Vai al contenuto
GPG

Compenso Amministratore

Mi sarebbe utile un vostro parere.

In un condominio di 8 unità vi sembra in linea con il mercato un compenso per l' "amministrazione ordinaria" dell'Amministratore di 1.150 €/anno + contributo previdenziale del 4% ?

A questa cifra si aggiugono 50 € per spese postali e cancelleria; 180 € per eventuali Assemblee straordinarie.

Inoltre per i lavori straordinari sono previste % variabili dal 1 al 3%, in base agli importi dei lavori stessi.

Mi interessa però in particolare una vostra valutazione sull'importo relativo all'amministrazione ordinaria (1.150 €), perchè arrivano preventivi di Studi di Amministrazione condominiale che per tale voce richiedono anche solo la metà (intorno ai 600 €).

Come può esserci una differenza così grande?

Che ne pensate? A quanto ammonta mediamente a condomino, la spesa per questa singola voce?

Grazie per le vostre indicazioni.

Un saluto cordiale a tutti.

 

E' una questione troppo difficile da affrontare, perchè dipende molto dalla zona in cui ci si trova; personalmente a Milano le direi che 1.150 €/anno potrebbero anche essere pochi! 😄

A Perugia non saprei...in ogni caso tenga conto di quello che è incluso nell'amministrazione ordinaria rispetto ad altri; magari lo studio che si propone per la metà poi avrà altri costi esclusi e da sostenere a parte...Analizzate in maniera dettagliata il preventivo prima di agire.


In ogni caso, non lesinate troppo sul prezzo; se quello studio vi ispira fiducia scegliete quello...600 euro in più all'anno diviso per 8 condòmini sono 75 euro in più all'anno a famiglia, ovvero 6,25 euro in più al mese...Se questi 6 euro in più al mese vi evitano di dover poi battagliare o dannarvi con un amministrazione poco competente, spendeteli e dormirete almeno sonni tranquilli! 🙂

 

Modificato da FrancescoM
  • Mi piace 1

Fermo restando che non esiste un prezziario e tutto è lasciato al libero mercato domanda/offerta.

Poi, come detto da @FrancescoM dipende anche dalla città e dalla zona della stessa.

 

Siete in 8.

ma avete riscaldamento centralizzato, giardino, garage, posti auto scoperti?

non credo proprio il portiere(siete in 8!).

i parametri sono pochi e poi manca il primo di tutti: ma questo signore che amministra è competente, presente, ha la vostra fiducia o no? il compenso è parametrato a tutta una serie di fattori.

Come fai a confrontare un professionista con un altro solo sulla base del prezzo.

io mi sono sempre chiesto come faccia l'olio a costare così poco in rapporto al costo delle olive.

e il vino in rapporto a quello dell'uva.

Stesso ragionamento mutadis mutandis dovresti farlo in ogni contesto della vita.

nessuno ti regala niente.

Nel nostro preventivo il compenso dell'amministratore è 450 euro l'anno per 45 unità abitative, con 250 euro per ogni assemblea straordinaria o per il proseguimento dell'assemblea condominiale (non è chiaro quale sia la durata standard di un'assemblea per poter stabilire quando si tratta di "proseguimento") e con il 3% per "assistenza" (?) sui lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. Tutto rigorosamente IVA e CONTRIBUTI INTEGRATIVI ESCLUSI. 
Tuttavia a fine anno, escluso il 3% sui lavori, ci ritroviamo in bilancio 4.194.36 € di spese varie più spese crescenti per la cancelleria, che nel 2020 hanno raggiunto la cifra record di 894.47 €, più un totale di 1295, 64€ per competenze fiscali varie (invii telematici di modello 770, F24, ecc.). Infine importi variabili ogni anno a seconda dei cambi proprietari o inquilini, nonché una cifra fissa annuale (non esigua) per ogni pratica di pignoramento/ingiunzione aggiornata. 
Totale, esclusi gli extra (lavori e pratiche varie), 6386, 47€, circa 150 euro l'anno a testa a seconda dei millesimi.
Quindi, come si diceva sopra, attenzione a come si leggono i preventivi.

×