Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Angelo09

Chiavi locale motore ascensore

Secondo voi è normale che le chiavi per accedere nel locale motori dell'impianto ascensore sia accanto alla porta.

In pratica la porta è chiusa a chiavi ma accanto vi è la chiave per aprirla. In poche parole il locale sarebbe accessibile a chiunque.

Io penso che per questioni di sicurezza la chiave debba essere tolta e si dovrebbe dare una copia al manutentore e una ai consiglieri del condominio per ogni evenienza.

Non è ammissibile a mio parere che la chiavi sia accanto alla porta e che chiunque possa accedervi soprattutto per una questine di sicurezza.

Che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sono d'accordo con te, prova a sensibilizzare l'amministratore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma questo sia più che altro un volere del manutentore... perchè così non deve avere sempre le chiavi dietro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma questo sia più che altro un volere del manutentore... perchè così non deve avere sempre le chiavi dietro.

per una comodità del manutentore non si può lasciare il locale motore dell'ascensore praticamente aperto, devi far presente la cosa all'amministratore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Secondo voi è normale che le chiavi per accedere nel locale motori dell'impianto ascensore sia accanto alla porta.

In pratica la porta è chiusa a chiavi ma accanto vi è la chiave per aprirla. In poche parole il locale sarebbe accessibile a chiunque.

Io penso che per questioni di sicurezza la chiave debba essere tolta e si dovrebbe dare una copia al manutentore e una ai consiglieri del condominio per ogni evenienza.

Non è ammissibile a mio parere che la chiavi sia accanto alla porta e che chiunque possa accedervi soprattutto per una questine di sicurezza.

Che ne dite?

Non molto tempo fa avevo letto un articolo sulla sicurezza relativa alle porte di accesso al vano motore di ascensore. Se non ricordo male l'articolo spiegava che la chiave doveva essere posta vicino alla porta perchè in caso di soccorso i pompieri prendevano la chiave e aprivano la porta soccorrendo le persone in difficoltà senza ulteriore perdita tempo. Mentre se la chiave veniva data ad una persona e custodita altrove ( in casa ) in caso di bisogno si creava dei disguidi peggiori, e mancanza tempestiva dei soccorsi, e se il custode delle chiavi era uscito da casa per un suo impegno personale? come la mettiamo? non so come sia andata a finire e quindi non so come aiutarvi. Credo che il consiglio di josefat sia più che giusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

dpr 1497/63

6.6 I locali del macchinario e delle pulegge di rinvio devono essere chiusi a chiave durante il

servizio. La chiave deve essere affidata al personale di custodia, o a persona incaricata.

6.7 Sulla porta di accesso dei locali del macchinario e delle pulegge di rinvio deve essere applicato

un cartello con l'indicazione: «Ascensore (o Montacarichi) - Vietato l'accesso agli estranei». Un

altro cartello deve indicare il nome ed il recapito del manutentore.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Secondo voi è normale che le chiavi per accedere nel locale motori dell'impianto ascensore sia accanto alla porta.

In pratica la porta è chiusa a chiavi ma accanto vi è la chiave per aprirla. In poche parole il locale sarebbe accessibile a chiunque.

Io penso che per questioni di sicurezza la chiave debba essere tolta e si dovrebbe dare una copia al manutentore e una ai consiglieri del condominio per ogni evenienza.

Non è ammissibile a mio parere che la chiavi sia accanto alla porta e che chiunque possa accedervi soprattutto per una questine di sicurezza.

Che ne dite?

Caro Angelo 09. In linea di principio tu non hai torto e la tua osservazione può - a mio modestissimo avviso - esser pertinente. Tuttavia tieni presente che la possibilità di aprire la porta del locale macchine/ascensore deve pur sempre essere riservata a tutti. In quanto - come è capitato - se si blocca l'ascensore per un qualsivoglia motivo (terremoto escluso), chiunque possa entrare nel locale e, leggendo e istruzioni sulle manovre per riportare al piano la cabina, far uscire in sicurezza chi vi è rimasto chiuso all'interno. Le istruzioni sono un elemento obbligatorio; devono essere sempre ben visibili nel locale macchine/ascensore.

Altrimenti, ora che si cerca il consigliere di turno (che magari è al lavoro o assente per altri motivi) o l'amministratore; o magari anche quelli del servizio manutenzioni ascensori, colui che sta dentro - se debole di cuore o claustrofobico - rischia un colpo apoplettico.

