Vai al contenuto
SantoSubito

Come registrare le singole stanze?

Ciao a tutti, ho frazionato un appartamento di 150 mq in 4 stanze singole con uso condiviso del resto della casa.

Il dubbio è la registrazione e la durata del contratto.

Non vorrei fare 4+4 come faccio con gli appartamenti "interi", questo perché complicherebbe non poco in caso di necessità liberare l'appartamento, con 4 scadenze differenti.

Ho provato online, ho tentato di registrare un contratto di un anno più uno ma mi è stato imposto di dichiarare di aver ricevuto l'intero canone in un unica volta visto che la durata era uguale o inferiore a 365 gg

 

Aiuto

 

Chiara

Ho provato online, ho tentato di registrare un contratto di un anno più uno ma mi è stato imposto di dichiarare di aver ricevuto l'intero canone in un unica volta visto che la durata era uguale o inferiore a 365 gg

Il modello telematico non impone di dichiarare di aver ricevuto l’intero canone in un’unica volta, ma impone, per i contratti di pochi mesi o di un anno, di determinare l’imposta di registro in un'unica soluzione commisurata all’intera durata del contratto, barrando in via obbligatoria la casella “Pagamento intera durata” del quadro A, avendo diritto ad uno sconto d’imposta in misura percentuale pari alla metà dell’interesse legale moltiplicata per il numero di annualità di contratto. E’ comunque previsto un importo minimo da versare pari a 67 euro. Nel quadro C “Dati degli immobili”, in caso di locazione parziale (stanza), indicherai la lettera “P” (porzione) nella casella “I/P.

Il mio commercialista mi ha fatto presente che affittando singole stanze potrei essere inquadrato dalle autorità come un " affittacamere" con la conseguenza di dover sottostare alle leggi che riguardano questa categoria. A voi risulta?

Il mio commercialista mi ha fatto presente che affittando singole stanze potrei essere inquadrato dalle autorità come un " affittacamere" con la conseguenza di dover sottostare alle leggi che riguardano questa categoria. A voi risulta?

Il singolo locatore persona fisica, anche di più unità immobiliari, che conceda in affitto una o più camere ammobiliate o meno non necessariamente è un affittacamere. Per poter svolgere tale attività deve possedere innanzitutto i requisiti amministrativi per poterla esercitare, prima tra tutti la licenza, e, in secondo luogo, deve fornire dei servizi o prestazioni di tipo alberghiero, quali luce, acqua, riscaldamento, riassetto giornaliero delle camere, fornitura di biancheria, ecc. e fornire alla P.S. le generalità delle persone alloggiate. Tali prestazioni accessorie costituiscono l’elemento discriminante per contraddistinguere questa attività economica dalla normale locazione di un alloggio.

×