Vai al contenuto
chiara78

Compravendita immobiliare - e'una norma gia'approvata dal parlamento?

Gradire ricevere info relative al disegno di legge che abolisce l'obbiligo di ricorrere al notaio per compravendite di valore inferiore ai 100 mila euro.

E'una norma gia'approvata dal Parlamento?

Gradire ricevere info relative al disegno di legge che abolisce l'obbiligo di ricorrere al notaio per compravendite di valore inferiore ai 100 mila euro.

E'una norma gia'approvata dal Parlamento?

E' semplicemente un disegno di legge che deve ancora essere approvato. Mettiti il cuore in pace, la lobby dei notai è difficilissima da estirpare... 🤣

Secondo l’articolo “in tutti i casi nei quali per gli atti e le dichiarazioni aventi ad oggetto la cessione o la donazione di beni immobili adibiti a uso non abitativo, come individuati dall'articolo 812 del codice civile, di valore catastale non superiore a 100.000 euro, ovvero aventi ad oggetto la costituzione o la modificazione di diritti sui medesimi beni, è necessaria l'autenticazione della relativa sottoscrizione, essa può essere effettuata dagli avvocati abilitati al patrocinio, muniti di polizza assicurativa pari almeno al valore del bene dichiarato nell'atto. Le visure ipotecarie e catastali per la redazione degli atti e delle dichiarazioni di cui al comma 1 nonché le comunicazioni dell’avvenuta sottoscrizione degli stessi agli uffici competenti sono a carico della parte acquirente, donataria o mutuataria”.

Non sarà dunque più necessario il ricorso all’atto pubblico nella compravendita di immobili ad uso non abitativo del valore inferiore ai 100 mila euro.

L’atto potrà sottoscriversi anche solo davanti a un avvocato abilitato al patrocinio, a condizione che il professionista in questione si doti di una copertura assicurativa che sia pari al valore del bene.(mutuionline.it)

 

ma per il momento on è cambiato nulla !!!!!!

×