Vai al contenuto
Mosquiton

Colore tende da sole - vorrei sapere se per il colore delle tende da sole

Salve,

vorrei sapere se per il colore delle tende da sole, si deve fare riferimento a dei vincoli condominiali (nel regolamento, non c'è scritto nulla in proposito).

Grazie,

M.M.

Fatto salvo non sia previsto da un Regolamento Comunale (ma è difficile sia così), se il RdC non dice nulla ognuno può fare come pare a lui, sino a che qualcuno non si sveglia e decide di proporre una regolamentazione da approvare in assemblea, però chi ha già installato le tende di suo gusto potrà tenerle sino a che non le sostituirà, per cui sarebbe bene che nelle prime riunioni condominiali sia posto l'argomento "colore e foggia tende esterne"

Buonasera, mi inserisco in questa discussione per chiedere consiglio ai più esperti.

Nel lontano 2012 in assemblea condominiale era stato deliberato di raccogliere i preventivi e di fare poi una incontro tra condomini per scegliere tipologia e colore della tenda.

In questa riunione, dopo aver visionato vari preventivi, era stato appunto deciso all'unanimità la tipologia di tenda, struttura e colore tenda, sia per i balconi che per le singole finestre.

In quell'occasione l'amministratore aveva poi fatto una lettera per "formalizzare" il tutto e nessuno aveva contestato.

Adesso, a distanza di 4 anni, e diverse tende installate, un condomino che aveva approvato quella decisione, vuole installare una tipologia di tenda diversa e di un colore differente a quello che era stato scelto, perché secondo lui non si riesce ad installare la struttura scelta.

L'amministratore attuale, che non era quello di allora, si è tirato fuori dicendo a questo condomino di inviare mail direttamente a tutti gli altri condomini chiedendo di valutare e di far sapere ... visto che basta la maggioranza ... ed in fretta perché a Maggio vuole installarle!

Vorrei quindi sapere se può farlo e se effettivamente basta la maggioranza ... o se deve fare quanto deciso allora.

Ed in ogni caso credo che serva comunque un'assemblea condominiale per deliberare una variazione, o sbaglio?

Ringrazio anticipatamente per le risposte.

Solo un regolamento condominiale contrattuale o un regolamento condominiale approvato all'unanimità possono imporre al singolo delle limitazioni o regolamentazioni che riguardino l'area privata. Eventuali delibere che limitino la libertà del singolo sono nulle. Se metterà delle tende diverse potrete appellarvi eventualmente al discorso "decoro architettonico "e adire a vie legali. La risposta che ha dato l'amministratore non riesco a capirla: di quale maggioranza parla se neppure c'è un'assemblea?

Grazie Maila per la risposta.

Fammi capire, quindi abbiamo installato tutti la stessa tipologia di tenda come struttura e colore del tessuto, per avere ovviamente un'omogeinità ed un decoro architettonico, e questo può installare quello che vuole?

Sul nostro regolamento condominiale è scritto così:

"E' vietato apporre nei balconi dei tendaggi diversi, nei colori, nella forma e nella meccanica, da quelli scelti dall'Assemblea Condominiale"

Viste le tempistiche strette ed essendo a ridosso della primavera, in un'Assemblea Condominiale avevamo deliberato di procedere con una riunione "informale" tra condomini per scegliere appunto meccanica e tipologia dei tendaggi.

In questa riunione "informale" all'unanimità si era appunto scelto sia il tendaggio che la struttura che erano poi state comunicate al vecchio amministratore, il quale aveva "formalizzato" quanto deciso tramite una lettera a tutti i condomini.

Grazie Maila per la risposta.

Fammi capire, quindi abbiamo installato tutti la stessa tipologia di tenda come struttura e colore del tessuto, per avere ovviamente un'omogeinità ed un decoro architettonico, e questo può installare quello che vuole?

Sul nostro regolamento condominiale è scritto così:

"E' vietato apporre nei balconi dei tendaggi diversi, nei colori, nella forma e nella meccanica, da quelli scelti dall'Assemblea Condominiale"

Viste le tempistiche strette ed essendo a ridosso della primavera, in un'Assemblea Condominiale avevamo deliberato di procedere con una riunione "informale" tra condomini per scegliere appunto meccanica e tipologia dei tendaggi.

In questa riunione "informale" all'unanimità si era appunto scelto sia il tendaggio che la struttura che erano poi state comunicate al vecchio amministratore, il quale aveva "formalizzato" quanto deciso tramite una lettera a tutti i condomini.

L'amministratore non può tirarsi fuori perché è lui il custode delle parti comuni e del decoro (nel caso specifico parliamo di decoro). Se non può installare la stessa struttura urge consenso dell'assemblea, ma è assolutamente fuori dalla discussione la tonalità del colore: si deve adattare al colore deliberato.

