Vai al contenuto
pepped

Chiusura porta d'infresso in scale ed apertura di porta su balcone

Buongiorno, sono da poco proprietario di un appartamento a piano terra/rialzato (1 mt dal livello strada) e a breve dovremmo iniziare i lavori di ristrutturazione. Il condominio essendo di solo 4 unita' non ha un amministratore. I miei quesiti in merito riguardano queste situazioni:

a) chiusura attuale porta d'ingresso situata in vano scale condominiale, quindi parti comuni.

b) accesso all'appartamento direttamente dal balcone, lato strada, che verra' modificato nella ringhiera per l'apertura di un cancello. Tale balcone ha due portafinesttre, di cui una devo ridurla a finestra mentre la seconda dovrei inserire la porta blindata modificando quindi la facciata esterna.

c) apertura nuova finestra per bagno su lato interno al condominio e apertura nuova porta per accesso al giardino sempre interno e di mia proprietà.

Per i suddetti lavori ho gia' contattato un impresa che si occuperà anche del disbrigo pratiche ed autorizzazioni varie, ma volevo un parere tecnico per anticipare eventuali pretese dagli altri condomini. In ogni caso posso fare questi lavori e se si con autorizzazione scritta di tutti i condomini?

Grazie

Giuseppe

Non è necessaria nessuna autorizzazione assembleare ed è sufficiente quella edilizia da parte del Comune, comunque ad evitare eventuali contestazioni e citazioni per lesione del decoro dello stabile sarebbe meglio ottenere il benestare da parte di tutti i condomini;

 

In tema di condominio negli edifici, il condomino può aprire nel muro comune dell'edificio nuove porte o finestre o ingrandire e trasformare quelle esistenti, se queste opere, di per sé non incidenti sulla destinazione della cosa, non pregiudichino la stabilità e il decoro architettonico dell'edificio. Quest'ultimo integra l'estetica data dall'insieme delle linee e delle strutture ornamentali che costituiscono la nota dominante e imprimono alle varie parti dell'edificio, nonché all'edificio stesso nel suo insieme, una sua determinata, armonica, fisionomia, senza che occorra che si tratti di un fabbricato di particolare pregio artistico. L'indagine volta a stabilire se, in concreto, una innovazione determini una alterazione di siffatto decoro è demandata al giudice del merito, il cui apprezzamento sfugge al sindacato di legittimità se congruamente motivato. (Corte di Cassazione, Sezione 2 Civile, Sentenza del 16 dicembre 2004, n. 23459)

Grazie intanto per la gentile risposta. In sintesi, per la chiusura della porta dal vano scale non necessita di alcuna autorizzazione se non la dia dell'ufficio tecnico, per i lavori. Mentre per la trasformazione della porta finestra in porta di accesso (principale all'abitazione) devo chiedere il parere di tutti i condomini,

Giusto?

Grazie intanto per la gentile risposta. In sintesi, per la chiusura della porta dal vano scale non necessita di alcuna autorizzazione se non la dia dell'ufficio tecnico, per i lavori. Mentre per la trasformazione della porta finestra in porta di accesso (principale all'abitazione) devo chiedere il parere di tutti i condomini,

Giusto?

Non c'è un obbligo della richiesta ai condomini, ma è meglio per i motivi già detti.

Se invece desideri evitare le spese condominiali perchè non accederai più al tuo appartamento dalle scale dovrà esserci una delibera all'unanimità che ti esentano o ti riducano le spese.

La semplice chiusura della porta d'accesso dal pianerottolo non esenta dalle spese condominiali.

Perfetto tutto chiaro! Mentre per le opere su balcone fronte strada, ottenendo il benestare dei condomini ho via libera. Ma se uno di questi si rifiuta per motivi banali di dare il consenso a tali opere? devo rassegnarmi ed entrare dal vano scala?

Perfetto tutto chiaro! Mentre per le opere su balcone fronte strada, ottenendo il benestare dei condomini ho via libera. Ma se uno di questi si rifiuta per motivi banali di dare il consenso a tali opere? devo rassegnarmi ed entrare dal vano scala?
Se tu ottieni il benestare dal Comune per la variante, l'ipotetico contrario non potrà impedirti di usare l'accesso esterno, e come detto non è necessario il consenso assembleare, eventualmente questo condomino però potrà agire per lesione del decoro o altre cause, allo stabile per l'opera eseguita.
×