Vai al contenuto
silvia83

Condominio o consorzio?

salve a tutti,

mi hanno chiesto se un insieme di villette autonome che ha in comune una strada e l'illuminazione della suddetta può costituirsi condominio o consorzio..

ho risposto che per creare un condominio dovrebbero far l'assemblea e nominare una amministratore, ma mi è stato riferito che non hanno le tabelle millesimali e che comunque preferirebbero costituire un consorzio.

cosa posso consigliare?...come agire in mancanza dei millesimi? e conviene più il consorzio?

Grazie

Ciao, Silvia nel caso da te descritto si è in presenza del cosiddetto "supercondominio" o anche denominato più raramente "condominio complesso".

Non c'entra nulla il consorzio.

La legge n. 220/2012 ha dedicato a questa categoria, chiamiamola così, l'art. 1117-bis.

Considerando, poi, anche altri aspetti ad esempio la facoltà di delega alla assemblea regolamentata nell'art. 67 delle DD.AA.C.C.

Molti lo definiscono (secondo me il termine migliore) condominio orizzontale ossia u.i. esclusive disposte orizzontalmente anziché verticalmente, cioè una accanto all'altra, a condizione, tuttavia, che esista un patrimonio comune a tali porzioni, vale a dire un complesso di beni, servizi, impianti destinati strutturalmente e funzionalmente al servizio o al godimento delle predette u.i.

Nel tuo caso appunto, la strada e l'illuminazione.

 

Anche se non ci sono le tabelle millesimali, giurisprudenza vuole, che debba considerarsi a tutti gli effetti un Condominio orizzontale.

Inoltre, mi permetto di aggiungere che, un Condominio, nel senso più stretto del termine, non si crea se viene nominato un amministratore, secondo la legge non si dice "Condominio" quel complesso di u.i. che ha un amministratore o che ha le tabelle millesimali .

Un Condominio è tale quando in una struttura ci sono già 2 (due) proprietari, non lo è quando ce ne è solo 1 (uno), devi sapere che anche in un palazzo di 100 appartamenti o in un complesso di 100 villette autonome, se questi/e sono di un unico proprietario, NON c'è Condominio.

Se questi 100 appartamenti fossero 99 di una persona e soltanto 1 di un'altra persona allora possiamo dire che siamo in presenza di un Condominio, con tutte le leggi che lo riguardano.

 

Ricorda inoltre che l' amministratore è obbligatorio nominarlo soltanto quando ci sono più di 8 proprietari (condòmini).

Adesso io non so di quante villette stiamo parlando ma se fossero di soltanto 8 proprietari non ci sarebbe, appunto, nemmeno l'obbligo della nomina dell'amministratore.

Ciao

si so che si tratterebbe di un condominio orizzontale ed essendo 15 villette avrebbero l'obbligo dell'amministratore...però non avendo le tabelle millesimali basta che si riuniscano e votino a maggioranza (50% + 1) senza la necessità di raggiungere almeno i 500 millesimi richiesti dalla legge?

Ciao se non ci sono i millesimi bisognerebbe farli fare da un tecnico abilitato.

Se la maggioranza non le vuole le tabelle, ci si regola con il Codice Civile.

In questi casi si seguono gli artt. del Codice che vanno dal 1100 in poi....

Ciao

E se labluce è solo dentro le proprietà private e le particelle della strada con tanto di cartello comunale è rimasta intestata a persone ormai defunte è da considerarsi parte condo,iniale anche se non trascritta negli atti di acquisto ?

×