Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Bose

Comodato d'uso gratuito a un amico

Ciao a tutti, vi volevo esporre un mio dubbio, ho due appartamenti, uno dato in comodato d'uso gratuito a mio zio e l'altro in affitto con cedolare secca.

Solo che l'affittuario, ha comprato casa e mi lascerà l'appartamento libero a fine maggio.

In queso periodo, un mio caro amico d'infanzia sta purtroppo divorziando, lui è un idraulico e in questo periodo è un po' alle strette, anche perché non è facile convivere con chi non si ama più e per questo motivo mi ha chiesto se gli do la mia casa che a breve sarà sfitta.

Volevo sapere, visto che anche con questa non percepirò niente, posso dargliela in comodato d'uso, o posso incorrere in qualche rischio visto che ne ho un'altra sempre con lo stesso contratto e si sa mai che l'ade abbia la presunzione che percepisca l'affitto in nero?

Altri accordi sono quelli che per la manutenzione ordinaria e usura della casa se la sbrigta tutta lui.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Registra anche questo secondo comodato presso AdE.

Se comodato verbale costo di 200 €. per imposte di registro.

Se comodato scritto, ci devi aggiungere 16 €. di marche per ogni copia vidimata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Albano grazie per il tuo consiglio.

Consigli verbale o scritto?

Posso quindi fare un secondo comodato d'uso a un amico senza che innesco polemiche e controlli da parte della ade?

Nel caso volessi decidere di riprendermi l'appartamento, ci sono vincoli avendo il comodato d'uso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per non incorrere in discussioni/fraintendimenti sulla riconsegna dell'appartamento, è preferibile il comodato d'uso gratuito in forma scritta e a tempo indeterminato. Così alla tua semplice richiesta di restituzione il tuo amico dovrà liberare e riconsegnarti l'appartamento.

Comunque la regolamentazione del comodato d'uso è racchiusa negli articoli del codice civile, dal 1803 al 1812: http://www.tutelati.it/comodato_cc.htm

 

Le imposte di registro pari ad €. 200 si versano una tantum e ve le suddividerete al 50%; i bolli invece restano tutti a carico del tuo amico.

 

Nessun problema con AdE... più regolare che registrare il contratto non si può !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie albano, sei di una gentilezza smisurata.

Ma ti occupi di questo tu nella vita?

Hai per caso dei link dove posso scaricare dei comodati d'uso?

Sai se per i comodati d'uso o per affittare una casa, c'è l'obbligo della certificazione energetica?

Io non l'ho più fatta per i mie due appartamenti perché tre anni fa non era obbligatoria.

Ho fatto quella domanda per l'ade perché oggi giorno ipotizzano ogni cosa anche priva di fondamenta, è tutto strano per loro e quando esce un controllo mi hanno detto che i comodati d'uso per loro sono tutti da setacciare.

Grazie ancora albano, sei estremamente gentile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono io che ringrazio per le lusinghe mainifestate!

La mia attività principale verte su altro, ma essendomi ritrovato con l'incombenza di seguire un patrimonio familiare sono diventato anche un locatore.

 

Per i comodati non è richiesta l'attestazione APE; tale obbligo invece vige per compravendita e locazione.

http://www.casa24.ilsole24ore.com/art/esperto-risponde/2014-04-13/necessario-caso-comodato-034055.php?refresh_ce=1

 

Esempio di comodato d'uso gratuito:

http://lucatonzani.blogspot.it/2015/03/facsimile-comodato-duso-gratuito.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve anch'io vorrei dare in comodato d'uso ad una mia comare che ha in affitto da me un appartamento con cedolare secca, da diversi anni almeno più di trent'anni. Potrei farle questa proposta. Visto che il 21 aprile dovrei presentare il modello Rli e che ho tempo fino al 20 maggio. Grazie e saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi rinunceresti all'affitto ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sì perché alla fine è lo Stato quello che prende. Ma che significa verbale? Solo tra i due. Sembrerebbe a nero

Chi mi dice che sotto sotto l'affitto lo pagano lo stesso. Ne conosco tanti che fanno così. Certo che è tutto contro di chi paga . La cedolare per gli affitti è del 21 o del 23 0/0 grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Verbale ovvero orale ovvero a voce .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve anch'io vorrei dare in comodato d'uso ad una mia comare che ha in affitto da me un appartamento con cedolare secca, da diversi anni almeno più di trent'anni.

