Vai al contenuto
ANNAGM

Condominio ingestibile - il pagamento della fattura del gennaio 2018?

Buongiorno, 

ho un problema, mi è stato chiesto un parere da un amico su come risolvere questa situazione.

Un piccolo condominio di n. 6 unità con un amministratore in carica, prendono accordi con il giardiniere di fare un'intervento urgente di potatura di un pino pericoloso, solo che dopo aver emesso la fattura il pagamento non arriva mai.

L'amministratore al telefono comunica che il condominio è ingestibile perchè i condomini non ne vogliono sapere di pagare le spese condominiali, non ci sono nemmeno i fondi per pagare le utenze della luce e l'acqua in comune.

L'amministratore in carica dichiara di abbandonare il condominio.

Ora la corrente elettrica condominiale é stata chiusa e non hanno un amministratore.

Il giardiniere essendo un creditore come può fare valere i suoi diritti e chiedere il pagamento della fattura del gennaio 2018?

Grazie 

Saluti  

ANNAGM dice:

Buongiorno, ...

Il giardiniere essendo un creditore come può fare valere i suoi diritti e chiedere il pagamento della fattura del gennaio 2018?

Grazie 

Saluti  

Il giardiniere può contattare un legale e procedere con la richiesta del D.I. al condominio

Grazie per la risposta, ma il legale quanto potrebbe chiedere? E Soprattutto come fa, manda una comunicazione ad ogni singolo condomino?

ANNAGM dice:

Grazie per la risposta, ma il legale quanto potrebbe chiedere? E Soprattutto come fa, manda una comunicazione ad ogni singolo condomino?

Non posso conoscere il tariffario di ogni legale e non saprei che procedura potrebbe seguire, comunque se la cosa va a buon fine normalmente il Giudice fa pagare al debitore (condominio in questo caso) il dovuto, l'interesse legale, le spese legali e quelle di giudizio.

ANNAGM dice:

 

L'amministratore in carica dichiara di abbandonare il condominio.

 

L'amministratore non può abbandonare il condominio ma deve seguire le procedura (assemblea, dimissioni e nomina successore o autogestione) e sino a che non sarà sostituito o autogestione, rimarrà in carica in proroga

Modificato da Tullio Ts

Domani mi informo e vi aggiorno sulla situazione.

Per quanto riguarda il legale immagino che ognuno ha un proprio tariffario ma chiedevo indicativamente la cifra perchè penso che la cifra all'avvocato la debba anticipare il giardiniere almeno per avviare la procedura.

 

Ringrazio gentilissimo per le risposte.

 

ANNAGM dice:

Domani mi informo e vi aggiorno sulla situazione.

Per quanto riguarda il legale immagino che ognuno ha un proprio tariffario ma chiedevo indicativamente la cifra perchè penso che la cifra all'avvocato la debba anticipare il giardiniere almeno per avviare la procedura.

 

Ringrazio gentilissimo per le risposte.

 

E' normale che se il giardiniere si rivolge all'avvocato pagherà lui la parcella, però alla fine della causa normalmente in questi casi il Giudice fa pagare tutto al condominio.

ANNAGM dice:

ma chiedevo indicativamente la cifra perchè penso che la cifra all'avvocato la debba anticipare il giardiniere almeno per avviare la procedura.

Non ha senso parlare di quanto costerà perché ogni situazione è un caso unico e può svilupparsi in infiniti modi. Di certo il primo pagamento sono sempre quei 200-300€ circa per il cosiddetto "studio" della pratica. Quindi da lì a salire per migliaia e migliaia di euro.

Modificato da Maxi

Buongiorno, é stato contattato l'amministratore che era in carica quando era stata emessa la fattura.

Gentilmente ha risposto che l'amministratore ha dato le dimissioni convocando un'assemblea e richiedendo di nominare un responsabile al quale consegnare la documentazione ma tutt'oggi non si sono ancora mossi pertanto l'amministratore attende a chi consegnare la documentazione condominiale.

I condomini hanno contattato il precedente amministratore quando é stata scollegata la luce elettrica delle parti comuni per richiedere i documenti ma in quel frangente essendo responsabile della documentazione ha comunicato che fin quando non nominano un responsabile giustamente non può consegnare il tutto alla prima persona che ne faccia richiesta.

 

×