Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Alfacasa

Come si decide sul decoro?

Nel mio condominio si è aperta una questione sull'installazione di un condizionatore che andrebbe a influire sul decoro di una di una facciata. Come si decide circa il decoro? A teste, suppongo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sul decoro, eventualmente, decide il giudice se qualcuno vi ricorre. Premesso che ciascuno può usare senza chiedere il permesso al condominio le parti comuni, per esempio la facciata, per aprire porte e/o finestre o posizionare il motore del condizionatore, bisogna rileggersi il regolamento di condominio ove potrebbe essere presente uno specifico articolo che vieti qualsiasi cosa, oppure qualcosa come per esempio posizionare condizionatori sulla facciata, se nulla di questo compare potrà essere solo il giudice a giudicare se il decoro del fabbricato è compromesso ed ordinare l'eventuale rimozione di ciò che depurpa l'aspetto esteriore del fabbricato. E' ovvio che se il palazzo si trova al centro di Venezia o di Firenze vi saranno più possibilità, se il palazzo ha una rilevante valenza estetica e/o storica, che venga riconosciuta la richiesta dei condomini, se si trova alla periferia di Palermo le possibilità si riducono drasticamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sul decoro, eventualmente, decide il giudice se qualcuno vi ricorre.
Quindi se per esempio un amministratore e un condomino hanno da ridire sulla questione decoro devono portare la questione al giudice e farlo come privati o come condominio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Quindi se per esempio un amministratore e un condomino hanno da ridire sulla questione decoro devono portare la questione al giudice e farlo come privati o come condominio?

Certamente. In mancanza di un espresso divieto contenuto nel regolamento sia il singolo che il condominio possono ricorrere al giudice per qualsiasi corbelleria o sciocchezza, come pure per questioni serie e/o importanti, nel primo caso non vi è bisogno di alcuna autorizzazione (ognuno può fare ciò che vuole) nel secondo serva una delibera votata a amaggioranza. Nell'uno e nell'altro caso gli esiti dipendono dalla valutazione soggettiva del giudice di turno: La giurisprudenza non è una scienza certa e non vi è MAI la certezza di un esito, sia esso favorevole o contrario, se lo si desidera si va avanti fino alla Cassazione dove anche qui gli esiti possono essere diametralmente opposti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

prima usate il buon senso, non mettere i motori in facciata..

 

poi se qualche condomino vi fa storie perchè non ha altro da fare che fissare lo stabile e ha scoperto che il motore (che è ben nascosto) secondo lui è visibile..ditegli che vada dal giudice se ha voglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
prima usate il buon senso, non mettere i motori in facciata..

 

poi se qualche condomino vi fa storie perchè non ha altro da fare che fissare lo stabile e ha scoperto che il motore (che è ben nascosto) secondo lui è visibile..ditegli che vada dal giudice se ha voglia

Il lato cortile cmq è diverso dalla facciata che dà sulla strada, è molto meno importante secondo me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×