Vai al contenuto
Simoneluis

Clausole contratto di locazione?

Dopo il subentro di un nuovo proprietario con un inquilino in affitto, il contratto per il conduttore resta valido,nonostante il cambio di proprietà? 

Il nuovo proprietario potrebbe apporre modifiche alle clausole del contratto stipulato tra l'inquilino e il vecchio proprietario? Oppure rimane tutto invariato(clausole e canone compresi)?

Simoneluis dice:

Dopo il subentro di un nuovo proprietario con un inquilino in affitto, il contratto per il conduttore resta valido,nonostante il cambio di proprietà? 

Il nuovo proprietario potrebbe apporre modifiche alle clausole del contratto stipulato tra l'inquilino e il vecchio proprietario? Oppure rimane tutto invariato(clausole e canone compresi)?

Non può modificare nulla senza la congiunta approvazione del conduttore o fino alla scadenza.

  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Non può modificare nulla senza la congiunta approvazione del conduttore o fino alla scadenza.

Mi scusi, quindi se si trattasse di un 4+4, per i primi quattro anni tutte le clausole resterebbero invariate,così come stipulate con il precedente proprietario.Invece ,alla scadenza dei primi 4 anni, il nuovo proprietario potrebbe apportare modifiche al contratto? E se il conduttore non volesse accettarle? 

Modificato da Simoneluis
Simoneluis dice:

Mi scusi, quindi se si trattasse di un 4+4, per i primi quattro anni tutte le clausole resterebbero invariate,così come stipulate con il precedente proprietario.Invece ,alla scadenza dei primi 4 anni, il nuovo proprietario potrebbe apportare modifiche al contratto? E se il conduttore non volesse accettarle? 

Dopo gli 8 anni, attenzione.... 

Alla scadenza del vecchio contratto, rifacendone  uno nuovo, si possono cambiare le condizioni.

Dopo i 4 anni il locatore può mandare disdetta con motivazioni valide per rientrare in possesso dell'immobile e non cambiare le condizioni di un contratto già esistente.

  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Dopo gli 8 anni, attenzione.... 

Alla scadenza del vecchio contratto, rifacendone  uno nuovo, si possono cambiare le condizioni.

Dopo i 4 anni il locatore può mandare disdetta con motivazioni valide per rientrare in possesso dell'immobile e non cambiare le condizioni di un contratto già esistente.

Capito!Quindi il contratto resterà in essere fino alla sua scadenza. 

Mentre nel caso in cui il conduttore volesse lui recedere anticipatamente, prima della scadenza dei primi quattro anni, la raccomandata di recesso anticipato va spedita solo al nuovo proprietario? Oppure deve mandarla anche al proprietario con cui ha firmato? Questo non mi è chiaro! Ho trovato molti pareri discordanti in merito...

Modificato da Simoneluis
Fladimiro71 dice:

Dopo gli 8 anni, attenzione.... 

Alla scadenza del vecchio contratto, rifacendone  uno nuovo, si possono cambiare le condizioni.

Dopo i 4 anni il locatore può mandare disdetta con motivazioni valide per rientrare in possesso dell'immobile e non cambiare le condizioni di un contratto già esistente.

Capito!Quindi il contratto resterà in essere fino alla sua scadenza. 

Mentre nel caso in cui il conduttore volesse lui recedere anticipatamente, prima della scadenza dei primi quattro anni, la raccomandata di recesso anticipato va spedita solo al nuovo proprietario? Oppure deve mandarla anche al proprietario con cui ha firmato? Questo non mi è chiaro! Ho trovato molti pareri discordanti in merito...

Simoneluis dice:

Dopo il subentro di un nuovo proprietario con un inquilino in affitto, il contratto per il conduttore resta valido,nonostante il cambio di proprietà? 

Si

Simoneluis dice:

Il nuovo proprietario potrebbe apporre modifiche alle clausole del contratto stipulato tra l'inquilino e il vecchio proprietario? Oppure rimane tutto invariato(clausole e canone compresi)?

