Vai al contenuto
interior

Condomini Morosi possiamo togliere il servizio di portierato?

Buongiorno,

nel mio condominio stiamo pagando da anni per 2 grossi morosi (circa 50.000,00 totali).

Vorrei sapere, in previsione dell'assemblea che si terrà martedì 28 ottobre (fra 2 gg), posso chiedere di togliere a questi morosi il servizio di portierato? Niente posta ecc.

Se sì il costo del portierato non verrà più addebitato a noi umili paganti?

Cosa si può togliere a chi non paga da anni?

 

grazie

Una condomina che paga le spese

No. Si possono togliere i servizi che per loro natura possono godersi separatamente. Il servizio di portierato non rientra tra questi.

Dacc art. 63;

In caso di mora nel pagamento dei contributi che si sia protratta per un semestre, l'amministratore

può sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento

separato.

Se è possibile togliere il servizio ai morosi si può fare, ma non credo che il compenso dovuto al portiere si possa ridurre, perchè per lui 100 lettere al mese oppure 50 non cambierà nulla, a meno che non avete un sistema in cui il compenso sia determinato sul numero di lettere che manipola il portiere.

Comunque mi chiedo come mai l'amministratore oppure voi condomini non sollecitate alla messa in mora per i morosi con relativo Decreto Ingiuntivo ed eventuale pignoramento? La cifra dovuta non è piccola mi pare.

ok grazie.

Quali sono i servizi che per loro natura possono godersi separatamente?

Luce e gas no, acqua è condominiale e non divisibile, cosa per esempio?

Mi scusi ma non ho proprio idea.

grazie

Grazie per la risposta.

La cifra aumenta di anno in anno infatti io sono stanca di pagare 500,00 all'anno per questi morosi.....

L'amministratore ha già pratiche con legali da anni ma se non pagano non pagano.

Dopo quanto un appartamento può essere messo all'asta?

Cosa dovrebbe fare e dirci l'amministratore in merito?

Grazie

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ascensore impossibile sono al piano terra.....

Riscaldamento si può fare? Abbiamo la nuova caldaia con i ripartitori, Possiamo farlo? Non andiamo contro la legge?

 

- - - Aggiornato - - -

 

no no la posta no.

grazie

E' la legge, per i morosi pagano gli altri.

Ma scusa tu non lo sai?

No non è la legge, la legge dice tutt'altro;

 

Dacc art. 63. Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea,

l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione

immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed è tenuto a comunicare ai creditori non

ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.

I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo

l'escussione degli altri condomini.

...

In sintesi?

Nel consuntivo cosa devo guardare in merito?

Il riscaldamento glielo possiamo togliere ?(fra l'altro uno di questi morosi è un ufficio non una casa)

Ufficio o casa è sempre un condomino anche fosse un officina meccanica od un laboratorio di analisi mediche, in pratica il creditore prima di richiedere il pagamento ai condomini virtuosi, cioè quelli che hanno sempre corrisposto le loro personali quote, deve chiederle ed eventualmente agire contro il vero moroso e l'amministratore a richiesta deve fornire al creditore il nominativo del moroso, ossia chi non ha mai versato nulla o non a sufficienza per il pagamento delle sue quote dovute.

Questo dice in sostanza l'art 63 Dacc.

grazie ma non ho capito molto bene, posso non pagare nulla per un moroso?

Non ho soldi per gli altri.

E' la legge, per i morosi pagano gli altri.

Ma scusa tu non lo sai?

non esiste una legge del genere . (forse esiste in qualche "mondo parallelo ")

--link_rimosso--

 

http://www.matteoperoni.it/sospensione-dei-servizi-al-condomino-moroso/

--link_rimosso--

inoltre:

Con il nuovo decretolegge di riforma della giustizia civile approvato nell’ultimo Consiglio deiministri viene modificato sostanzialmente il processo esecutivo. Loscopo dell’intervento è, da un lato, una maggiore tutela dei creditorie, dall’altro, una semplificazione delle procedure.

Le maggiorinovità riguardano l’esecuzione forzata mobiliare e il pignoramentopresso terzi. Nel primo caso consentiranno, da un lato, la possibilità perl’ufficiale giudiziario di scovare i beni del debitore collegandosi con lebanche dati in uso al fisco e, dall’altro lato, per incentivare quest’ultimo intermini di efficienza, una maggiorazione sulla retribuzione dallo stesso sullabase del risultato ottenuto. Infine, in caso di pignoramento dellacasa, quest’ultima dovrà essere sloggiata immediatamente. Con il nuovo decretolegge di riforma della giustizia civile approvato nell’ultimo Consiglio deiministri viene modificato sostanzialmente il processo esecutivo. Loscopo dell’intervento è, da un lato, una maggiore tutela dei creditorie, dall’altro, una semplificazione delle procedure. Le maggiorinovità riguardano l’esecuzione forzata mobiliare e il pignoramentopresso terzi. Nel primo caso consentiranno, da un lato, la possibilità perl’ufficiale giudiziario di scovare i beni del debitore collegandosi con lebanche dati in uso al fisco e, dall’altro lato, per incentivare quest’ultimo intermini di efficienza, una maggiorazione sulla retribuzione dallo stesso sullabase del risultato ottenuto. Infine, in caso di pignoramento dellacasa, quest’ultima dovrà essere sloggiata immediatamente. (laleggepertutti.it)

Quindi, come già detto, parlatene con un ottimo avvocato......Il tribunale di Milano ha già dato corso alle nuove disposizioni

×