Vai al contenuto
Giovanni1943

Compromesso con scrittura privata

Ciao a tutti. Sto vendendo un posto auto alla persona che lo ha in affitto da molti anni. Come ero abituato, ho fatto una scrittura privata con pagamento dilazionato in un anno e tramite bonifico. Un amico costruttore mi dice che da x tempo non si può piùà fare in questo modo ma, bisogna fare la promessa di vendita davanti ad un notaio. Qualcuno è in grado di chiarirmi la procedura corretta?

A me non risulta. La scrittura privata è perfettamente valida, sarebbe meglio farla registrare, ma non è indispensabile. La registrazione tutelerebbe comunque l'acquirente nel caso che il venditore in un secondo momento stipulasse un compromesso con un'altra persona. Saluti.

La scrittura privata è valida nei contratti di compravendita immobiliare. Le firme devono essere autenticate dal notaio oppure da un pubblico ufficiale così come previsto dall'art. 1130 c.c. I comma e 2702 c.c.

A me non risulta. La scrittura privata è perfettamente valida, sarebbe meglio farla registrare, ma non è indispensabile. La registrazione tutelerebbe comunque l'acquirente nel caso che il venditore in un secondo momento stipulasse un compromesso con un'altra persona. Saluti.

Attenzione a non confondere registrazione con trascrizione. La prima è obbligatoria e costituisce un semplice adempimento fiscale non offre quindi alcuna tutela all'acquirente. La seconda, possibile solo con contratti preliminari stipulati dinnanzi ad un notaio o dei quali un notaio abbia autenticato le firme, tutela l'acquirente da raggiri o creditori del venditore.

La scrittura privata è valida nei contratti di compravendita immobiliare. Le firme devono essere autenticate dal notaio oppure da un pubblico ufficiale così come previsto dall'art. 1130 c.c. I comma e 2702 c.c.

L'autentica delle firme è per una sicurezza oppure un obbligo ? Inoltre non capisco l'art.1130 ( parla di obbligo dell'amministratore)

×