Vai al contenuto
Serena.S

Condominio abbandonato a se stesso - revoca/nomina amministratore

Buongiorno,

 

un condominio l'11 ottobre ha mandato una raccomandata all'amministratore, richiedendo un'assemblea straordinaria per revocargli il mandato e nominare un nuovo amministratore, me.

 

L'amministratore (che ha ricevuto il 14 ottobre la raccomandata) il 18 ottobre ( 7 giorni dopo quindi ) ha risposto così:

 

Prendendo atto di quanto inviato con raccomandata, il sottoscritto in riferimento all'art 66 disp.att. C.C lascia libero il condominio di organizzare un'assemblea straordinaria con la revoca del mandato che lo riguarda.

 

In pratica se ne è lavato le mani, lasciando libero il condominio di organizzare un'assemblea senza di lui.

 

Può farlo? O deve prima far approvare i bilanci?

 

 

Ora, se l'agire dell'amministratore è legale, i condomini dovranno indire un'assemblea straordinaria per la revoca/nomina, ma essendo privi di amministratore non hanno il verbale.

 

 

E' legale acquistarne un altro e poi in un secondo momento quando ci sarà il passaggio delle consegne inserirlo nei documenti

o basterà compilare un foglio firmato da tutti in cui si palesa la volontà di revocare e nominare un nuovo amministratore?

 

Il condominio mi ha chiesto di preparargli una bozza per l'assemblea, entro quanti giorni si potrà tenere visto che la risposta alla raccomandata è stata repentina (non sono trascorsi quindi i 10 giorni dal ricevimento della raccomandata) ?

e soprattutto quali norme è giusto citare (oltre all'art 66 per indire la stessa)?

 

 

Sono alle prime armi e vorrei fare le cose per bene, ma molte cose mi sono ancora oscure, confido nel vostro aiuto!

 

Grazie!

L'amministratore si è comportato meglio del previsto, avvisando i promotori che lui non convocherà nessuna assemblea, ora i richiedenti possono convocare tutti i condomini con all'OdG quanto richiesto all'amministratore.

Il bilancio verrà eseguito al momento del passaggio delle consegne dove il nuovo firmerà in contraddittorio tutto quanto sarà a lui consegnato, documenti, fatture, ricevute e cassa, da questo il neo eletto ripartirà

Non è necessario avere il libro dei verbali per il momento, il verbale potrà essere scritto su un foglio di carta e poi ricopiato fedelmente dopo le consegne sul libro dei verbali in consegna per ora all'amministratore in carica.

Per la convocazione dell'assemblea vale qualsiasi forma, questo un esempio;

 

Al posto della firma dell'amministratore si firmeranno i promotori.

Grazie Tuxx!!!

 

Ho qualche altra domanda.

 

- L'avviso di convocazione può essere consegnato a mano o è necessario l'invio tramite raccomandata?

 

- Dopo quanti giorni potrò indire l'assemblea ordinaria? E' necessario attendere il passaggio delle consegne oppure devo farla prima? E in tal caso all'ODG inserirò solo la nomina nuovo amministratore?

 

 

Grazie!

E' possibile la consegna a mano con firma per ricevuta

L'assemblea di 1° convocazione può e deve svolgersi dopo 5 giorni dall'avviso e la seconda deve svolgersi il giorno dopo la 1° ed entro il 10° giorno dalla medesima

Il passaggio delle consegne non si può effettuarlo prima della nomina del nuovo amministratore, in quanto il vecchio è ancora in carica.

Grazie mille Tuxx del grande aiuto.

 

Non mi sono spiegata bene, intendevo dire:

 

Successivamente all'assemblea che i condomini terranno nei prossimi giorni (oggi gli fornirò la convocazione da far girare tra loro, per fortuna è un condominio piccolo e vanno tutti d'accordo), in cui revocheranno il vecchio amministratore e nomineranno me, come è meglio che io agisca?

 

a) invio una raccomandata di ringraziamento e accettazione nomina ai condomini

e una raccomandata al vecchio amministratore per il passaggio delle consegne

e solo quando ho in mano tutto indico la prima assemblea ordinaria?

 

b) indico la prima assemblea ordinaria direttamente con all'ODG la nomina dell'amministratore e varie ed eventuali?

 

 

 

In ultimo, riallacciandomi al mio primo quesito, chiedo nuovamente delucidazioni su questo:

Il condominio mi ha chiesto di preparargli una bozza per l'assemblea di revoca e nomina amministratore.

Quali norme è giusto citare (oltre all'art 66 per indire la stessa)?

 

Grazie ancora!

Quando i condomini revocheranno il vecchio amministratore e nomineranno te (si fa con un unica votazione di nomina), dovrai accettare l'incarico come previsto all'art. 1129 cc;

 

Contestualmente all'accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell'incarico, l'amministratore

comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la

sede legale e la denominazione, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell'articolo

1130,

cc art. 1130;

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli

proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice

fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato

relativo alle condizioni di sicurezza.

7) curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca

dell'amministratore e del registro di contabilità.

e comunicare il tuo compenso annuo;

 

cc art. 1129;

L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare

analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per

l'attività svolta.

Obbligatoriamente non sono necessari ringraziamenti ?

Anche se non mi è chiaro materialmente subito dopo la nomina come agire...
Dopo la nomina per le consegne devi contattare l'ex amministratore, per il resto più di così non posso aiutarti, non sono amministratore e poi le nuove norme sono entrate a regime appena 4 mesi fa il 18.06.13.
×