Rimane tutto invariato

Simoneluis dice:

el caso in cui il conduttore volesse lui recedere anticipatamente, prima della scadenza dei primi quattro anni, la raccomandata di recesso anticipato va spedita solo al nuovo proprietario?

Solo al nuovo proprietario

Simoneluis dice:

Oppure deve mandarla anche al proprietario con cui ha firmato?

Il vecchio proprietario non centra più nulla. Ha venduto la casa e sono finiti i suoi diritti ed i suoi dovere nei confronti sia di quell'immobile che di quello che un tempo era il so conduttore.

Al vecchio proprietario penso che non importi assolutamente nulla di cosa succede nella cosa e relativo contratto di locazione, lui ha preso i soldi ormai.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Simoneluis dice:

Capito!Quindi il contratto resterà in essere fino alla sua scadenza. 

Mentre nel caso in cui il conduttore volesse lui recedere anticipatamente, prima della scadenza dei primi quattro anni, la raccomandata di recesso anticipato va spedita solo al nuovo proprietario? Oppure deve mandarla anche al proprietario con cui ha firmato? Questo non mi è chiaro! Ho trovato molti pareri discordanti in merito...

Scusami, so che le domande erano rivolte a me, ma sono stato occupato per via del lavoro.

Comunque @Simo mi ha preceduto anche nella parole per cui quoto tutto ciò che ha detto.

  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Scusami, so che le domande erano rivolte a me, ma sono stato occupato per via del lavoro.

Comunque @Simo mi ha preceduto anche nella parole per cui quoto tutto ciò che ha detto.

Si figuri, è stato molto gentile! Se le posso chiedere un'ultima cosa, potrebbe aiutarmi a compilare un esempio di lettera di recesso anticipato da spedire al proprietario? Oppure indicarmi un esempio che vada bene? Il contratto è un 4+4. Grazie e buona serata!

Simo dice:

Si

Rimane tutto invariato

Solo al nuovo proprietario

Il vecchio proprietario non centra più nulla. Ha venduto la casa e sono finiti i suoi diritti ed i suoi dovere nei confronti sia di quell'immobile che di quello che un tempo era il so conduttore.

Al vecchio proprietario penso che non importi assolutamente nulla di cosa succede nella cosa e relativo contratto di locazione, lui ha preso i soldi ormai.

Anche lei è stata molto gentile! Se posso rinnovare anche a lei la stessa domanda che ho posto a @Fladimiro71 , mi sarebbe di grande aiuto se mi aiutasse a capire come compilare, correttamente, la lettera di recesso anticipato da spedire al proprietario. Buona serata.

Modificato da Simoneluis
Simoneluis dice:

Anche lei è stata molto gentile! Se posso rinnovare anche a lei la stessa domanda che ho posto a @Fladimiro71 , mi sarebbe di grande aiuto se mi aiutasse a capire come compilare, correttamente, la lettera di recesso anticipato da spedire al proprietario. Buona serata.

Posso solo suggerire quanto già è stato consigliato in una precedente discussione dall'avvocato @SisterOfNight  🙂

 

Questo è il primo esempio che ho trovato  con la ricerca su google

https://www.affittare.it/consigli-utili-per-la-locazione/modello-recesso-anticipato-dal-contratto-di-locazione/#:~:text=Ecco il fac-simile della lettera di recesso%3A&text=al n. ……….,……………….

Modificato da Simo
  • Grazie 1
Simo dice:

Posso solo suggerire quanto già è stato consigliato in una precedente discussione dall'avvocato @SisterOfNight  🙂

 

Questo è il primo esempio che ho trovato  con la ricerca su google

https://www.affittare.it/consigli-utili-per-la-locazione/modello-recesso-anticipato-dal-contratto-di-locazione/#:~:text=Ecco il fac-simile della lettera di recesso%3A&text=al n. ……….,……………….

