Vai al contenuto
lex

Conflitto d'interesse su manutenzione ordinaria e straordinaria

Buonasera a tutti,

 

vi spiego cercando di essere il più breve possibile.

 

abito in un condominio di n.6 unita abitative (tre bivani e tre trivani)

 

n.2 unita sono di proprietà del costruttore.(messe in affitto)

n.1 unita di proprietà della figlia del costruttore.(messa in affitto)

n.1 unita del'elettricista che ha svolto i lavori d'impianto elettrico dello stabile e amico del costruttore e poi successivamente ha passato la proprietà al fratello tenendosi solamente la cantina (comunque rimasto tutto in famiglia) anch'esso in affitto.

poi ci sono io e un'altra condomina proprietaria.

 

Questi insieme, costruttore+la figlia del costruttore+l'elettricista formano la maggioranza del condominio.

e hanno scelto l'amministratore di condominio.

 

Neanche dopo due mesi è successo che si è rotto il temporizzatore della luce scala.......l'amministratore appena nominato ha incaricato l'elettricista sopraccitato per riparare la luce scala.

 

Il mio dubbio si pone sul fatto che l'elettricista ha tutto il vantaggio di svolgere il lavoro in quanto anch'esso condomino e perciò anch'esso partecipe al pagamento delle quote. nulla toglie che possa a suo piacimento rincarare il prezzo per coprire la propria quota condominiale,in piu il facile lavoro con il minimo sforzo.

 

a breve dovremmo affrontare una manutenzione straordinaria che loro hanno messo hai voti e sicuramente avendo maggioranza si commissioneranno loro stessi il lavoro obbligando me e la coinquilina pagare.

 

Io un tutto questo vedo un bel conflitto d'interesse, credo che il lavoro della manutenzione straordinaria sarà pagato in toto solo da noi, in quanto loro avranno già fatto un bel compromesso privato.

 

Vi chiedo aiuto ...cioè avrei necessità di sapere se c'è un modo perlomeno di far fare i lavori a persone esterne al condominio

Un modo per fermare questo schifo........sarei più sereno se i lavori da loro richiesti fosserò fatti da persone che non hanno interesse economico in tal senso.

 

Vi chiedo aiuto

 

Grazie.

In condominio la maggioranza decide e la minoranza soccombe.

Non c'è conflitto di interessi se l'assemblea affida un lavoro ad un elettricista condòmino, così come non puoi opporti se l'assemblea sceglie un'impresa "più costosa" per far eseguire un lavoro di manutenzione straordinaria.

Qualsiasi "complotto" resta solo una tua opinione se non hai prove.

L'unica cosa che potresti fare è quella di contestare il costo di un determinato lavoro se supera "spropositatamente" le tariffe in vigore.

Ma credo che si muoveranno nei limiti della normalità anche se decidono di "gonfiare" le spese per farti pagare di più.

Se hai questa sensazione... c'è poco da fare se non cambiar casa.

Aggiungo a quanto detto da Peppe che lex per essere sicuro che tutti versino la loro parte (costruttore e figlia, e elettricista) potrà controllare i versamenti con il registro di contabilità e il conto corrente, richiedendo la visione all'amministratore, e pure i giustificativi delle spesa.

Ma piu' gonfiano e piu' pagano anche loro .

ESEMPIO:

I "4 amici" concordano con la ditta un lavoro di 800 euro ma la ditta dovrà fatturare 1.200 euro.

Supponendo un riparto in parti uguali, ciascuno dei 6 condòmini pagherà ufficialmente 200 euro.

La ditta restituirà in nero i 400 euro ai 4 amici (100 euro a testa).

Di fatto, la spesa reale di 800 euro è stata così pagata:

€. 400,00 (100 euro per ciascuno dei 4 amici)

€. 400,00 (200 euro per ciascuno dei 2 malcapitati).

 

Come si fa a dimostrare il "complotto" se la spesa di 1.200 euro rientra comunque in quella forbice di tariffa professionale?

 

P.S. Non ci posso credere che siano tutti ingenui da non immaginare una simile possibilità.

Certo ma peccato che l'elettricista dovra' pagare le tasse su 1200 e non su 800 .magari gli amici ci guadagnano ma l'elettricista non credo che ci guadagni .

Certo ma peccato che l'elettricista dovra' pagare le tasse su 1200 e non su 800 .magari gli amici ci guadagnano ma l'elettricista non credo che ci guadagni .

Ho fatto un esempio... ogni fornitore si farà i calcoli per guadagnare ammortizzando le spese (ad esempio, se su quei 400 euro in più ci pagherà un 30% di tasse restituirà un 30% in meno).