Buongiorno,

mi sono appena iscritta ed avrei bisogno di avere un vostro prezioso consiglio.

Da qualche mese ho acquistato un appartamento in una palazzina (otto piani) a Milano che è sempre stata, dagli anni 50, di un unico proprietario che ha sempre e solo affittato gli appartamenti. Da un paio di anni li ha messi in vendita ed ora sono quasi tutti venduti. Io abito al settimo piano ed ho chiesto all'amministratore di poter mettere delle tende da sole sui mie balconi (soprattutto uno molto esposto al sole). Premetto che in 50 anni non è mai stato fatto alcun lavoro nelle parti comuni, ci sono ancora molte padelle sui balconi in quanto non esiste impianto satellitare centralizzato, canaline dei condizionatori sulla facciata etc. etc.. E' stata convocata l'assemblea dove ho portato, unitamente ad una consigliera, preventivo, foto e colori per le tende. Dopo vari litigi, perché alcuni condomini non vogliono mettere niente, alcuni preferiscono le veneziane (qualche condomino già ce le ha, soprattutto quelli che sono ancora in affitto), ad alcuni non piaceva il modello, ma comunque non hanno proposto niente di diverso, alcuni si sono astenuti dal votare, e quindi non abbiamo raggiunto la maggioranza.

Io ho fatto presente che essendo ad un piano alto e piuttosto esposto al vento mi hanno sconsigliato di mettere le veneziane, ma non sono stata ascoltata. Il regolamento condominiale non prevede niente, ma neanche vieta le tende da sole, e non esiste delibera assembleare per le veneziane. Come faccio a far valere il mio diritto di schermarmi dal sole, con urgenza in quanto è alle porte la stagione estiva?

Grata di un vostro cortese riscontro, Cordialmente.

Buongiorno,

mi sono appena iscritta ed avrei bisogno di avere un vostro prezioso consiglio.

Da qualche mese ho acquistato un appartamento in una palazzina (otto piani) a Milano che è sempre stata, dagli anni 50, di un unico proprietario che ha sempre e solo affittato gli appartamenti. Da un paio di anni li ha messi in vendita ed ora sono quasi tutti venduti. Io abito al settimo piano ed ho chiesto all'amministratore di poter mettere delle tende da sole sui mie balconi (soprattutto uno molto esposto al sole). Premetto che in 50 anni non è mai stato fatto alcun lavoro nelle parti comuni, ci sono ancora molte padelle sui balconi in quanto non esiste impianto satellitare centralizzato, canaline dei condizionatori sulla facciata etc. etc.. E' stata convocata l'assemblea dove ho portato, unitamente ad una consigliera, preventivo, foto e colori per le tende. Dopo vari litigi, perché alcuni condomini non vogliono mettere niente, alcuni preferiscono le veneziane (qualche condomino già ce le ha, soprattutto quelli che sono ancora in affitto), ad alcuni non piaceva il modello, ma comunque non hanno proposto niente di diverso, alcuni si sono astenuti dal votare, e quindi non abbiamo raggiunto la maggioranza.

Io ho fatto presente che essendo ad un piano alto e piuttosto esposto al vento mi hanno sconsigliato di mettere le veneziane, ma non sono stata ascoltata. Il regolamento condominiale non prevede niente, ma neanche vieta le tende da sole, e non esiste delibera assembleare per le veneziane. Come faccio a far valere il mio diritto di schermarmi dal sole, con urgenza in quanto è alle porte la stagione estiva?

Grata di un vostro cortese riscontro, Cordialmente.

Il tuo problema è diverso da quello iniziale, ed a parere mio sarebbe opportuno che tu apra un topic tutto per te, altrimenti le risposte potrebbero scontrarsi e creare confusione con quelle per l'O.P. iniziale.

Il colore della tenda continua nel mio condominio.

 

Un condomino vuole installare una tenda monocolore invece del tessuto/motivo scelto e installato da tutti gli altri.

 

Nell'ultima assemblea è stato verbalizzato all'unanimità quanto segue:

"Si formalizza con l'occasione la tipologia/tessuto delle tende già installate, per motivi di urgenza, sugli altri poggioli: IRIS cod. tenda ...."

 

Quindi di fatto è stato verbalizzato il colore/tessuto da utilizzare.

 

Sul nostro regolamento condominiale in uno degli articoli c'è scritto quanto segue:

"E' vietato: appore nei balconi dei tendaggi diversi nei colori, nella forma e nella meccanica, da quelli scelti dall'assemblea condominiale"

Se l'assemblea condominiale ha scelto quel colore, per cambiarlo in un'eventuale riunione condominiale, serve la maggioranza o l'unanimità?

×