Vai al contenuto
bucanvillea

Come procedere alla risoluzione di un contratto di affitto di un deposito.

Mia madre ha locato un deposito per attrezzature per anni due dal 07/07/2015

Nel contratto leggo:

in caso di mancato pagamento il locatore potrà avvalersi del disposto dell'art.1453 del C.C. senza bisogno di diffida o di costituzione in mora.

Dopo solo due mesi mia madre è morta ed io dovrei ereditarlo per testamento ma ancora dovrei procedere con la successione.Nel frattempo l'affittuario da settembre in poi non ha più pagato per ben due mesi.Adesso io vorrei chiudere questo contratto di locazione e avrei bisogno di informazioni su quale procedura adottare.Vi ringrazio e resto in attesa di chiarimenti.

La clausola ex art. 1453 cc non significa che tu chiudi il contratto e stop.. l'art., in questione parla genericamente dei contratti a prestazioni corrispettive. Dove, se io devo fare x tu mi devi dare Y. Se tu non rispetti la tua obbligazione, io posso chiedere la risoluzione dl contratto (o l'adempimento).

Ma a chi chiedi la risoluzione? ad un giudice...

Serve un giudice che accerti l'inadempimento e dichiari risolto il contratto. A sto punto.. è piu' veloce lo sfratto per morosità

 

Infatti, a parte la lunghezza maggiore della richiesta di risoluzione per inadempimento, corri il rischio che il debitore in udienza saldi la morosità e tu allora come fai a chiedere la risoluzione per inadempimento?

 

Io vedrei meglio uno sfratto, piu' veloce e anche se ti paga, lo mandi via..

 

Ma in ogni caso, essendo questione delicata, ti consiglio di farti seguire da un legale.

La ringrazio per la risposta al mio quesito.

Ma il fatto che il locatore,ossia mia madre, sia morta non comporta una risolzione del contratto?

Sfratto per morosità direttamente o inviare prima una diffida predisposta dal mio commercialista?

Grazie ancora.

La ringrazio per la risposta al mio quesito.

Ma il fatto che il locatore,ossia mia madre, sia morta non comporta una risolzione del contratto?

Sfratto per morosità direttamente o inviare prima una diffida predisposta dal mio commercialista?

Grazie ancora.

NO, il contratto di locazione non si scioglie se muore il proprietario, ma la proprietario subentrano gli eredi

Visto che tanto lo sfratto lo fa il legale, sarà lui a fare anche la diffida

Lo sfratto richiede sì..prima una lettera di mora

Molti giudici sono particolarmente pignoli su questo tema.

Mia madre ha locato un deposito per attrezzature per anni due dal 07/07/2015

Nel contratto leggo:

in caso di mancato pagamento il locatore potrà avvalersi del disposto dell'art.1453 del C.C. senza bisogno di diffida o di costituzione in mora

La locazione di un deposito non è regolamentata dalla legge 431/1998 ne dalla 392/1978 ma si fa riferimento agli articoli 1571 e seguenti del codice civile:

 

--link_rimosso--

Codice civile, Libro IV, Titolo III, Capo VI

 

Giusto quindi l'inserimento della clausola che fa riferimento all'art.1453 del c.c. per la risoluzione espressa del contratto. Per far valere quel diritto devi però mandare raccomandata A.R. in cui dichiari di volerti avvalere di tale clausola per dichiarare la risoluzione del contratto. Dovrai poi rivolgerti ad un avvocato per la conseguente azione di sfratto (se non lascerà libero il locale) e per ottenere il pagamento di quanto dovuto (decreto ingiuntivo).

Per quanto riguarda i tempi dipende tutto dal giudice ed eventuale ufficiale giudiziario che avrai la fortuna/sfortuna di incontrare.

×