Come già sottolineato, ti verà a mancare il reddito derivante dall'attuale locazione in essere e che percepisci, se passerai al comodato d'uso gratuito.

A prescindere dalle personali elubricazioni, comunque un comodato è una forma gratuita di cessione immobile, dove le sole spese ordinarie rimangono a carico del comodatario.

 

Comunque se desideri passare al comodato, devi chiudere il contratto di locazione in corso.

Il sistema più veloce è predisporre una scrittura privata fra te e la tua comare da cui risulti che consensualmente e senza rispetto del periodo di preavviso rescindete la locazione in essere alla data che concorderete.

In regime di cedolare secca non sono dovuti i 67 €. per recesso anticipato, quindi solo presentazione del mod. RLI per recesso anticipato.

 

Contemporaneamente predisposizione di un comodato d'uso gratuito a decorrere comunque da data successiva alla locazione appena rescissa.

Quanto già esposto nei messaggi #2 #4 #6 è valido anche per te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie albano, adesso aspetto che lui sia convinto e che si prenda le sue responsabilità su tutto.

Però noto che adesso parlate di comodato d'uso in scrittura priva (che è questo https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0ahUKEwiym963uaTMAhVJAZoKHQD7DkUQFggfMAA&url=https%3A%2F%2Fwww.halleyweb.com%2Fc069016%2Finclude%2Fmostra_foto_allegato.php%3Fservizio_egov%3Dsa%26idtesto%3D23&usg=AFQjCNFMYJ7R63lsNAGH7HUrTD9S7dy8cg&bvm=bv.119745492,d.bGs9

Ma cosa ha di diverso?

Si risparmia il tempo di andare alla ade e anche i 200,00 di registrazione?

Grazie ancora caro albano, e complimenti per la tua esperienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
anch'io vorrei dare in comodato d'uso ad una mia comare che ha in affitto da me un appartamento con cedolare secca, da diversi anni almeno più di trent'anni. Potrei farle questa proposta.

Io non lo farei. Metteresti una pulce nell'orecchio dell'AdE. "Per loro", non è normale passare da un contratto d'affitto con corrispettivo mensile ad uno, alla stessa persona, in comodato gratuito. Penserebbero male... penserebbero ad un corrispettivo ricevuto in nero. Poi.. perchè tramutare un contratto di locazione con corrispettivo ad uno col comodato gratuito ??? Per non pagare le tasse ??? Secondo me potresti avere un accertamento... Perchè non consideri di dimezzare l'affitto (sul contratto...) alla tua comare così da essere, comunque in regola e pagare le tasse ??? Poi.. prendi la tua decisione.

 

Post scriptum: Se vuoi utilizzare la forma del comodato gratuito per poter aver diritto a degli sgravi fiscali o dei bonus... ricordati che ciò vale SOLO per il comodato gratuito tra familiari. E "la comare" per l'AdE è un'illustre sconosciuta. Cioè non ha parentela col proprietario del bene. Sempre che, il vincolo parentale non esista al di là di essere "comare".

Cioè... se la "comare" è un'amica di famiglia non c'è vincolo parentale. Se, invece la comare è una zia o una cugina, pre esistendo il vincolo di parentela allora si ha diritto agli sgravi fiscali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se non erro gli sgravi valgono solo per alcuni parenti . ( linea diretta e primo grado)

Zie e cugine non sono né linea diretta ne' prima grado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non si comprende la fonte e, soprattutto, in qual data sia stato pubblicato questo documento.Quel contratto è perfettamente applicabile da chiunque anche oggi, purche all'inizio siano cancellate le parole "scrittura privata".