Vero è che se l'ascensore si blocca a ferragosto o comunque in momenti in cui nella scala non c'è praticamente nessuno, il malcapitato deve attendere l'arrivo di qualcuno. Ma se l'inconveniente si manifesta in momenti di presenza di altri condòmini, è meglio che chiunque voglia prestare soccorso possa aprire il locale macchine. E quindi, avere la disponibilità delle chiavi. Poi ciascuno, ben inteso, si tiene le proprie opinioni in proposito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Caro Angelo 09. In linea di principio tu non hai torto e la tua osservazione può - a mio modestissimo avviso - esser pertinente. Tuttavia tieni presente che la possibilità di aprire la porta del locale macchine/ascensore deve pur sempre essere riservata a tutti. In quanto - come è capitato - se si blocca l'ascensore per un qualsivoglia motivo (terremoto escluso), chiunque possa entrare nel locale e, leggendo e istruzioni sulle manovre per riportare al piano la cabina, far uscire in sicurezza chi vi è rimasto chiuso all'interno. Le istruzioni sono un elemento obbligatorio; devono essere sempre ben visibili nel locale macchine/ascensore.

Altrimenti, ora che si cerca il consigliere di turno (che magari è al lavoro o assente per altri motivi) o l'amministratore; o magari anche quelli del servizio manutenzioni ascensori, colui che sta dentro - se debole di cuore o claustrofobico - rischia un colpo apoplettico.

Vero è che se l'ascensore si blocca a ferragosto o comunque in momenti in cui nella scala non c'è praticamente nessuno, il malcapitato deve attendere l'arrivo di qualcuno. Ma se l'inconveniente si manifesta in momenti di presenza di altri condòmini, è meglio che chiunque voglia prestare soccorso possa aprire il locale macchine. E quindi, avere la disponibilità delle chiavi. Poi ciascuno, ben inteso, si tiene le proprie opinioni in proposito.

Nel condominio che amministro da condomino, l'impresa che si occupa della manutenzione ha installato, vicino alla porta dell'ascensore, una scatoletta chiusa a chiave con vetro trasparente in cui è custodita la chiave della porta. Il manutentore ha la chiave della scatoletta e quando viene a fare la manutenzione apre e prende la chiave. Alla fine la rimette a posto e chiude a chiave. In caso di pericolo si può rompere il vetro e si prende la chiave. Il tutto fermo restando che la chiave del locale ascensore è in possesso dell'amministratore e di alcuni condomini. Mi sembra una giusta soluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le chiavi possono essere detenute e custodite da chiunque ma per quanto riguarda il soccorso delle persone intrappolate non esiste il " chiunque "

 

La legge assegna il compito del soccorso a specifici soggetti :

 

Tecnico Ascensori Patentato (ossia Certificato Prefettizio) (in quanto la manovra costituisce comunque atto di manutenzione )

VVF ossia Vigili del Fuoco (intervento considerato Intervento Tecnico Urgente )

Persona Formata (di solito da ditta manutentrice o altro soggetto competente in materia )e Autorizzata (autorizzazione data dal responsabile dell'esercizio ossia Proprietario dell'impianto o suo Legale Rappresentante )

 

Quindi la persona che effettua la manovra di soccorso deve essere formata (ossia ha le conoscenze tecniche per effettuare in sicurezza la manovra )e deve essere Autorizzata ( dalla Legge per quanto riguarda Ascensoristi e VVF , dal Proprietario per altri soggetti - portieri - condomini- elettricisti dipendenti del condominio etc

Non ci si improvvisa soccorritori .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nelle varie risposte, tutti hanno elencato un giusto motivo , ma con pareri difformi. Nella maggior parte dei stabili che ho amministrato, di lato alla porta di accesso al locale macchine, c'è una cassettina totalmente in metallo, con una serratura con chiavetta universale. Dentro la cassetta è custodita la chiave della porta. La quale si apre facendo veramente forza con una leva. Ovvio che la si deve forzare solo in caso di soccorso. Vi posso assicurare che le motivazioni di conservarla in quel luogo sono le medesime che se fosse custodita al trove. Vi cito alcuni interventi ... i VVFF intervengono per liberare una passeggera claustrofobica, la cabina ferma fuori piano e le porte non avevano la serratura di apertura triangolare.... 11 porte sostituite in quanto hanno piegato l'arcata dell'operatore, il quale fuori produzione non si è potuto riparare ( 11 mila euro di danno)... altro esempio dal locale macchine hanno segato le sbarre della finestra e si sono calati nel terrazzo sottostante dell'attico.... instalalta la porta blindata e consegnato le chiavi al manutentore e ai due proprietari dell'attico. 5 copie di chiavi sparite, tutti le hanno perse..... portoncino sfondato e nuova spesa..... per non parlare degli ascensori che entrano direttamente dentro gli appartamenti. Da precisare che colui che aziona il volano del motore deve essere formato (l'ascensorista ha un patentino prefettizio) , però tutti debbono poter accedere al citofono (obbligatorio per legge) che comunica con la cabina, il quale ha la funzione di creare dialogo con il prigioniero e rasserenarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Le chiavi possono essere detenute e custodite da chiunque ma per quanto riguarda il soccorso delle persone intrappolate non esiste il " chiunque "