Grazie @Simo . Se il conduttore, in un contratto 3+2 o 4+4, appunto come detto, decidesse di recedere anticipatamente, anche dopo soli pochi mesi dalla stipula e sul contratto ci fosse scritto, alla clausola numero 9:" il conduttore,sempre e con un preavviso di mesi due, potrà recedere dal contratto,indipendentemente dai gravi motivi ".

Nonostante questa clausola indicata nel contratto , ad esempio, un proprietario potrebbe opporsi  e chiedere 6 mesi e la presenza di un motivo? Cosa comporterebbe per il proprietario avanzare una richiesta di questo genere? Il conduttore come deve tutelarsi?

 

Modificato da Simoneluis
Simoneluis dice:

Grazie @Simo . Se il conduttore, in un contratto 3+2 o 4+4, appunto come detto, decidesse di recedere anticipatamente, anche dopo soli pochi mesi dalla stipula e sul contratto ci fosse scritto, alla clausola numero 9:" il conduttore,sempre e con un preavviso di mesi due, potrà recedere dal contratto,indipendentemente dai gravi motivi ".

Nonostante questa clausola indicata nel contratto , ad esempio, un proprietario potrebbe opporsi  e chiedere 6 mesi e la presenza di un motivo? Cosa comporterebbe per il proprietario avanzare una richiesta di questo genere? Il conduttore come deve tutelarsi?

 

Basta far presente la clausola contrattuale e rimembrare gli accordi. 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Basta far presente la clausola contrattuale e rimembrare gli accordi. 

E se, nonostante il conduttore faccia presente la clausola contrattuale e gli accordi presenti nel contratto, il proprietario insista chiedendo i 6 mesi e i gravi motivi, contrariamente a quanto riportato nel contratto. Cosa deve fare il conduttore e a chi deve rivolgersi?

Modificato da Simoneluis
Simoneluis dice:

E se, nonostante il conduttore faccia presente la clausola contrattuale e gli accordi presenti nel contratto, il proprietario insista chiedendo i 6 mesi e i gravi motivi, contrariamente a quanto riportato nel contratto. Cosa deve fare il conduttore e a chi deve rivolgersi?

Deve spedire una raccomandata A/R di disdetta dei 2 mesi indicando anche il giorno in cui lascia i locali.

Se il proprietario la contesta pretendendo la luna o cose non oggettivamente riscontrabili in contratto si rinvia un altra raccomandata per tutelarsi affermando che data la sua indisponibilità e non collaborativitá nel riprendere possesso dell'immobile, la parte conduttrice si tiene le chiavi però non accettando di essere responsabile dell'immobile né di pagare l'occupazione dell'immobile, dimostrando altresì che la colpa è da ricondurre all'intransigenza e alla disonestà della proprietà e non alla buonafede della conduttrice.

Poi al proprietario spetterà fare una causa, che non gli converrà e dunque accettare le regole della conduttrice, nonché i patti da lui sottoscritti in contratto.

Modificato da Fladimiro71
  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Deve spedire una raccomandata A/R di disdetta dei 2 mesi indicando anche il giorno in cui lascia i locali.

Se il proprietario la contesta pretendendo la luna o cose non oggettivamente riscontrabili in contratto si rinvia un altra raccomandata per tutelarsi affermando che data la sua indisponibilità e non collaborativitá nel riprendere possesso dell'immobile, la parte conduttrice si tiene le chiavi però non accettando di essere responsabile dell'immobile né di pagare l'occupazione dell'immobile, dimostrando altresì che la colpa è da ricondurre all'intransigenza e alla disonestà della proprietà e non alla buonafede della conduttrice.

Poi al proprietario spetterà fare una causa, che non gli converrà e dunque accettare le regole della conduttrice, nonché i patti da lui sottoscritti in contratto.

Grazie mille per avermi aiutato a capirne di più, è stato davvero molto gentile.Appena mi farà aggiungere nuovamente reazioni, premierò tutte le sue risposte positivamente.

