Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
gondar

Conduttore che non paga la multa

in un condominio c'è un regolamento che è stato recentemente aggiornato con l'introduzione delle multe previste dalla riforma

l'assemblea ha elevato una multa da 200 euro ad un conduttore che disturbava le notti di tutto il palazzo

il responsabile è partito ed è irrintracciabile (extracomunitario)

il pagamento della multa può richiesta al proprietario? le multe seguono comunque la proprietà come un altro debito condominiale? oppure sono soggettive e quindi restano alla persona responsabile?

grazie e buon anno! 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Forse

---------------------------

In sostanza quando si da in locazione una unità abitativa a un terzo, il proprietario risponde nei confronti degli altri condomini delle violazioni al regolamento condominiale consumate dal proprio conduttore.

Per esentarsi da responsabilità deve dimostrare di avere adottato misure idonee a far cessare gli abusi ponendo in essere tutte le iniziative necessare compresa quella di richiedere la cessazione anticipata del rapporto di locazione.

 

http://www.studiolegalemarella.it/domande-frequenti/locazione/24/se-il-conduttore-non-rispetta-il-regolamento-condominiale-risponde-anche-il-locatore/788/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
in un condominio c'è un regolamento che è stato recentemente aggiornato con l'introduzione delle multe previste dalla riforma

l'assemblea ha elevato una multa da 200 euro ad un conduttore che disturbava le notti di tutto il palazzo

il responsabile è partito ed è irrintracciabile (extracomunitario)

il pagamento della multa può richiesta al proprietario? le multe seguono comunque la proprietà come un altro debito condominiale? oppure sono soggettive e quindi restano alla persona responsabile?

grazie e buon anno! 🙂L'amministratore anche se il RdC prevede la sanzione e questa è stata approvata dall'assemblea per il caso specifico, deve rivolgersi al proprietario e non all'inquilino, il proprietario a sua volta si rivolgerà all'inquilino secondo gli accordi contrattuali proprietario/inquilino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie per aiutarmi a risolvere i dubbi e le impreparazioni

di nuovo buon anno! 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non credo proprio Tullio.

la multa si basa su una responsabilità extracontrattuale che non confina affatto con nessun tipo di solidarietà.

non c'è un rapporto di committenza o un rapporto di vigilanza di un minore.

per me paga il diretto responsabile.

ma diciamola tutta:se non paga che strumenti ci sono?

vai dal giudice di pace per 200 euro?

ci metti l'avvocato?

c'è l'amministratore sceriffo che perde le giornate dal giudice di pace per il bene del condominio?

le multe sono demagogia allo stato puro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 11383/2006) ha stabilito che il locatore a fronte del reiterato inadempimento del conduttore al regolamento condominiale, richiamato dal contratto di locazione, ha lo strumento giuridico per riottenere la disponibilità dell'immobile.

I Giudici di Piazza Cavour hanno quindi precisato che il non avere attivato il suddetto strumento giuridico lo rende a sua volta inadempiente all'obbligo del rispetto del regolamento di condominio, da ciò derivando la sua responsabilità nei confronti del condominio e degli altri condomini.

In sostanza quando si da in locazione una unità abitativa a un terzo, il proprietario risponde nei confronti degli altri condomini delle violazioni al regolamento condominiale consumate dal proprio conduttore.

Per esentarsi da responsabilità deve dimostrare di avere adottato misure idonee a far cessare gli abusi ponendo in essere tutte le iniziative necessare compresa quella di richiedere la cessazione anticipata del rapporto di locazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

teoria pura(o meglio:interpretazione talmente astratta che nemmeno in un caso di scuola troverebbe cittadinanza) che mi fa dire: per fortuna nel nostro sistema le sentenze non fanno stato se non nel caso singolo.

ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
teoria pura(o meglio:interpretazione talmente astratta che nemmeno in un caso di scuola troverebbe cittadinanza) che mi fa dire: per fortuna nel nostro sistema le sentenze non fanno stato se non nel caso singolo.

ciao.

Su questo sono perfettamente d'accordo con te, le sentenze valgono solo per il caso trattato, ma visto che si tratta di sentenza di Cassazione non è detto che si possano ripetere consolidando l'orientamento.

 

p.s. la stessa sentenza l'aveva citata anche giglio2 nel suo messaggio #2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
in un condominio c'è un regolamento che è stato recentemente aggiornato con l'introduzione delle multe previste dalla riforma

l'assemblea ha elevato una multa da 200 euro ad un conduttore che disturbava le notti di tutto il palazzo

il responsabile è partito ed è irrintracciabile (extracomunitario)

il pagamento della multa può richiesta al proprietario? le multe seguono comunque la proprietà come un altro debito condominiale? oppure sono soggettive e quindi restano alla persona responsabile?

grazie e buon anno! 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Peppe:

mi fai venire in mente un vecchio proverbio napoletano che dice:

cascato o cajuto sempre a tierra a fine è juto..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×