Vai al contenuto
LINUS59

CILA inerente tramezzo già realizzato

Salve a tutti,

mi sono appena iscritto e sono felice di poter consultare altri cittadini che probabilmente si trovano invischiati come me in questa iperburocratizzazione del paese in cui viviamo.

Spero possiate essermi di aiuto in un problema che mi si è presentato recentemente.

Ho un immobile nel quale avevo già realizzato precedentemente un tramezzo di divisione della lunghezza di circa tre metri.

Al fine di regolarizzare tale mia posizione recentemente ho presentato una CILA dove per l'appunto si comunicava la ralizzazione di tale tramezzo.

Circa un giorno e mezzo dopo sopraggiungevano i vigili e in mia assenza, venivano aperti da altra persona, vedevano il tramezzo, provvedevano a fotografarlo e mi lasciavano una comunicazione che mi sarei dovuto presentare a breve verso i loro uffici penso per maggiori delucidazioni.

Ora quando dovrò andarci non so come comportarmi.

1) dire che il tramezzo è stato realizzato nelle 48 trascorse tra la presentazione della CILA e la loro visita, affermazione che però mi lascia alquanto perplesso in quanto non è nel mio stile affermare cose false, mi sembra di ledere la mia libertà, ma forse è quella più efficace in un paese troppo burocratizzato, e dove penso di non aver creato nessun danno ad alcuno.

2) dire la verità e sostenere che tale CILA è stata presentata dopo la realizzazione di tale tramezzo e sperare nel loro buon senso in quanto tale opera non reca alcun pregiudizio statico o altro, ma se questi non dovessero essere comprensivi in che cosa posso incorrere??

no in effetti è il contrario, prima ho fatto il tramezzo e poi la CILA

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie della risposta, ma ciò comporta anche altre procedure amministrative o si conclude tutto con il pagamento di tale sanzione??

Mi conviene comunque sostenere il vero, cioè ammettere che tale tramezzo è stato realizzato anticipatamente e pagare la sanzione??

dipende per "convenienza" cosa intendi ?

 

 

a parte che non sai neppure il motivo per cui ti devi presentare dai vigili .

grazie mille Peppe64,

penso di aver capito......non vorrei essere noioso, ma mi farebbe piacere sapere ancora da te se allora mi conviene sostenere la verità con tranquillità, cioè senza aver il terrore di successive complicazioni burocratiche che come sai poi ti rubano mesi e mesi.

io personalmente direi la verita' (anche se cio' mi comportera' la sanzione ) ovviamente se mi sara' chiesta . nulla mi obbliga di dichiarare una cosa che nessuno mi chiede .

Scusami se non ti rispondo con una cronologia ma come scritto sono da poco qui sopra,

"convenienza" nel senso che non vorrei inoltrarmi in un terreno prettamente burocratico che non si sa quando si finisce di produrre documenti il più disperati possibile.

Nell'invito a presentarsi è però scritto di produrre documenti inerenti Art. 13 L. 47/85 ??????

legge 47/85

art. 13. Accertamento di conformità

(abrogato dall'articolo 136 del d.P.R. n. 380 del 2001 e sostituito dall'articolo 36 dello stesso d.P.R.)

 

dpr 380/01

Art. 36 (L) - Accertamento di conformità

 

1. In caso di interventi realizzati in assenza di permesso di costruire, o in difformità da esso, ovvero in assenza di denuncia di inizio attività nelle ipotesi di cui all'articolo 22, comma 3, o in difformità da essa, fino alla scadenza dei termini di cui agli articoli 31, comma 3, 33, comma 1, 34, comma 1, e comunque fino all’irrogazione delle sanzioni amministrative, il responsabile dell’abuso, o l’attuale proprietario dell’immobile, possono ottenere il permesso in sanatoria se l’intervento risulti conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione dello stesso, sia al momento della presentazione della domanda.

(comma così modificato dal d.lgs. n. 301 del 2002)

 

- - - Aggiornato - - -

 

che se non erro la documentazione da presentare ai vigili e' la CILA .

La CILA è la Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata, necessaria solo per lavori di manutenzione straordinaria senza aumento di volumi o delle unità immobiliari ed in assenza di incremento dei parametri urbanistici, che deve essere consegnata al Comune prima dell'inizio dei lavori.

L'Accertamento di Conformità è invece una sorta di sanatoria di ciò che è già stato realizzato, a condizione che le opere siano rese possibili sia dalle norme vigenti all'epoca della realizzazione che al momento della presentazione dell'A.d.C..

Vedrai che ti contesteranno l'assenza di quest'ultimo........

In che materiale è il tramezzo? Se fosse in carton-gesso si potrebbe anche sostenere la realizzazione in un solo giorno.

 

Ciao

ciao Meri,

e grazie per avermi messo al corrente di questa eventuale contestazione che potrebbero farmi.

In tal caso essendo le opere già state rese possibili dalla stessa CILA e quindi conformi alla normativa......Tale Accertamento di Conformità che cosa comporta come spese e come documenti da produrre.

Il tramezzo è in blocchi alveolar 60 x 30 ....circa di 5 mt lineari (e la voglia di dire che ho avuto dei super muratori non ti nascondo che mi tenta ????)

Ciao

Prima del Decreto "sblocca Italia" la sanzione era di Euro 258, adesso, è diventata di Euro 1000.

Se si dimostra che i lavori sono ancora in atto la sanzione è di Euro 333.

 

Ciao

Mi auguro tu abbia presentato una CILA asseverata da tecnico abilitato. Mi pare di capire che tu e questo tecnico avete dichiarato che il tramezzo non c'era ancora al momento di presentare la CILA. Per cui o continui con questo sistema o per te c'è la multa, ma il tuo tecnico ha affermato il falso come pubblico ufficiale dato che ha firmato l'asseverazione... ho paura che la segnalazione all'ordine e una bella denuncia non gliela leva nessuno...

Questo tecnico sarà tuo figlio, fratello, o un grandissimo amico dato che ha asseverato il falso assumendosene le responsabilità... tu ora te la senti di addossargliele? Quindi deduco che il tramezzo è stato costruito in due giorni e non è ancora finito...

O hai presentato una CILA non asseverata, praticamente autodenunciandoti da solo?

non credo che il tecnico di linus59 sia un pubblico ufficiale . mi sa che si configura eventualmente come esercente servizio di pubblica necessita' ma non certo come pubblico ufficiale .

Il pubblico ufficiale è colui che esercita, attraverso atti, la volontà di una pubblica amministrazione. Lo è quindi anche il semplice impiegato allo sportello del Comune se rilascia certificazioni.

Non lo sarebbe il tecnico privato se non esercita tali funzioni.

 

Ciao

Prima del Decreto "sblocca Italia" la sanzione era di Euro 258, adesso, è diventata di Euro 1000.

Se si dimostra che i lavori sono ancora in atto la sanzione è di Euro 333.

 

Ciao

Dove posso trovare notizie, articoli di legge su questo aumento di sanzione del Decreto "sblocca Italia"?

Grazie Mery.

Hai un link o un riferimento di legge?

×