per compensare eventuali sgravi sul consumo degli altri un forfait tipo di 300 euro di gas ...

Detto questo la mia domanda è questa , ho intenzione di acquistare un piccolo appartamento attaccato al mio di 40mt che attaccandolo al mio di 90mt mi farebbe godere di ben 130mt di casa e sarebbe un'altra cosa davvero. Ecco il problema è che il mio attuale è staccato dal centralizzato ,l'altro che vorrei comprare è centralizzato quindi dovrei richiedere un altro distacco anche per il secondo appartamento e visto che il primo me l hanno accordato ma con non poche difficoltà ma scusate posso mica avere un unico appartamento mezzo staccato e mezzo autonomo ? Ormai i soldi per l'impianto del piu' grande li ho spesi quindi vorrei farlo anche per l'altro piu piccolo . Sara' problematico convincere tutti che cosi come mi han concesso il distacco per il primo cosi posso staccare il secondo appartamento ? La polemica sara' inevitabile . Voi cosa ne dite? Potrei perdere anche il diritto acquisito sul primo appartamento due anni fa?? Ditemi la vostra .

Non è questione di convincere i condomini...

 

Con la nuova legge, puoi distaccarti dal centralizzato SOLO in presenza di una PERIZIA di termotecnico abilitato che dimostra che non crei squilibri al sistema, né aggravi di costi agli altri condomini (il che è praticamente impossibile).

ma no ti ripeto che la perizia per il primo appartamento l ho presentata e mi sono staccato in quanto il gas che non uso io staccandomi è quello su cui risparmiano e poi ripeto che partecipo con una quota forfettaria in base ai miei millesimi per compensare ad eventuali aggravi . Ripeto tu dici che è impossibile io son due anni che non pago il gas condominiale ma solo il mio della mia caldaia , la mia domanda era un'altra e cioè se avendomi accettato la prima staccatura per gli stessi motivi mi accetteranno anche la seconda sempre che il mio ingegnere dimostri ovviamente che anche staccando il secondo non ci sono aggravi (e lo dimostra) , oppure possono rifiutarsi e cosi potrei perdere il diritto conquistato sulla mia casa attuale.Tutto qui.

In parole povere al primo distacco han lasciato perdere a farmi causa al secondo la faranno??

NO, per il secondo distacco devi fare una nuova perizia, ma adesso sarà più difficile ottenerla, dato che nel condominio c'è già un altro distacco.

 

Tuttavia, se tu accetti di pagare un contributo (per esempio, pagare i consumi involontari), allora puoi effettuare un "distacco concordato" (se gli altri condomini sono d'accordo)!

Riassumo : ho fatto il distacco per il mio primo appartamento presentando tutta la documentazione dovuta perizia compresa . hanno messo un legale (quello dell amministratore o su consiglio suo) ha risposto Picche e cioè che potevo fare questo potevo fare quello e probabilmente anche quell'altro quindi si son C. sotto e non hanno voluto fare causa MA l ammntore che non vuole mai perdere e tra tutti guadagnare di sua iniziativa ha fatto quello che dici tu parlando per gli altri pecoroni che dicono si si e cioe' mi fa gia pagare un contributo forfait come fosse un distacco concordato , cosi ha accontentato me e loro mettendosi in mezzo e comunque qualcosina da me se la spilla comunque ok??

Una piccola nota perchè tanti mugugni ogni qual volta decido di fare delle modifiche al mio impianto o aprire una finestra e poi abito in un condominio in cui si mette il divieto di apporre parabole sui balconi e le parabole restano , si pone il divieto di farsi le finestre di un colore diverso da quello che hanno tutti in facciata e le finestre infissi che dovrebbero esser grigi per tutti li trovi bianchi , della serie io faccio cio' che voglio e poi tante chiacchere in assemblea ma non succede nulla nell'esecutivo. Allora io mi chiedo : io che voglio fare un distacco solo perchè quest'ultimo potrebbe portare degli aggravi su un altro condomino vengo preso di mira , un altro condomino che fa quel che vuole e solo perchè non compromette spesa ad altro vicino viene tollerato, vi sembra normale un simile atteggiamento??

 

In un mondo di ciechi chi ha un occhio è Sindaco

A qual pro mescolare arance con cipolle ???

per il distacco la via è già tracciata dalla normativa. dovrai presentare una nuova perizia che attesti che la tua nuova u.i. risultante dall'unione delle due u.i. precedenti non crea aggravio al Condominio. E, sempre secondo normativa, dovrai sottostare al pagamento dei consumi involontari.

Al Condominio, se non sta bene la tua nuova perizia, resterà solo da esibire una controperizia attestante il contrario della tua.

×