 

Cio' perché a seguito di emanazioni della Legge di Stabilità 2016 i comodati ad uso gratuito di immobili possono usufruire di agevolazioni IMU/TASI più o meno sostanziose, solo se sono registrati.

Nel caso di comodato con parente diretto di 1° grado, per disposizione statale la IMU/TASI di quell'immobile è ridotta del 50%; nel caso di altro comodato va verificato se il Comune competente per territorio ha deliberato riduzioni ad hoc di IMU/TASI.

L'altro motivo per registrare un comodato è che anche per il comodato ora sono previste sanzioni per la registrazione tardiva: https://affitti.wordpress.com/2016/03/14/sanzioni-e-interessi-per-la-tardiva-registrazione-di-un-contratto-di-comodato-gratuito/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Accidenti albano, sei una manna dal cielo, oltre a stringerti la mano per la tua esperienza e complimentarmi, dovrei offrirti un cena!

Allora, per il discorso imu/tasi ridotta penso che per il contratto in comodato d'uso che feci a mio zio 3 anni fa, non riesco a usufruirne, in quanto lui è il marito della sorella di mia mamma, quindi non parente diretto, SBAGLIO?

Non ditemi che ho versato sempre per interno imi/tasi altrimenti sono deficiente!!!!!

Quindi tu consigli vivamente di compilare e registrare il contratto che tu stesso mi ha LInkato e pagare queste 216,00 giusto?

Grazie di tutto.

P.s. se nel caso decidesse di entrare in casa mia in comodato d'uso devo prima registrare il contratto e poi può fare allacci di acqua, gas ed enel, o questi puà farli anche prima?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quasi certamente hai sempre correttamente pagato IMU e TASI perché l'ambaradan che hanno costruito sui comodati e relativi sconti, è cosa soprattutto dell'ultimo anno.

Comunque tieni d'occhio annualmente le delibere del tuo comune si IMU/TASI... sussiste una complicità stato-enti locali per cui da ora in avanti sui comodati non vanno escluse a priori novità favorevoli ai proprietari.

 

La registrazione del comodato da quest'anno è obbligatoria; se non lo registri pagherai una sanzione.

Il costo minimo di un comodato scritto è 232 euro perché in AdE è obbligatorio presentare almeno due copie del comodato: una se tengono loro, una te la tieni tu ed al tuo amico consegni una fotocopia della tua copia. Se il to amico invece pretende una copia originale vidimata da AdE allora il costo sale a 248 euro.

E visti i costi, certo non a buon mercato, io preferisco sempre suggerire di registrare un comodato a tempo indeterminato, anche perché andando a registrare un comodato a tempo determinato (ovvero stabilre una scadenza di validità) poi se si giunge a quella scadenza e decideste di proseguire dovreste prorogare il comodato per egual periodo con nuovo esborso di 200 €. per imposte di registro !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie albano, ti terro aggiornato.

Per il momento grazie veramente tante.

Buon week-end.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Accidenti albano, sei una manna dal cielo, oltre a stringerti la mano per la tua esperienza e complimentarmi, dovrei offrirti un cena!

Allora, per il discorso imu/tasi ridotta penso che per il contratto in comodato d'uso che feci a mio zio 3 anni fa, non riesco a usufruirne, in quanto lui è il marito della sorella di mia mamma, quindi non parente diretto, SBAGLIO?

Non ditemi che ho versato sempre per interno imi/tasi altrimenti sono deficiente!!!!!

Quindi tu consigli vivamente di compilare e registrare il contratto che tu stesso mi ha LInkato e pagare queste 216,00 giusto?

Grazie di tutto.

