Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Ilary

Condomini irrispettosi delle norme di pulizia e raccolta differenziata

Buongiorno. Nel nostro condominio sono sorti problemi molto gravi per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti, nonostante i ripetuti richiami dell'amministratore e gli avvisi lasciati dal comune, alcuni condomini continuano a mischiare indiscriminatamente i rifiuti, e come se non bastasse, nei locali condominiali preposti alla raccolta dei rifiuti, vengono abbandonati materiali ingombranti che dovrebbe essere portati in discarica. Ultimamente abbiamo avuto anche topi che giravano per le cantine ed il cortile, ma ciò non è servito a scoraggiare i soliti incivili. In assemblea è stata proposta l'installazione di telecamere nei punti cruciali, ma per pochissimo non siamo riusciti a raggiungere la maggioranza. Ci sarà un sistema per impedire che succedano fatti così vergognosi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sì deve passare alla raccolta porta a porta individuale e non condominiale altrimenti non ne uscite.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La raccolta porta a porta in un condominio con molte famiglie credo sia difficile da farsi, da noi viene fatta per tutto il condominio, almeno per il momento e fino a nuove disposizioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se fatto col porta a porta, con bidoni no lasciato su suolo comunale, è il Comune che può intervenire e sanzionare. Su suolo condominiale l'amministratore può solo scrivere lettere e, se si vuole proseguire, servono avvocati e risorse economiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore con la nuova riforma del codice civile ora può anche sanzionare chi non rispetta le regole condominiali, però nel caso non si sappia chi abbandona i rifiuti in condominio, siamo al punto di partenza. La stessa cosa vale l'avvocato, per fare causa a qualcuno devi avere delle prove, altrimenti a chi la fai?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore non può sanzionare nessuno. Per farlo bisogna modificare il regolamento di condominio introducendo una sanzione specifica (come ad, esempio il codice della strada: divieto di sosta euro xxx; passi col rosso euro yyy; ecc...) poi sarà l'assemblea, a maggioranza qualificata, ad applicare la sanzione. L'eventuale delibera assembleare può essere impugnata entro 30 giorni e si va in conciliazione e poi dal giudice. Praticamente impossibile.

Se i rifiuti sono abbandonati su suolo comunale tutti i problemi sono trasferiti alla Polizia Locale che, nel caso becchi il trasgressore, sanziona seduta stante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La prima cosa che abbiamo fatto è stata modificare il regolamento condominiale con le nuove regole, quindi fin qui tutto a posto. Però come detto precedentemente, l'abbandono dei rifiuti avviene all'interno del condominio, lo so benissimo che se vengono abbandonati su suolo pubblico è un problema di Polizia Locale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

anche le telecamere non servono.... si possono vedere i filmati solo al compimento di un reato e non mi sembra che mischiare i rifiuti sia tale !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è un reato fare gli sporcaccioni, è solo un comportamento da trogloditi, ed inoltre mischiare i rifiuti potrebbe farci incorrere in sanzioni da parte del Comune, già abbiamo avuto dei richiami scritti. Perlomeno le telecamere servirebbero da deterrente, per quanto senza etica, non piace a nessuno essere individuato nelle proprie malefatte. Visto che la situazione sta diventando invivibile, non ci rimane che parlare con l'amministratore e cercare di capire se sia possibile installare delle telecamere solo in determinati punti, anche senza la maggioranza assembleare, in certi casi per il bene del condominio, l'amministratore può prendere autonomamente decisioni che implicano un esborso di denaro. Vi farò sapere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Solo per chiarezza.

 

questa è la risposta del Garante, per un problema simile al tuo nel nostro condominio,,,:

 

"ricordiamo che la Legge 11.12.2012, recante ‘Modifiche alla disciplina del Condominio negli edifici’ prevede che l’Assemblea, con la maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno la metà dei millesimi ( articolo 1136, comma 2 del Codice Civile) può deliberare l’installazione sulle parti comuni dell’edificio di impianti di Videosorveglianza.Per il resto, in ordine al funzionamento del sistema si applicano le prescrizioni del Codice della Privacy e, in particolar modo, quanto indicato nel Provvedimento generale in materia di Videosorveglianza dell’8 aprile 2010. Le inviamo quindi, il provvedimento generale sulla videosorveglianza adottato dal nostro Ufficio: http://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/1712680 . Le inviamo inoltre la guida predisposta dal Garante alla luce della recente riforma del disciplina del condominio, in vigore dal mese di giugno 2013: http://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2680257 dove alle pagine 7 e 16 vi sono utili chiarimenti al quesito da Lei formulato formulato. "

 

quindi, comunque, senza maggioranze, già partite col piede sbagliato !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Mario Pessina, come prevedevo, diciamo che bisognerà lavorare per raggiungere la maggioranza. A proposito di quanto sia difficile mettere le cose in testa alla gente, mi viene in mente un vecchio detto milanese, che non posso dire perché è un pochino volgare, anche se assolutamente incisivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×