Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
davide72

Condominio non accatastato

Buona sera, ho un dubbio un condominio composto da due piccoli edifici di 4 appartamenti cadauno il costruttore non chiude il permesso a costruire, quindi risultano non accatastati i monolocali, perchè dovrebbe costruire un terzo piccolo edificio ma nel dubbio di riuscire nelle vendite non parte con la costruzione. Pero' gli altri due edifici sono stati venduti ed aperto il codice fiscale del condominio e il conto corrente. il dubbio è non essendo accatastati si può svolgere ugualmente la ripartizione delle spese condominiali? visto che non è stata fatta al momento una tabella millesimale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma cosa è scritto sui rogiti? Ovvero che foglio/sezione/particella catastale/sub è stata venduta?

Senza questi dati identificativi, visto che dici non è stato accatastato non è possibile sia stato rogitato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se dei due edifici venduti vi sono delle unità ancora incomplete, queste potrebbero essere accatastate come in fase di completamento.

Se come dici sono state fatte delle vendite escludo che non vi sia accatastamento, perchè senza gli estremi catstali non è possibile fare atto di trasferimento.

come confermato anche da chi ha scritto prima di me

Potresti fare una visura per verificare.

 

Comunque se poi il tuo dubbi è capire come "svolgere ugualmente la ripartizione delle spese condominiali" ebbene si possono considerare i metri quadri di ogni singola unità magari reperibili dal progetto depositato al comune, ossia dagli elaborati del permesso di costruzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sono in possesso solo della nota di trascrizione dell'agenzia dell'entrate della registrazione del rogito (non è mio l'immobile ma di un mio cliente), su tale nota c'è solo il foglio e particella nessun subalterno, e poi la natura: fabbricato in corso di costruzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
sono in possesso solo della nota di trascrizione dell'agenzia dell'entrate della registrazione del rogito (non è mio l'immobile ma di un mio cliente), su tale nota c'è solo il foglio e particella nessun subalterno, e poi la natura: fabbricato in corso di costruzione.
Da quanto dici siete comproprietari dello stabile e non di un appartamento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
e poi la natura: fabbricato in corso di costruzione.
è come ipotizzavoi .... gli appartamenti non sono completi.

quindi ha venduto l'intero edificio come in corso di completamento.

Gli accatastamenti definitivi saranno fatti successivamente a lavori completati.

Penso che l'alienazione sia stata fatta ad 1 solo acquirente, che poi venderà gli appartamenti.

Però se questa è la reale situazione, ossia 1 solo proprietario, significa che non è un condominio.

Quindi perchè ti poni il problema della ripartizione delle spese condominiali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

gli 8 appartamenti sono tutti venduti, 7 appartamenti a degli svedesi, io sono in possesso di una sola nota di trascrizione, che sarebbe l'ottavo appartamento (unico italiano)!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami, ma sul rogito dovrebbero esserci scritti, oltre quanto già detto, anche i dati di classamento che comprendono la categoria, la classe, la consistenza (numero vani) e la rendita dell'appartamento, ci sono questi? Se non ci sono vai al Catasto e chiedi una visura catastale dell'appartamento e se è come penso avrai una spiacevole sorpresa.

Secondo me, il costruttore ha veduto in comproprietà tutto lo stabile e non i singoli appartamenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Lunedì mi reco al catasto per le visure, ora sono curioso su come si evolve la situazione!! vi aggiorno!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

se hai il pin per accedere al sito dell'agenzia delle entrate puoi farti una visura gratuita online delle tue proprietà, senza andare al catasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

aggiornamento: non risultando sub. mi sono ricacciato l'estratto di mappa dal quale risulta che vi sono le particelle intestate ai vari Svedesi, risulta però che sono proprietari di terreno seminativo non vi è presente nessun edificio. Il costruttore dice che ancora non chiude il permesso a costruire e che poi farà l'accatastamento (diciamo che a questo punto poco mi fido). Si può quindi evitare di pagare le quote condominiali? o si svolge ugualmente i servizi di condominio visto la situazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se non è stata fatta la chiusura lavori allora non esiste nemmeno l'agibilità del fabbricato e nessuno potrebbe risiedervi nè avere gli allacciamenti alle varie utenze. Ma temo che la risposta sia diversa da ciò che penso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se poi, come altri hanno qui correttamente ipotizzato, si tratta di comunione, allora le quote di comproprietà e di corresponsabilità si presumono uguali, con tutte le considerazioni conseguenti.

