Vai al contenuto
pipero

Concessione permesso per impalcatura

Buongiorno a tutti,

cerco di illustrare il mio caso e la mia posizione per avere gentilmente un parere.

Sono condomino di un condominio in cui presto si delibereranno lavori di manutenzione della facciata, ma allo stesso tempo sono anche proprietario di un'area che necessariamente dovrà essere utilizzata per montare l'impalcatura per i detti lavori.

C'è già un accordo informale con l'amministrazione per una compensazione in cambio della concessione del permesso di montare l'impalcatura ma, ormai alla vigilia della scelta dei preventivi, la questione non è stata ancora portata all'ordine del giorno. Mi chiedo come debba comportarmi, nel senso che non so se può bastare una delibera dell'assemblea riguardo al mio caso oppure sarebbe preferibile un contratto scritto, ma con chi, col condominio, con l'amministratore?

Un grazie anticipato per i consigli che, son sicuro mi saprete dare.

Saluti

Non hai diritto a nulla.E' una servitù necessaria,ed in più,per non andare a interpretare per analogia (come farei per dimostrare la servitù necessaria),c'è un articolo preciso del codice civile,l'843,che sancisce il tuo dovere nel caso in questione.

Possibile che il tuo amministratore,che firma un contratto di appalto complesso come quello che si sigla nel corso di lavori del genere,è poi così a digiuno di diritto?

Non portare proprio l'argomento in assemblea,rischiate una figuraccia.

Molte grazie, mi è stato di grande aiuto e ho veramente apprezzato il preciso riferimento all'articolo del codice. Ingenuamente pensavo che siccome i comuni impongono il pagamento di un balzello per l'occupazione del suolo, anche ai privati fosse dovuto qualcosa, inoltre,colpa mia che non lo ritenevo importante, devo aggiungere che la servitù non sarebbe stata affatto necessaria se nel condominio non fossero state realizzate opere abusive che hanno modificato il profilo originale del fabbricato.

Ancora grazie per la vostra disponibilità e pazienza.

Saluti

art 843 c.c.

Accesso al fondo

Il proprietario deve permettere l'accesso e il passaggio nel suo fondo, sempre che ne venga riconosciuta la necessita, al fine di costruire o riparare un muro o altra opera propria del vicino oppure comune.

Se l'accesso cagiona danno, è dovuta un'adeguata indennità.

Il proprietario deve parimenti permettere l'accesso a chi vuole riprendere la cosa sua che vi si trovi accidentalmente o l'animale che vi si sia riparato sfuggendo alla custodia. Il proprietario può impedire l'accesso consegnando la cosa o l'animale (896, 924; Cod. Pen. 637).

 

×