Vai al contenuto
toto

Compenso amministratore - un compenso straordinario

ho letto una sentenza del tribunale di bologna del 12/06/2013 che impugna il rendiconto deliberato in assemblea,contestando che il compenso dell'amministratore deve essere pattuito al al momento del conferimento dell'incarico e comprende tutte le attività connesse ed indispensabili x lo svolgimento della sua funzione.Quindi non devono essere percepiti compensi extra,neanche per eventuali lavori straordinari.

Voi che nè pensate visto che gli amministratori o almeno il mio percepisce x ogni lavoro straordinario un compenso straordinario?

Ma perchè deve percepire un compenso extra x non far altro che il suo dovere?

O quindi approvare eventuali preventivi di lavoro straordinario sono u n qualcosa da cui lui è esente,e quindi deve esserevretribuito xchè sta facendo un lavoro extra?Io non credo.

ho letto una sentenza del tribunale di bologna del 12/06/2013 che impugna il rendiconto deliberato in assemblea,contestando che il compenso dell'amministratore deve essere pattuito al al momento del conferimento dell'incarico e comprende tutte le attività connesse ed indispensabili x lo svolgimento della sua funzione.Quindi non devono essere percepiti compensi extra,neanche per eventuali lavori straordinari.

Voi che nè pensate visto che gli amministratori o almeno il mio percepisce x ogni lavoro straordinario un compenso straordinario?

Ma perchè deve percepire un compenso extra x non far altro che il suo dovere?

O quindi approvare eventuali preventivi di lavoro straordinario sono u n qualcosa da cui lui è esente,e quindi deve esserevretribuito xchè sta facendo un lavoro extra?Io non credo.

Non so se si tratti di una sentenza ma dal 17 giugno scorso è entrata in vigore la riforma in cui è specificato che l'amministratore deve specificare il suo compenso analiticamente.

Se nel suo preventivo di nomina inserisce una percentuale per i lavori straordinari ed accettate il suo preventivo, la percentuale gli deve essere riconosciuta, altrimenti nulla è dovuto.

 

Art. 1129 c.c.

...L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta.

Imperativo concordare tutto prima.

Poi poitete disquisire se conviene stabilire un compenso per ogni singola funzione...o stabilire un "forfai" che comprenda tutto e di più...ma che sono convinto non sia un vantaggio per i condomini.

×