Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
DreddFlanders

Condominio nega divieto di sosta

Buonasera. Sono il titolare di un'autofficina. Il local in cui lavoro è il affitto.

Fino a poco tempo fa era diviso in società con un mio collega che era il titolare unico dell'attività. Ora, il titolare è andato via non pagando circa 5000€ di rate riscaldamento. Io sono subentrato nell'attività diventando il nuovo titolare e il nuovo affituario del locale officina. Ho chiesto il passo carraio per entrare con le auto, e il comune dietro pressione del condominio, non me lo concede finchè a dire loro non pagheró al condominio le vecchie rate di riscaldamento che non erano assolutamente intestate a me. Come devo comportarmi per far valere i miei diritti? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Purtroppo non ci sono buone notizie: chiunque subentri nel rapporto di locazione (vedi Cassazione numero 10485 del 2004 ) è solidamente responsabile delle omissioni maturate nei confronti del proprietario dell'immobile. Infatti, secondo la sentenza citata, il proprietario, indipendentemente da chi risulti inquilino, ha diritto di richiedere al conduttore del momento o ai pregressi inquilini, il pagamento sia dei canoni che delle spese insolute, da chiunque non pagati, sia il risarcimento degli eventuali danni arrecati all'immobile locato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Però il problema non c'è col padrone di casa, ma col condominio, per le spese generali dei riscaldamenti non pagate dal precedente affittuario. È possibile che per una cosa del genere il comune non mi consenta il passaggio per lavorare e inserire le mie auto in officina?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il mancatoo pagamento delle spese condominiali non credo che rientrino tra i requisiti per ottenere o meno il passo carrabile .

 

Il comune non puo' negrati il passo carraio per questioni prettamente condominiali .

 

Le spese condominiali non c'entrano nulla con il passo carraio .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Eppure il comune mi risponde che il condominio si è messo di traverso non dando il benestare. Quello che io mi chiedo: ma è possibile che per qualcosa che il passato affittuario non ha pagato, devo a ere tutti questi problemi io che sono appena subentrato come nuovo affittuario? E poi, se il comune non mi concede il passaggio perche il condominio non da l'ok, come faccio a lavorare? Mah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ripeto per me non esiste che il condominio possa "comandare" il comune ovvero non far concedere il passo carrabile .

 

il mancato pagamento di oneri condominiali non sono un motivo per il diniego da parte del comune della concessione del passo carrabile .

 

se non viene concesso ci saranno altri motivi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao DreddFlanders, ho letto che la domanda al comune per avere il passo carrabile non può essere presentata da un affittuario ma, quando trattasi di condominio, solamente dall'amministratore munitosi di delibera unanime o comunque consenso scritto da parte di tutti i condomini. Potrebbe essere questo il tuo problema? C'è qualche condomino che non vuole il passo carrabile? Oppure l'amministratore sta aspettando che qualcuno saldi gli arretrati condominiali prima di procedere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Questa proprio non l'avevo ancora sentita.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
.... il comune dietro pressione del condominio, non me lo concede finchè a dire loro non pagheró al condominio le vecchie rate di riscaldamento che non erano assolutamente intestate a me...

Il Comune che cede alle pressioni del condominio o qualche condòmino che conosce l'impiegato Comunale ed ha trovato la strada per tentare di recuperare il credito tramite conoscenze?

Io tornerei al Comune con dei testimoni e mi farei raccontare nuovamente la favola della concessione subordinata al pagamento del riscaldamento.

Poi saluterei l'incaricato preannunciandogli che mi sarei recato immediatamente a fare un esposto alla Procura della Repubblica di quanto riferito dal Sig. impiegato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... Fino a poco tempo fa era diviso in società con un mio collega che era il titolare unico dell'attività. Ora, il titolare è andato via non pagando circa 5000€ di rate riscaldamento. Io sono subentrato nell'attività diventando il nuovo titolare e il nuovo affituario del locale officina. Ho chiesto il passo carraio per entrare con le auto, e il comune ...

Prima (quando il titolate era il tuo collega) non c'era l'autorizzazione al passo carraio? e come faceva? il vecchio titolare ora lavora alle tue dipendenze? quando è stata revocata l'autorizzazione al passo carraio? prima della cessione che tipo di società avevate formato? il proprietario del locale è stato consenziente alla cessione dell'azienda ? Perché l'amministratore del condominio chiede a te i 5.000 euro e non al proprietario nel locale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi rendo conto che forse il mio intervento ha sollevato delle perplessità che non voleva assolutamente sollevare. Cerco di spiegare quella che potrebbe, e sottolineo potrebbe, essere una interpretazione dei fatti. Non vi è il minimo dubbio che il comune non possa subordinare la concessione del passo carrabile al versamento delle quote condominiali; sono 2 questioni completamente avulse e le norme in questione, ben citate da Meri non lo prevedono. Però se guardate i siti istituzionali dei principali comuni italiani potete vedere che, nel caso di richiesta di concessione passi carrai condominiali, è previsto che tale richiesta sia fatta dal rappresentante legale del condominio (e quindi l'amministratore, ove sia stato nominato ) munito di delibera assembleare. E' su questo punto che potrebbe vertere la questione di DreddFlanders.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
...nel caso di richiesta di concessione passi carrai condominiali, è previsto che tale richiesta sia fatta dal rappresentante legale del condominio (e quindi l'amministratore, ove sia stato nominato ) munito di delibera assembleare. E' su questo punto che potrebbe vertere la questione di DreddFlanders.

Ammesso e non concesso, sarebbe plausibile se si trattasse di passo carrabile per accedere ad una parte comune (cancello del cortile condominiale).

In questo caso si tratta di passo carrabile per accedere ad un locale PRIVATO dove esiste un singolo proprietario ed un conduttore.

Il condominio non ha facoltà di rilasciare permessi sulle parti privati.

Ammesso che ci fosse questa facoltà derivante da un regolamento contrattuale, resterebbe un contenzioso tra condòmino e condominio. Cosa c'entra il Comune?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Mi rendo conto che forse il mio intervento ha sollevato delle perplessità che non voleva assolutamente sollevare. Cerco di spiegare quella che potrebbe, e sottolineo potrebbe, essere una interpretazione dei fatti. Non vi è il minimo dubbio che il comune non possa subordinare la concessione del passo carrabile al versamento delle quote condominiali; sono 2 questioni completamente avulse e le norme in questione, ben citate da Meri non lo prevedono. Però se guardate i siti istituzionali dei principali comuni italiani potete vedere che, nel caso di richiesta di concessione passi carrai condominiali, è previsto che tale richiesta sia fatta dal rappresentante legale del condominio (e quindi l'amministratore, ove sia stato nominato ) munito di delibera assembleare. E' su questo punto che potrebbe vertere la questione di DreddFlanders.

 

Forse non si è letto con la dovuta attenzione cosa ho scritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve,

grazie per le correzioni 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie,cmixavete chiarito un bel po di cose. Ora procederò con i vari ricorsi e vediamo se si muove qualcosa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×