Vai al contenuto
Chiara1983

Condanna condominiale al risarcimento danno

buongiorno il mio condominio e stato condannato al risarcimento del danno per una causa con il condominio accanto.

in breve nel 2004 a causa di una forte pioggia la terrazza ad uso esclusivo si e allaggata, l'acqua in eccesso ha strabordato ed è colata sulla facciata del palazzo accanto al nostro rovinando rovinandola.

il CTU ha riscontrato che la copertina risultava integra ma insufficentemente soporgente per garantire al gocciolatoio la sua funzione,e che la griglia di raccolta e il bocchettone presenti nella terrazza fossero insufficiente a far defluire grandi quantita di acqua..insomma per questo dovremmo risarcire il condominio in aggiunta agli interessi maturari e spese legali.

la mia domanda è come saranno divise tra i condomini tali spese? in base alla tebella millesimale di proprietà? comprende anche i propiretati dei box e negozi?

Opure per 1/3 la proprietaria della terrazza ( cha a noi funge da copertura) e i 2/3 dovranno essere ripartiti per la colonna o per tutti i condomini compresi anche i proprietari che dei box e negozi?

grazie

Secondo il mio parere e visto che il danno è cagionato da insufficienza di sporgenza del gocciolatoio e altrettanto della griglia e del bocchettone, non dovrebbe rientrare nel criterio dell'art 1126 cc, ma di difetto di costruzione nello stabile, per cui mancando una eventuale assicurazione, la ripartizione dovrebbe essere effettuata per mlm di proprietà tra tutti i condomini nessuno escluso.

Si ma difficilmente una polizza coprirebbe un danno che un CTU rileva come dovuto ad errata progettazione/costruzione, in quanto sostanzialmente non si tratterebbe di evento fortuito, ma di evento colposo, tanto più che legato ad un fenomeno atmosferico "estremo" quali le cosiddette bombe d'acqua

Si ma difficilmente una polizza coprirebbe un danno che un CTU rileva come dovuto ad errata progettazione/costruzione, in quanto sostanzialmente non si tratterebbe di evento fortuito, ma di evento colposo, tanto più che legato ad un evento atmosferico "estremo".
Probabilmente sarà come dici, chissà, forse, non si sa.

In questo caso non c'è assicurazione ed il problema non si pone.

×