P.s. se nel caso decidesse di entrare in casa mia in comodato d'uso devo prima registrare il contratto e poi può fare allacci di acqua, gas ed enel, o questi puà farli anche prima?

Neanche tua zia e' parente in linea retta .

 

Parenti in linea retta sono gli ascendenti(padre ,nonna , bisnonno , trisavola)e i discendenti (figli , nipoti abiatici, pronipoti abiatici, pro-pronipoti abiatici ).

 

Tua zia e ' parente in linea collaterale ,il marito di tua zia non e' parente (se non erro dovrebbe essere un affine di 3 grado )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie tante alla famiglia del forum. Resto come sono col contratto. Almeno dormi tranquilla. Saluti per tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Peppe, grazie anche a te, behh se è così allora la cosa mi "consola", vuol dire che ho pagato sempre l'imu/tasi corretta (ma quante tasse però ragazzi)…

Albano, forse ti è sfuggita la domanda fatta, e cioè se il mio amico può fare l'allaccio di acqua, gas ed enel prima di registrare il contratto, grazie ancora.

Ultima cosa, perdona la mia mediocre esperienza, posso chiedergli qualcosa come acconto per eventuali danni alla casa?

O il contratto in comodato d'uso gratuito non lo prevede?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
il mio amico può fare l'allaccio di acqua, gas ed enel prima di registrare il contratto

Dipende dalle società fornitrici del servizio.

Dove ho gli immobili locati (non a Bologna) le società di acqua gas ed ente che cura la riscossione TARI vogliono vedere la copia del contratto registrato alla richiesta di voltura o riapertura utenza. Corrente elettrica e telefono attivano sulla parola salvo poi richiedere la documentazione in momento successivo, se la desiderano.

posso chiedergli qualcosa come acconto per eventuali danni alla casa? O il contratto in comodato d'uso gratuito non lo prevede?

I comodati non prevedono il deposito cauzionale, e non è bene inserirlo, anche se nulla vieta di farlo. Si evita così di alimentare il sospetto che almeno una minima locazione a nero sussista...

Piuttosto che pungolare così apertamente AdE, separatamente dal contratto di comodato, è vostra liberalità redigere una scrittura privata in carta libera dove definite una cifra quale garanzia a copertura di eventuali danni riscontrati sull'immobile e da riconoscersi di comune accordo.

 

La tutela per il proprietario in merito ai danni è quasi sempre l'ultimo articolo del contratto di comodato: "in soldoni", se ci saranno danni da contestare e recuperare ci si dovrà affidare ad un legale per l'azione di recupero, qualora i due contraenti non raggiungano un accordo bonario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie albano, ti farò sapere a breve.

Buona domenica e buon 25 aprile per domani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Albano, oggi l'inquilino mi ha telefonato dicendomi che tra 15 gg lascia l'appartamento, che cosa devo fare per chiudere il contratto attuale (cedolare secca4+4)?

Mi doveva dare 6 mesi di preavviso, solo che ne sono passati solo 2 da quando mi scritto la raccomandata dove mi avvisava che a breve avrebbe lasciato la casa, ma a va bene lo stesso, tanto come ben sai ho già trovato, quindi gli restituisco i tre mesi che ho depositato 3 anni fa sul mio conto, naturalmente solo dopo che ho controllato l'appartamento.

Albano ti faccio alcune domanda:

 

(1) Mi ha detto oggi telefonicamente che tra 15 gg lasciano la casa, mi devono mandare un'altra raccomandata dove ufficializza la data esatta di tale uscita, o visto che a me va bene così accetto questa sua cosa verbale?

Non vorrei ci fossero dei termini da rispettare per comunicare il recesso anticipato dal ctr, se così fosse avrei bisogno di avere una prova scritta della data di uscita?

E l'inquilino mi deve firmare qualcosa (tipo devo fare un foglio come sottospecie di verbale di consegna)?

