Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
massi-p

Conferma amministratore dopo un anno

Buongiorno,

vorrei sapere se a seguito della riforma del condominio che specifica la carica dell’amministratore per due anni, se alla scadenza del primo anno l’amministratore in occasione dell’assemblea ordinaria deve inserire all’ordine del giorno “conferma e rinnovo del rinnovo del mandato”, grazie saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sia il post riforma che preriforma affermano che la carica d'amministratore dura un anno . (Punto)

 

 

 

 

P.s il discorso dei 2 anni nasce da una prima bozza della riforma ove era previsto l'incarico di 2 anni ( ma detta bozza non e' mai stata approvata .)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

vorrei sapere se a seguito della riforma del condominio che specifica la carica dell’amministratore per due anni, se alla scadenza del primo anno l’amministratore in occasione dell’assemblea ordinaria deve inserire all’ordine del giorno “conferma e rinnovo del rinnovo del mandato”, grazie saluti.

Il quesito da lei trattato è stato oggetto di una recente riunione dei consulenti ANACI delle sede provinciale di Roma di cui anch'io faccio parte. Proprio per la difficoltà di interpretare la norma di legge sono emerse due opposte tesi, una che sosteneva che l'incarico dovesse intendersi sine die, ovvero vita natural durante qualora non vi fosse una esplicita richiesta al cambio dell'amministratore ovvero esclusivamente alla sua volontà irrevocabile di dimettersi volontariamente e l'altra che, essendo pacifico che se non venga richiesto dai condomini alla scadenza dell'anno di gestione, la nomina e/o rinnovo vada comunque inserita alla scadenza del secondo anno. Alla fine non si è arrivati a dare una univoca indicazione da trasmettere agli associati anche in considerazione del fatto che l'associazione, qualsivoglia essa sia, non può obbligare i tesserati ad uniformarsi alle direttive e/o consigli (chiamali come ti pare), si sta lavorando a cercare una soluzione che spero presto arriverà con un summit di esperti a cui verrà posto il dilemma, per adesso ognuno fa come meglio crede: c'è chi non mette più all'ordine del giorno la nomina, c'è chi la inserisce ogni anno e c'è chi ha deciso come personalmente ritengo più giusto alla scadenza dell'anno in più "concesso" nero su bianco sull'articolo di legge. Mia personale proposta? Al primo anno se non voglio dimettermi e se non ricevo specifica richiesta non metto all'ordine del giorno nulla, alla scadenza del secondo anno inserisco all'ordine del giorno: 1) Conferma o revoca amministratore ed eventuale nuova nomina, rimettendo, come giusto che sia, ogni decisione all'assemblea dei condomini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×