Vai al contenuto
Arcopinto

Condominio minimo - si può considerare un condominio minimo?

Vivo in un villino bifamiliare,dove l appartamento,la cassa di scale,lastrico solare,cortile ,cantina e terreno sono di mia proprietà,l altro propietario ha ul suo appartamento e le servitu di attraversamento per raggiungere il suo appartamento e anche la servitu di parcheggio.Si puo considerare un condominio minimo?

Si perchè ci sono altre proprietà in comune, p.es. il tetto, le fondamenta, i muri maestri.

Se sulla parete portante che sta sul cortile che è miogli ho istallaato la macchina del condizionatore?

Potrà farlo rimuovere? E ho appoggiato delle fioriere in muratura a questa parete,le ho isolate prima col polistirolo 3 cm, con mattoni in cotto 3cm , vasca in plastica poi terreno,potra' farle rimuovere?

 

- - - Aggiornato - - -

 

Quando le ho fatte ,lui mi ha dato l ok, a voce,potrà farmele togliere?

Il principio, sancito dal 1102 c.c. è che si possano usare le parti comuni a condizione che anche gli altri condòmini possano farlo. Ora, tu hai messo dei manufatti nella tua proprietà (se ho ben capito) e usato parti comuni. allo stesso modo può fare l'altro condòmino.

Anche se hai più millesimi siete solo in due e ci sarebbe la parità di teste. Quindi non si avrebbe la doppia maggioranza.

Se gli chiedo di mettere alla interno i vasi che ha sulla ringhiera e non lo fa,cosa posso fare?(visto che sono solo io a togliere le sue foglie visto che io non ne ho)

Lascio il link ad un post che abbiamo pubblicato di recente sul nostro blog che spero possa essere utile a tutti per capire quali sono le condizioni di base che determinano la presenza o meno di un condominio minimo. Il post è incentrato sulla possibilità di richiedere le detrazioni fiscali 50% e 65% per i condomini minimi, ma ho ritenuto indispensabile dare anche una piccola infarinatura giuridica su questa tipologia molto particolare ma diffusa di condominio.

http://bit.ly/detrazionicondominiminimi

×