Il forum è pieno di post in cui si parla di amministratori che prendono bustarelle in nero dai fornitori (alcuni fornitori le hanno proposte anche a me)...

I 4 condòmini su 6 sono esenti dalle accuse spesso fatte agli amministratori?

L'utente lex e l'altra condomina possono chiedere un preventivo di spesa per i lavori da fare e portalo in assemblea quando sarà ora di decidere. E' vero che l'assemblea non deve per forza scegliere il preventivo con l'importo più basso, ma almeno si potrà avere un'idea della congruità o meno del preventivo del condomino elettricista.

ti ringrazio......immaginavo la risposta cercavo un metodo per fare ostruzionismo :-))) grazie mille.....ma cambiare casa non è cosa facile. però credo che la legge debba porsi questo schifo all'italiana, allora loro protranno decidere mille lavori a loro piacimento....la vedo poco cristallina

Perdonami l'amministratore ha scelto l'elettricista condomino per fare il lavoro di manutenzione ordinaria, che ha sua volta a scelto l'amministratore stesso.

 

Io mi sono lamentato con l'amministratore, e lui ha detto che può scegliere chi vuole senza chiedere ai condomini. allora ho chiesto quanto era l'importo e lui mi ha detto che non lo sapeva.

 

Iomi chiedo è possibile far fare un lavoro di manutenzione ordinaria senza uno straccio di preventivo?

 

Cioè l'amministratore può fare quello che vuole senza richiedere un preventivo di spesa e poi obbligarmi a pagare senza avere la minima ideaa della spesa stessa. A me sembra veramente assurdo!!!!! che poi non si tratta di una sostituzione di una lampadina.....già recentemente abbiamo sostituito il temporizzatore con un costo di 150 euro effettuato sempre dal simapatico elettricista che ha fatto il prezzo che ha voluto.

Grazie cmq per l'interessamento.

 

- - - Aggiornato - - -

 

ESEMPIO:

I "4 amici" concordano con la ditta un lavoro di 800 euro ma la ditta dovrà fatturare 1.200 euro.

Supponendo un riparto in parti uguali, ciascuno dei 6 condòmini pagherà ufficialmente 200 euro.

La ditta restituirà in nero i 400 euro ai 4 amici (100 euro a testa).

Di fatto, la spesa reale di 800 euro è stata così pagata:

€. 400,00 (100 euro per ciascuno dei 4 amici)

€. 400,00 (200 euro per ciascuno dei 2 malcapitati).

 

Come si fa a dimostrare il "complotto" se la spesa di 1.200 euro rientra comunque in quella forbice di tariffa professionale?

 

P.S. Non ci posso credere che siano tutti ingenui da non immaginare una simile possibilità.

Questo è quello che fanno..........conosco le dinamiche tra costruttore e lavori appaltati.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Questa è la cosa che mi fa arrabbiare......non c'è un sistema per fermare questa cosa......unica cosa è quella di chiedere in assemblea di far fare i lavori ad esterni.......ma so già quale sarà l'esito.

... Io mi chiedo è possibile far fare un lavoro di manutenzione ordinaria senza uno straccio di preventivo?

Purtroppo per te, senza preventivo approvato potrai "provvisoriamente" rifiutarti di pagare ma una volta che l'assemblea (i 4 amici) ratificherà la spesa non avrai scampo

 

Questa è la cosa che mi fa arrabbiare......non c'è un sistema per fermare questa cosa......unica cosa è quella di chiedere in assemblea di far fare i lavori ad esterni.......ma so già quale sarà l'esito.

Tu puoi chiedere quello che vuoi ma sai già che non ti accontenteranno mai perchè...

"l'assemblea è sovrana".

 

Se fanno le cose senza sconfinare nell'illegalità, purtroppo per te, la vedo molto dura.

Siamo in Italia.

Purtroppo per te, senza preventivo approvato potrai "provvisoriamente" rifiutarti di pagare ma una volta che l'assemblea (i 4 amici) ratificherà la spesa non avrai scampo

Tu puoi chiedere quello che vuoi ma sai già che non ti accontenteranno mai perchè...

"l'assemblea è sovrana".

 

Se fanno le cose senza sconfinare nell'illegalità, purtroppo per te, la vedo molto dura.

Siamo in Italia.

Cmq non mi sono presentato mi chiamo Alessio.......Leonardo ti ringrazio......a volte i principi morali prendono il sopravvento. Mi metterò la coscienza in pace......immaginavo che era molto in salita.....grazie mille per il tempo dedicatomi.

×