 

Avrei un'ultima domanda. Mettiamo che il contratto sia stato firmato dal conduttore e dal proprietario "X".

Dopo un lasso di tempo è subentrato un nuovo proprietario "Y" a cui il conduttore fa recapitare la raccomandata di recesso anticipato. 

 

Se il nuovo proprietario "Y" subentrato, ricevesse la raccomandata ma rifiutasse il recesso,perché a dir suo il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  e quindi per lui non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto.

 

Come deve rispondere il conduttore? Ma è legale una cosa simile? Io, dopo aver chiesto sul forum, ho dedotto che, anche in caso di subentro, tutte le clausole restano invariate. 

 Può aiutarmi a rispondere al nuovo proprietario.

 Grazie , come detto prima, appena potrò, voterò positivamente tutte le sue risposte. Buona giornata.

Fladimiro71 dice:

Deve spedire una raccomandata A/R di disdetta dei 2 mesi indicando anche il giorno in cui lascia i locali.

Se il proprietario la contesta pretendendo la luna o cose non oggettivamente riscontrabili in contratto si rinvia un altra raccomandata per tutelarsi affermando che data la sua indisponibilità e non collaborativitá nel riprendere possesso dell'immobile, la parte conduttrice si tiene le chiavi però non accettando di essere responsabile dell'immobile né di pagare l'occupazione dell'immobile, dimostrando altresì che la colpa è da ricondurre all'intransigenza e alla disonestà della proprietà e non alla buonafede della conduttrice.

Poi al proprietario spetterà fare una causa, che non gli converrà e dunque accettare le regole della conduttrice, nonché i patti da lui sottoscritti in contratto.

Grazie mille per avermi aiutato a capirne di più, è stato davvero molto gentile.Appena mi farà aggiungere nuovamente reazioni, premierò tutte le sue risposte positivamente.

 

Avrei un'ultima domanda. Mettiamo che il contratto sia stato firmato dal conduttore e dal proprietario "X".

Dopo un lasso di tempo è subentrato un nuovo proprietario "Y" a cui il conduttore fa recapitare la raccomandata di recesso anticipato. 

 

Se il nuovo proprietario "Y" subentrato, ricevesse la raccomandata ma rifiutasse il recesso,perché a dir suo il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  e quindi per lui non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto.

 

Come deve rispondere il conduttore? Ma è legale una cosa simile? Io, dopo aver chiesto sul forum, ho dedotto che, anche in caso di subentro, tutte le clausole restano invariate. 

 Può aiutarmi a rispondere al nuovo proprietario.

 Grazie , come detto prima, appena potrò, voteròpositivamente tutte le sue risposte. Buona giornata

Fladimiro71 dice:

Basta far presente la clausola contrattuale e rimembrare gli accordi. 

Esattamente.

Fladimiro71 dice:

Deve spedire una raccomandata A/R di disdetta dei 2 mesi indicando anche il giorno in cui lascia i locali.

Se il proprietario la contesta pretendendo la luna o cose non oggettivamente riscontrabili in contratto si rinvia un altra raccomandata per tutelarsi affermando che data la sua indisponibilità e non collaborativitá nel riprendere possesso dell'immobile, la parte conduttrice si tiene le chiavi però non accettando di essere responsabile dell'immobile né di pagare l'occupazione dell'immobile, dimostrando altresì che la colpa è da ricondurre all'intransigenza e alla disonestà della proprietà e non alla buonafede della conduttrice.

Poi al proprietario spetterà fare una causa, che non gli converrà e dunque accettare le regole della conduttrice, nonché i patti da lui sottoscritti in contratto.

Concordo. Qual è il proprietario così folle che farebbe una cosa del genere?

Simoneluis dice:

Se il nuovo proprietario "Y" subentrato, ricevesse la raccomandata ma rifiutasse il recesso,perché a dir suo il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  e quindi per lui non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto.

