Vai al contenuto
Eleonora91

Condomino moroso

Buongiorno,

avrei bisogno di aiuto per una questione che mi sta abbastanza preoccupando.
In data 27 Aprile ho firmato il rogito per la casa in un condominio dove, ho scoperto dopo, c'è un condomino moroso di una cifra MOLTO alta.

A Marzo 2018 hanno deciso in assemblea di spartire il debito con i condomini.

Il proprietario della casa è nullatenente e padre di figli minorenni quindi ci hanno detto che non si può pignorare niente per saldare il debito.

Per quanto tempo spetta a noi pagare per lui? La rata del condominio che ci siamo ritrovati è 3 volte il costo base.

Ciao 

Non hai nessun obbligo di partecipare alla copertura di tale spesa salvo che non lo accetti personalmente. Chiedi all'amministratore di fare il suo dovere arrivando decreto ingiuntivo e quindi la successiva esecuzione immobiliare. È una strada dolorosa ma necessaria in quanto coprire tale spesa qualora fosse un fatto eccezionale non è un grosso problema, ma è plausibile il problema si ripeta è in condominio c'è la solidarietà e che diventa un pozzo senza fondo.

Il fatto è che quanto hanno deliberato in assemblea di dividere la somma(presumo una parte di debito perchè si parla di una cifra ENORME) io ancora non ero proprietaria e quindi mi sono ritrovata in questa situazione che ovviamente ho scoperto soltanto dopo aver acquistato l'immobile.
In fase di rogito mi sono stati presentati i documenti del vecchio proprietario che era in regola con le rate da pagare ma nessun documento di questo condomino moroso. 

Secondo lei se l'amministratore non smuove la situazione è consigliabile rivolgersi ad un avvocato?

camillo50 dice:

Ciao 

Non hai nessun obbligo di partecipare alla copertura di tale spesa salvo che non lo accetti personalmente. Chiedi all'amministratore di fare il suo dovere arrivando decreto ingiuntivo e quindi la successiva esecuzione immobiliare. È una strada dolorosa ma necessaria in quanto coprire tale spesa qualora fosse un fatto eccezionale non è un grosso problema, ma è plausibile il problema si ripeta è in condominio c'è la solidarietà e che diventa un pozzo senza fondo.

Il fatto è che quanto hanno deliberato in assemblea di dividere la somma(presumo una parte di debito perchè si parla di una cifra ENORME) io ancora non ero proprietaria e quindi mi sono ritrovata in questa situazione che ovviamente ho scoperto soltanto dopo aver acquistato l'immobile.
In fase di rogito mi sono stati presentati i documenti del vecchio proprietario che era in regola con le rate da pagare ma nessun documento di questo condomino moroso. 

Secondo lei se l'amministratore non smuove la situazione è consigliabile rivolgersi ad un avvocato?

ciao

 

in primis, se non hai deliberato tu tale ripartizione, non sei tenuta al versamento (con un però).

La delibera è stata fatta da chi ti ha venduto, per cui, tu puoi rivalerti su lui per le spese che vorrebbero addebitarti.   Il però è che se tale delibera era valida, l'amministratore le chiede a te quale condomino  e tu le devi anticipare ( relativamente l'anno in corso e precedente) e rivalerti su chi ti ha venduto.

Poi hai la certificazione che il sig.re che ti ha venduto era in linea coi pagamenti, dichiarazione falsa in quanto la delibera già c'era e l'amministratore avrebbe dovuto certificarlo.

Chiedi chiarimenti all'amministratore la copia del verbale dove è stata approvata tale delibera.

Chiedigli anche, se la cifra è enorme come tu dici, come mai non ha attivato il D.I.  e come ha fatto a gestire la cassa del condominio. Potrebbero esserci delle sorprese favorevoli per te.

 

camillo50 dice:

ciao

 

in primis, se non hai deliberato tu tale ripartizione, non sei tenuta al versamento (con un però).

La delibera è stata fatta da chi ti ha venduto, per cui, tu puoi rivalerti su lui per le spese che vorrebbero addebitarti.   Il però è che se tale delibera era valida, l'amministratore le chiede a te quale condomino  e tu le devi anticipare ( relativamente l'anno in corso e precedente) e rivalerti su chi ti ha venduto.

Poi hai la certificazione che il sig.re che ti ha venduto era in linea coi pagamenti, dichiarazione falsa in quanto la delibera già c'era e l'amministratore avrebbe dovuto certificarlo.

Chiedi chiarimenti all'amministratore la copia del verbale dove è stata approvata tale delibera.

Chiedigli anche, se la cifra è enorme come tu dici, come mai non ha attivato il D.I.  e come ha fatto a gestire la cassa del condominio. Potrebbero esserci delle sorprese favorevoli per te.

 

Grazie mille per la risposta...

Prenderò un appuntamento il prima possibile con l'amministratore condominiale.

Buona giornata.

×