Vai al contenuto
Granato

Condomino già distaccato dal centralizzato ed esonero quota percentuale

Ciao a tutti!

 

secondo la nuova riforma, un condomino che già è distaccato dall'impiato centralizzato di riscaldamento da parecchi anni e che contribuisce per il 15% alla spesa del gas, come opererete voi amministratori in riferimento alla quota del 15%?

 

questo condomino va dispensanto in automatico dal pagamento di questa quota percentuale o no?

 

grazie

Chi ha deciso il 15%?? Quando il condomino si è distaccato ha prodotto relazione tecnica asseverata, che dimostrava che non vi erano squilibri ed aggravi di spesa ??

Chi ha deciso il 15%?? Quando il condomino si è distaccato ha prodotto relazione tecnica asseverata, che dimostrava che non vi erano squilibri ed aggravi di spesa ??

è stato deciso in assemblea 15 anni fa...la relazione tecnica è stata fatta ma non asseverata come dici, una relazioncina semplice di un geometra...

 

alla luce di ciò, mi chiedevo se oggi, con il nuovo 1118, bisogna togliergli quel 15% in automatico o no...voi che dite?

Quella delibera secondo me è nulla. La relazione deve contenere esattamente calcoli alla mano, e ti assicuro che costo un botto di soldi farla, che non ci sono squilibri di funzionamento ed aggravio di spese...

Detto ciò i distaccati non devono chiedere il permesso all'ssemblea per distaccarsi, quindi tu come amministratore dovresti escluderli e calcolare il 15% solamente. Tuttavia potete farvi fare una semplice dichiarazione da un tecnico in cui attesta che la relazione prodotta non soddisfa i requisiti di legge, a quel punto gli fai pagare tutto quello come se fossero ancora attaccati...

Quella delibera secondo me è nulla. La relazione deve contenere esattamente calcoli alla mano, e ti assicuro che costo un botto di soldi farla, che non ci sono squilibri di funzionamento ed aggravio di spese...

Detto ciò i distaccati non devono chiedere il permesso all'ssemblea per distaccarsi, quindi tu come amministratore dovresti escluderli e calcolare il 15% solamente. Tuttavia potete farvi fare una semplice dichiarazione da un tecnico in cui attesta che la relazione prodotta non soddisfa i requisiti di legge, a quel punto gli fai pagare tutto quello come se fossero ancora attaccati...

Scusami ma mica ho capito che hai detto...escluderli??

Bisogna vedere se esiste un regolamento condominiale sul riscaldamento, se esiste bisogna vede cosa dice.

 

A livello teorico il distacco è sempre possibile, se non vi va bene dovete fare causa e potreste perderla perchè un tecnico abilitato è chiunque abbia preso l'abilitazione secondo norma, non serve avere grandi spese.

Tu dovresti imputargli solo il 15% del gas, la legge dice che non c'è bisogno di autorizzazione da parte dell'assemblea, a maggior ragione che l'assemblea tale autorizzazione l'aveva data ...

Quello che volevo dirti è che quando avete deciso di autorizzare il pagamento del solo 15% del gas, avete deliberato una cosa che non si poteva fare, per i motivi che ti ho detto sopra.

In ogni caso la perizia che è stata fornita non dovrebbe garantire le condizioni come da legge.

Quindi il distacco non si può considerare tale, ma per dire questo c'è bisogno di un tecnico nominato dal condominio che certifichi il tutto.

×