Vai al contenuto
salvo84

Come ripartire spese messa in sicurezza.

Salve vi pongo il quesito.

Il nostro stabile necessita di una messa in sicurezza, premesso che è stata eseguita nel 2011 ( è ancora visibile l' Emaco in molti punti).

 

Ad oggi il cornicione, che percorre tutto il palazzo su tre lati, in un punto specifico, che è già crollato a febbraio per fortuna senza recare danno a persone, necessità un intervento urgente, qui va applicata la tabella di proprietà?

 

Mentre i balconi, che sono in aggetto, bisogna picchettarli e applicare l' emaco, ma non in tutti, mentre in tutti va applicata una doppia rete di protezione, questo varia per tutti i balconi, quindi il proprietario che lo calpesta paga il lavoro ?

 

esempio 1000€ messa in sicurezza cornicione con picchettatura emaco e rete di protezione io pagherei la mia parte secondo la tabella di proprietà? e il mio balcone che calpesto, necessita solamente della rete, pagherei la medesima più la manodopera ??

 

Altra domanda, noi abbiamo un piccolo fondo-cassa di 600€, che accantoniamo al mese, uscendo una somma in parti uguali, se dovessimo utilizzarlo dovremmo togliere 600€ dalle 1000€ del cornicione ??

 

Grazie mille in anticipo e scusate la confusione, spero di essere stato chiaro.

Per il cornicione la spesa va ripartita a tutti per mlm.

Per i balconi,proprio ieri da questo forum è apparso un bel servizio in merito...

 

https://www.condominioweb.com/balconi-come-ripartire-le-spese.11866

Quindi il balcone che calpesti spetta al proprietario, mentre il sotto ed il frontalino parte conune, quindi se facciamo la messa in sicurezza di divide in millesimi di proprietà, mentre se il ripristiniamo tutto il balcone, la parte superiore spetta al proprietario e il resto è parte comune

Veramente non è proprio così...

I balconi in aggetto sono di competenza del proprietario che lo calpesta salvo quanto previsto in tema di decorazioni, ornamenti, ecc...

I balconi a castello seguono il 1125 c.c. e cioé parte soprastante a chi lo calpesta, sotto balcone a chi ne è coperto, soletta al 50% tra soprastante e sottostante.

Veramente non è proprio così...

I balconi in aggetto sono di competenza del proprietario che lo calpesta salvo quanto previsto in tema di decorazioni, ornamenti, ecc...

I balconi a castello seguono il 1125 c.c. e cioé parte soprastante a chi lo calpesta, sotto balcone a chi ne è coperto, soletta al 50% tra soprastante e sottostante.

Quindi come pensavo inizialmente, a questo punto la messa in sicurezza del balcone spetta al propietario che lo calpesta, il frontalino in questo caso è irrisorio 30cm, magari sul ripristino totale fa la differenza.

Se vi do' qualche info, sareste in grado di dirmi orientativamente quanto potremmo spendere ??

Se vi do' qualche info, sareste in grado di dirmi orientativamente quanto potremmo spendere ??

per questo dovresti sentire delle ditte specializzate

×