Vai al contenuto
480819

Conferma amministratore - è possibile sfiduciarlo e procedere con la nomina di un nuovo amministratore?

Buonasera a tutti,

se nella convocazione assembleare l'amministratore non inserisce all'ordine del giorno la nomina / revoca dell'amministratore o la riconferma dello stesso, è possibile sfiduciarlo e procedere con la nomina di un nuovo amministratore?

 

Fatto vero che l'amministratore dura in carica 1 anno + 1 non dovrebbe comunque essere sempre discussa la sua riconferma?

l'amministratore dura in carica 1 anno rinnovabile per un altro anno, comunque l'articolo 1129, comma 11, stabilisce che la revoca dell'amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall'assemblea, con la maggioranza prevista per la sua nomina, oppure con le modalità previste dal regolamento di condominio

Fatto vero che l'amministratore dura in carica 1 anno + 1 non dovrebbe comunque essere sempre discussa la sua riconferma?
Se all'amministratore non viene richiesta da parte dei condomini la messa all'OdG l'argomento "nomina" nel caso i condomini vogliono sostituirlo, lui può non inserire l'argomento all'OdG.

 

Oggi, ossia dopo l'entrata in vigore della riforma (data 18 giugno 2013), la situazione è leggermente diversa. La durata dell'incarico resta sempre annuale ma qualcosa è cambiato alla prima scadenza.

In questo caso, infatti, l'amministratore di condominio potrà semplicemente mettere in discussione un punto all'ordine del giorno del genere: "revoca o prosecuzione ex lege nell'assolvimento dell'incarico" oppure ancora "comunicazioni di legge in merito alla prosecuzione dell'incarico", oppure ancora, non inserire nulla.

Fonte /la-durata-dellincarico-resta-sempre-annuale.2210#ixzz3n9Fh4OObhttps://www.condominioweb.com/la-durata-dellincarico-resta-sempre-annuale.2210#ixzz3n9Fh4OOb

https://www.condominioweb.com

Quindi, nel caso in cui i condomini non ne abbiano fatta richiesta, l'amministratore può omettere l'argomento all'ordine del giorno e proseguire il suo incarico per un anno.

 

Ma se i condomini (in assenza dell'argomento all'ordine del giorno) volessero, comunque, non riconfermarlo, in sede assembleare e con le maggioranze opportune, potrebbero revocare il mandato?

Quindi, nel caso in cui i condomini non ne abbiano fatta richiesta, l'amministratore può omettere l'argomento all'ordine del giorno e proseguire il suo incarico per un anno.

 

Ma se i condomini (in assenza dell'argomento all'ordine del giorno) volessero, comunque, non riconfermarlo, in sede assembleare e con le maggioranze opportune, potrebbero revocare il mandato?

Qualche condomino potrebbe obiettare che l'argomento non è all'ordine del giorno
ed nel caso vi fossero obiezioni si potrebbe discutere e deliberare?
Discutere si può nelle "varie ed eventuali" ma per deliberare l'argomento, non essendo all'OdG sarà necessaria l'unanimità di tutti i condomini (1000/1000).

ergo, si potrebbe mandare deserta l'assemblea e richiedere l'indizione di una nuova con all'ordine del giorno la revoca dell'amministratore

ergo, si potrebbe mandare deserta l'assemblea e richiedere l'indizione di una nuova con all'ordine del giorno la revoca dell'amministratore
Si può anche svolgere l'assemblea, e richiedere una straordinaria a norma dell'art 66 Dacc.
×