 

Come deve rispondere il conduttore? Ma è legale una cosa simile? Io, dopo aver chiesto sul forum, ho dedotto che, anche in caso di subentro, tutte le clausole restano invariate. 

 Può aiutarmi a rispondere al nuovo proprietario.

 Grazie , come detto prima, appena potrò, voteròpositivamente tutte le sue risposte. Buona giornata

Vorrei fare una domanda: questo nuovo proprietario Y sta realmente creando tutti questi problemi oppure si sta sviscerando l'argomento partendo dal presupposto che la proprietà sia assolutamente non in grado di conoscere i propri diritti ma sopratutto anche i propri doveri?  

Simoneluis dice:

Grazie mille per avermi aiutato a capirne di più, è stato davvero molto gentile.Appena mi farà aggiungere nuovamente reazioni, premierò tutte le sue risposte positivamente.

Non ho capito questa parte 😐.

 

Simoneluis dice:

 

 

Avrei un'ultima domanda. Mettiamo che il contratto sia stato firmato dal conduttore e dal proprietario "X".

Dopo un lasso di tempo è subentrato un nuovo proprietario "Y" a cui il conduttore fa recapitare la raccomandata di recesso anticipato. 

 

Se il nuovo proprietario "Y" subentrato, ricevesse la raccomandata ma rifiutasse il recesso,perché a dir suo il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  e quindi per lui non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto.

Acquistando l'immobile, Y l'accetta allo stato di fatto in tutto e per tutto sia per quanto riguarda la situazione locativa, sia catastale, sia condominiale ecc.

Per cui non può rifiutarsi perché avendo accettato l'immobile cosi com'era,  si è reso responsabile di ciò che ha accettato con la compravendita.

Se dovesse sollevare obiezioni, legalmente sarebbero inutili.

La colpa è solo sua, che ha deciso di acquistare un immobile a reddito e quindi di subentrare ad un contratto senza conoscerne le clausole.

E se lo ha letto, ma ha voluto comunque proseguire con la compravendita peggio per lui...

Chi è causa del suo mal, compianga se stesso. 

 

E come se io acquistassi casa in un condominio e poi non rispetto il regolamento condominiale adducendo come scusa il fatto che il regolamento è datato a prima del mio rogito.... Assolutamente da ridermi in faccia...

 

Cosa rispondere ad Y? Semplicemente che a me parte conduttrice dispiace, ma non è un mio problema se ha deciso di acquistare a reddito senza conoscere le clausole contrattuali del contratto cui stava subentrando.

Modificato da Fladimiro71
  • Grazie 1
Fladimiro71 dice:

Non ho capito questa parte 😐.

 

Acquistando l'immobile, Y l'accetta allo stato di fatto in tutto e per tutto sia per quanto riguarda la situazione locativa, sia catastale, sia condominiale ecc.

Per cui non può rifiutarsi perché avendo accettato l'immobile cosi com'era,  si è reso responsabile di ciò che ha accettato con la compravendita.

Se dovesse sollevare obiezioni, legalmente sarebbero inutili.

La colpa è solo sua, che ha deciso di acquistare un immobile a reddito e quindi di subentrare ad un contratto senza conoscerne le clausole.

E se lo ha letto, ma ha voluto comunque proseguire con la compravendita peggio per lui...

Chi è causa del suo mal, compianga se stesso. 

 

E come se io acquistassi casa in un condominio e poi non rispetto il regolamento condominiale adducendo come scusa il fatto che il regolamento è datato a prima del mio rogito.... Assolutamente da ridermi in faccia...

 

Cosa rispondere ad Y? Semplicemente che a me parte conduttrice dispiace, ma non è un mio problema se ha deciso di acquistare a reddito senza conoscere le clausole contrattuali del contratto cui stava subentrando.

@Fladimiro71  Per ringraziarla, ho digitato sul "grazie🏆" in basso a destra.  È stato davvero molto gentile e mi aiutato a capirne di più. Buona serata!