Inoltre mi potresti spiegare cos'è LRI di cui ho tanto sentito parlare per chiudere i contratti in cedolare secca?

 

(2) I 15 gg partendo da oggi scadano il 10/05, visto che è entrato il 01/04/13, se non mi paga il mese a maggio, posso tenermelo dalla caparra, o i 10 gg di maggio non posso conteggiarglieli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1) Scrittura in carta libera in due copie da cui risulti che tu e l'inquilino concordate consensualmente, senza previsione di penali, la conclusione della locazione alla data del 10 maggio 2016 (se quella sarà la data in cui ti riconsegna le chiavi!).

Poi a reciproca tutela, è bene redigere il verbale di riconsegna in due copie, di fatto un'altra scrittura in carta libera.

Nella scrittura richiami i contraenti l'immobile ed il contratto. Poi verbalizzi se ci sono danni da riparare, le spese che restano in sospeso ( posizioni utenze o spese condominiali se ci sono, da regolare in momento successivo), restituzione chiavi e restituzione deposito cauzionale (se parziale o integrale).

Se è tutto ok subito, infine classica dicitura che la sottoscrizione del presente verbale libera da qualunque obbligo i contraenti e che nulla ognuno ha da avere dall'altro. Firme di entrambi.

Se non è tutto ok subito, solo le firme di entrambi: Poi in momento successivo con il definitivo dei conteggi rimasti in sospeso vi reincontrerete per aggiungere l'aggiornamento controfirmato da entrambi per le reciproche liberatorie.

Se devi rientrare di danni o spese in sospeso è essenziale che sul verbale vi siano le firme di entrambi, altrimenti addio rimborsi.

 

2) Se non ti paga il mese di maggio , trattienilo dalla caparra: 3-10-20 giorni, la mensilità va pagata per intero perché tu dovrai dichiararla per intero e sull'intera mensilità dovrai pagarci le tasse.

E' l'inquilino che ha scelto di restare solo 10 giorni anziché 31, quindi non è colpa tua: la legge ed i patti contrattuali costringono a comportarsi come detto.

 

Modello RLI

Sei in cedolare secca, quindi niente imposta di registro per recesso anticipato ma solo comunicazione ad AdE a mezzo modello RLI, che è il modello che devono usare tutti per comunicare la chiusura anticipata di una locazione.

Di seguito modello RLI ed istruzioni prese direttamente dal sito AdE:

 

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjBufH_l63MAhXIQBQKHXhKAMQQFggcMAA&url=http%3A%2F%2Fwww.agenziaentrate.gov.it%2Fwps%2Ffile%2FNsilib%2FNsi%2FHome%2FCosaDeviFare%2FRegistrare%2FRegistrazione%2Bcontratti%2Bbeni%2Bimmobili%2FContratto%2Bdi%2Blocazione%2B07%2B2013%2FModello_istruzioni%2Bregime%2Bordinario%2FModello%2BRLI%2Fmodello_RLI_21012014.PDF&usg=AFQjCNG4QPnYg7Dof1DGpg9nPrgcW_kRsA

 

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjBufH_l63MAhXIQBQKHXhKAMQQFggjMAE&url=http%3A%2F%2Fwww.agenziaentrate.gov.it%2Fwps%2Ffile%2FNsilib%2FNsi%2FHome%2FCosaDeviFare%2FRegistrare%2FRegistrazione%2Bcontratti%2Bbeni%2Bimmobili%2FContratto%2Bdi%2Blocazione%2B07%2B2013%2FModello_istruzioni%2Bregime%2Bordinario%2FIstruzioni%2BRLI%2Fistruzioni_RLI_11122014.pdf&usg=AFQjCNFofo83rTwxECHZaN6xPPQEPDI61Q

 

p.s.: in rete, ma non dal sito AdE, si trova facilmente la versione del modello RLI editabile e stampabile dal tuo computer.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×