Vai al contenuto
enrico dimitri

Concessione piano di rientro a un condòmino.

Buongiorno.

Un condòmino moroso,dopo vari solleciti mi ha chiesto un piano di rientro.

Io ho risposto che non mi posso prendere alcuna responsabilità,e che se lo vuole lo chieda all'assemblea.(ci riuniamo lunedì)

La cifra è di 4000 euro,compresi interessi di mora.

Il mio timore è che se lo concedo a lui,poi mi vengono in pellegrinaggio.

Ho fatto bene?

Buongiorno.

Un condòmino moroso,dopo vari solleciti mi ha chiesto un piano di rientro.

Io ho risposto che non mi posso prendere alcuna responsabilità,e che se lo vuole lo chieda all'assemblea.(ci riuniamo lunedì)

La cifra è di 4000 euro,compresi interessi di mora.

Il mio timore è che se lo concedo a lui,poi mi vengono in pellegrinaggio.

Ho fatto bene?

Ormai l'assemblea è stata convocata e credo ne potrete discutere solo tra le varie.

Secondo me per stare più tranquilli è necessaria una specifica delibera dell'assemblea che ti dispensi dal procedere legalmente nei confronti del moroso e ti autorizzi ad adottare un piano di rientro.

Fallo capire a tutti leggendo in assemblea quali obblighi dispone l'art. 1129 nei confronti dell'amministratore:

 

"...Salvo che sia stato espressamente dispensato dall’assemblea, l’amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale il credito esigibile è compreso, anche ai sensi dell’articolo 63, primo comma, delle disposizione per l’attuazione del presente codice..."

Grazie Leonardo,

era quello che pensavo.

Ne discuteremo però,secondo me in approvazione di consuntivo,perché più aderente al problema.

E’ possibile ottenere una dilazione di pagamento degli oneri condominiali, ma l’accordo dev’essere messo per iscritto per evitare sgradite sorprese.

Si per la delibera assembleare.

×