Vai al contenuto
alfonso.polizzi

Condomina che ha il desiderio di sottrarsi al "condominio"

Come vi comportereste nel caso un condomino facente da sempre parte oltre che del consorzio di appartenenza anche al condominio originariamente costituito con codice fiscale (e regolamento di condominio) che paga allo stesso consorzio le quote relative oltre al conto corrente ed all'amministratore che si occupa di fare tutto ciò,vi inviasse, dopo una telefonata minacciosa in cui vi minaccia di farvi la guerra per tutta la vita, una lettera raccomandata RR dal seguente contenuto?:

"La sottoscritta Miopadreèavvocato, come unica proprietaria e non comproprietaria del villino sito in via MaMiFacciailPiacere! n°0, comunica che al momento dell0'atto d'acquisto, con atto notarile n°----- del _____, lo ha acquistato come villino autonomo. Pertanto la stessa non riconosce la costituzione del condominio e si dissocia da qualsiasi iniziativa da questo condominio intrapresa in eventuali assemblee. Si fa presente che la stessa provvederà ai pagamenti dovuti al Consorzio "Siamo Tutti Ricchi e Prepotenti" e al Comune di Paradiso Fiscale previsti per legge (acqua,illuminazione pubblica ecc.) Pertanto non approvo nè il bilancio consuntivo e relativo riparto nè il bilancio preventivo 2015. Si fa presente che per non chiarezza, visto il recente acquisto, è stata data delega (mai pervenuta) pensando che fosse il Consorzio. In fede....."

Se ha impianti in comune, entra a far parte automaticamente del condominio, non c'è bisogno sia scritto nel rogito notarile........

Se ha impianti in comune, entra a far parte automaticamente del condominio, non c'è bisogno sia scritto nel rogito notarile........

Questo è pacifico, come sono pacifiche anche alcune considerazioni:

1) Il soggetto in causa è arrivata "fresca fresca" pochi giorni prima della fine dell'anno

2) L'amministratore è stato chiamato a farlo e nominato dagli altri 12 condomini dopo che il precedente aveva rimesso le sue dimissioni con regolare assemblea

3) Nell'arco delle decine di anni precedenti i proprietari hanno sempre convissuto in pace e concordia quasi "idilliache" e nel rispetto dovuto a chi, per loro conto, provvedeva a raccogliere i fondi ed occuparsi dei pagamenti al consorzio di appartenenza

4) Ogni villa è attaccata all'altra tramite un muro di separazione, quindi tetto comune, unica fornitura d'acqua

5) Esiste un regolamento di condominio ed esistono le tabelle millesimali con le quali si sono sempre divise le spese da corrispondere al consorzio

Visto che ci sono cose in comune è un condominio, e se questa condomina non approva il consuntivo poco male l'importante è ottenere l'approvazione da parte degli altri condomini, se non paga le quote condominiali si richiede il D.I. poi si vedrà come si comporterà la signora "Miopadreèavvocato"

Visto che ci sono cose in comune è un condominio, e se questa condomina non approva il consuntivo poco male l'importante è ottenere l'approvazione da parte degli altri condomini, se non paga le quote condominiali si richiede il D.I. poi si vedrà come si comporterà la signora "Miopadreèavvocato"

Pensa che quando mi telefonò disse: "guardi che la telefonata è registrata".......e poi la precedente condomina mi contattò perchè l'agenzia immobiliare le ha richiesto (e presumo anche il suo notaio) la "liberatoria" dalle spese condominiali cosa che ho fornito fino al giorno preciso in cui dovevasi stipulare l'atto (per meglio dire sia la ex che l'agenzia mi hanno "messo in croce" perchè fornissi loro il documento!). Successivamente e adesso penso "Stranamente" la stessa signora subentrante ha inviato il pagamento di una rata straordinaria per la formazione di fondo cassa per sua natura volontario per il quale non avrei mai potuto emettere decreto ingiuntivo!

Io però non ho capito la funzione del condominio rispetto al consorzio.

In effetti il consorzio residenziale dovrebbe essere un'associazione che gestisce le parti comuni dei consociati.

Il condominio è una speciale forma di comunione tra più proprietari di proprietà esclusive con una sua gestione.

Nel primo post viene detto che il condominio paga le quote al consorzio...

 

Secondo me tra consorzio e condominio uno dei due è di troppo.

Forse è il caso di approfondire quanto sostiene la proprietaria "Miopadreèavvocato" chiedendo un consiglio all'avvocato del condominio.

Io però non ho capito la funzione del condominio rispetto al consorzio.

In effetti il consorzio residenziale dovrebbe essere un'associazione che gestisce le parti comuni dei consociati.

Il condominio è una speciale forma di comunione tra più proprietari di proprietà esclusive con una sua gestione.

Nel primo post viene detto che il condominio paga le quote al consorzio...

 

Secondo me tra consorzio e condominio uno dei due è di troppo.

Forse è il caso di approfondire quanto sostiene la proprietaria "Miopadreèavvocato" chiedendo un consiglio all'avvocato del condominio.

Caro Leonardo il consorzio di cui trattasi è una intera città grande quanto un comune di media grandezza......figuriamoci se ogni singolo gruppo di ville, seppur raggruppate a schiera, non dovesse come giustamente e saggiamente avere, un unico referente che si occupi della raccolta fondi e della "ripartizione" da attribuire a ciascuno, ma visto che vi è un solo contatore acqua, da sempre il consorzio ha madato e continua a mandare un unico prospetto per 13 u.i., ci vorrà pure qualcuno che si occupi di fare i calcoli o no? Comunque sia si è sempre fatto così e mai nessuno si è lamentato salvo coloro che non vi risiedono stabilmente e sono costretti a pagare l'acqua per millesimi mancando i contatori a defalco.

×