 

c.c. Art. 1101. Quote dei partecipanti.

Le quote dei partecipanti alla comunione si

presumono eguali.

Il concorso dei partecipanti, tanto nei vantaggi quanto

nei pesi della comunione, è in proporzione delle

rispettive quote.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non vi risiedono perchè vivono in Svezia e vengono 2 settimane l'anno! i contatori di luce e acqua ci sono è su questo ne sono certo! non è comunione perchè ognuno di loro è proprietario di una particella definita ed il resto del terreno è intestato alla società costruttrice per l'eventuale terza palazzina!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
non vi risiedono perchè vivono in Svezia e vengono 2 settimane l'anno! i contatori di luce e acqua ci sono è su questo ne sono certo! non è comunione perchè ognuno di loro è proprietario di una particella definita ed il resto del terreno è intestato alla società costruttrice per l'eventuale terza palazzina!
Sei andato al Catasto? Come è la situazione? Cosa ti hanno detto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ho fatto con l'online. mi sono estratto il mappale e da lì ho visto le particelle intestati ai vari proprietari, ho fatto la visura di ogni singola particella è risulta seminativo ogni singola particella! non vi sono sub.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ho fatto con l'online. mi sono estratto il mappale e da lì ho visto le particelle intestati ai vari proprietari, ho fatto la visura di ogni singola particella è risulta seminativo ogni singola particella! non vi sono sub.
Non sono un tecnico, ma se non c'è il sub non si può individuare l'unità immobiliare all'interno del fabbricato, per cui quale è la tua e quale è quella degli altri proprietari?

 

Vedi questo link che spiega come leggere i campi della visura;

https://www.catastoinrete.it/come_si_legge_una_visura_catastale.asp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

A mio avviso, in base a quanto descritto, la procedura di accatastamento non è ancora completa. Sembrerebbe che l'edificio non sia ancora inserito in mappa, pertanto le visure dei terreni risulteranno intestate ai vari acquirenti che hanno rogitato; in parole povere non si è attuato ancora il completo passaggio catastale da "Terreni" a "Fabbricati" con la suddivisione nei vari subalterni.

Infatti la visura del fabbricato, come descritto, risulterebbe ancora in corso di costruzione tant'è che non è presente alcun subalterno: "sono in possesso solo della nota di trascrizione dell'agenzia dell'entrate della registrazione del rogito (non è mio l'immobile ma di un mio cliente), su tale nota c'è solo il foglio e particella nessun subalterno, e poi la natura: fabbricato in corso di costruzione".

Quindi per "dirimere" la faccenda occorre innanzi tutto visionare l'atto completo, secondariamente consultare un tecnico che possa fornire tutti i chiarimenti del caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ho appena parlato con il tecnico (di mia parte) anche a lui sembra strana e non chiara la procedura, non si spiega il perchè non richiedere l'agibilità per gli appartamenti venduti non è un costo elevato. mi consiglierebbe di andare al comune e vedere se ESISTE un permesso a costruire, rischiando che se non esiste di alzare un polverone. Io non credo che abbia costruito abusivamente. La prassi comunque dice che è strana e insolita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma la cosa anche strana è che si tratta in effetti di terreno, quindi con la/le relativa/e visura che afferisce al catasto terreni, con:

- rendita agraria

- rendita dominicale

- ogni singola particella risulta seminativa

etcc.

quindi non si spiega perché con estremi catastali di un terreno il notaio inserisce nel atto che si tratta di fabbricato in corso di costruzione!

 

Con quanto asserito dal notai si doveva produrre almeno il "tipo mappale", che invece ancora manca e come è stato giustamente detto:

"Sembrerebbe che l'edificio non sia ancora inserito in mappa"

quindi le procedure di accatastamento del fabbricato non sono mai state iniziate …..almeno per ora!

 

Da questo ne discende che tali costi sono a carico degli ignari acquirenti.

Salvo che tramite accordi tra le parti si sia stabilito diversamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×