Modificato da Simoneluis
Simo dice:

Vorrei fare una domanda: questo nuovo proprietario Y sta realmente creando tutti questi problemi oppure si sta sviscerando l'argomento partendo dal presupposto che la proprietà sia assolutamente non in grado di conoscere i propri diritti ma sopratutto anche i propri doveri?  

Io credo che il nuovo proprietario "Y" subentrato al vecchio proprietario "X" non conosca i propri doveri.

Altrimenti come si spiegherebbe perchè, dopo aver ricevuto la raccomandata di recesso anticipato, risponda:" siccome il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto." 

E come se lui da subentrato non accettasse le clausole stabilite precedentemente dal conduttore e dal vecchio proprietario "X".

Credo si tratti unicamente di un problema suo a cui il conduttore non deve attenersi. 

Credo che il conduttore debba attenersi al contratto, indipendentemente da quanto dica il nuovo proprietario. Dice sia cosi?@Simo  

Modificato da Simoneluis
Simoneluis dice:

Credo si tratti unicamente di un problema suo a cui il conduttore non deve attenersi. 

Credo che il conduttore debba attenersi al contratto, indipendentemente da quanto dica il nuovo proprietario. Dice sia cosi?@Simo  

Acquisita l'informazione che è il nuovo locatore poco preparato sul suo nuovo ruolo di proprietario e a mio inutile parere gli converrà imparare e pure in fretta 😉

Il conduttore rispetterà le condizioni del contratto e lascerà la casa dopo aver dato il debito preavviso.

Se al locatore non piaceva quel contratto doveva pensarci prima di acquistare una casa con una locazione in essere. Ora si metta l'anima in pace perchè quelle clausole contrattuali valgono eccome se valgono!

Modificato da Simo
Simoneluis dice:

Io credo che il nuovo proprietario "Y" subentrato al vecchio proprietario "X" non conosca i propri doveri.

Altrimenti come si spiegherebbe perchè, dopo aver ricevuto la raccomandata di recesso anticipato, risponda:" siccome il contratto è stato firmato dal vecchio proprietario "X"  non valgono le clausole precedentemente stabilite e riportate sul contratto." 

E come se lui da subentrato non accettasse le clausole stabilite precedentemente dal conduttore e dal vecchio proprietario "X".

Credo si tratti unicamente di un problema suo a cui il conduttore non deve attenersi. 

Credo che il conduttore debba attenersi al contratto, indipendentemente da quanto dica il nuovo proprietario. Dice sia cosi?@Simo  

Bene.

Basta rispondere come ti ho consigliato io.

Per il resto o accetta la realtà e la legge o l'accetta!

Simoneluis dice:

@Fladimiro71  Per ringraziarla, ho digitato sul "grazie🏆" in basso a destra.  È stato davvero molto gentile e mi aiutato a capirne di più. Buona serata!

Ah grazie, ma non ho capito la cosa sui limiti e le reazioni. 

Esiste un limite per poter dare reazioni ad un utente 🤔🤔.

  • Grazie 1
Simo dice:

Acquisita l'informazione che è il nuovo locatore poco preparato sul suo nuovo ruolo di proprietario e a mio inutile parere gli converrà imparare e pure in fretta 😉

Il conduttore rispetterà le condizioni del contratto e lascerà la casa dopo aver dato il debito preavviso.

Se al locatore non piaceva quel contratto doveva pensarci prima di acquistare una casa con una locazione in essere. Ora si metta l'anima in pace perchè quelle clausole contrattuali valgono eccome se valgono!

Leggendoti mi viene sempre un pensiero...

Ma noi, siamo mai stati in disaccordo su qualcosa? Perché che io ricordi no 🤔.

  • Haha 1
Fladimiro71 dice:

Leggendoti mi viene sempre un pensiero...

Ma noi, siamo mai stati in disaccordo su qualcosa? Perché che io ricordi no 🤔.

😄 Si. Una volta, ma non ricordo più per cosa 🤔

Modificato da Simo
×