 

La legge assegna il compito del soccorso a specifici soggetti :

 

Tecnico Ascensori Patentato (ossia Certificato Prefettizio) (in quanto la manovra costituisce comunque atto di manutenzione )

VVF ossia Vigili del Fuoco (intervento considerato Intervento Tecnico Urgente )

Persona Formata (di solito da ditta manutentrice o altro soggetto competente in materia )e Autorizzata (autorizzazione data dal responsabile dell'esercizio ossia Proprietario dell'impianto o suo Legale Rappresentante )

 

Quindi la persona che effettua la manovra di soccorso deve essere formata (ossia ha le conoscenze tecniche per effettuare in sicurezza la manovra )e deve essere Autorizzata ( dalla Legge per quanto riguarda Ascensoristi e VVF , dal Proprietario per altri soggetti - portieri - condomini- elettricisti dipendenti del condominio etc

Non ci si improvvisa soccorritori .

Ma in caso di reale urgente necessità è doveroso prestare soccorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma in caso di reale urgente necessità è doveroso prestare soccorso.

assolutamente si, chiamando i pompieri !!!!!!

Non si deve fare quello di cui non si è capaci o si improvvisa... ricordo che vi sono stati dei decessi per il pronto intervento da parte di persone non competenti ( leggi metropolitana Roma)... ovviamente poi si cade nel penale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
assolutamente si, chiamando i pompieri !!!!!!

Non si deve fare quello di cui non si è capaci o si improvvisa... ricordo che vi sono stati dei decessi per il pronto intervento da parte di persone non competenti ( leggi metropolitana Roma)... ovviamente poi si cade nel penale

Nel condominio non si è in un luogo pubblico come la metropolitana. Se qualcuno chiede aiuto bisogna darglielo. O comunque cercare di farlo.

Ma perché bisogna sempre inventarsi potenziali catastrofi per cose e situazioni che - all'occorrenza - persone di bun senso posso invece risolvere ?

È evidente che si tratta di cabina che precipita o di incendio bisogna chiamare i pompieri e gli addetti alla manutenzione ascensori. Ma qui si stava parlando di una chiave lasciata in via precauzionale per aprire il locale macchine ascensori allorquando una persona (e questo non è infrequente che succeda) rimane ferma solo perché c'è stato un breve black-out elettrico. Che ha fatto arrestare la corsa.

Ma insomma su qualsiasi banalità che avviene in condominio si deve parlare di codice penale. E comunque qui si parla di situazioni in cui a cercare di risolvere i piccoli inconvenienti come un fermo cabina siano persone sensate che se la sentono di seguire delle istruzioni. Che devono obbligatoriamente esserci in un locale macchine. Questo gli ascensoristi (Otis) che vengono a fare il servizio periodico nel nostro condominio (e in altre decine e decine di condomini della zona) lo hanno sempre fatto presente, pregando di seguire bene quelle semplici istruzioni, per portare al piano una cabina. In ogni caso, quando è capitato, la prima cosa che è stata fatta (oltre che entrare nel locale per fare la manovra opportuna) è stata di chiamare il numero verde per richiedere l'uscita dei tecnici ascensoristi. E quasi sempre, quando - nel giro di una mezz'ora o poco più - sono arrivati, il problema era già stato risolto.

Comunque, ripeto ciascuno è libero di esprimere le proprie opinioni e di ritenere un reato penale l'entrare nel locale macchine per cercare di prestare soccorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Premesso che privato o pubblico le regole non cambiano ossia in base alla legge il soccorso ossia la manovra la deve compiere un soggetto come previsto dalla legge .

 

La questione non e' che si devono seguire semplicemente le istruzioni ma devi essere stato formato ed addestrato e Autorizzato .

La formazione e l'addestramento servono per sapere come fare la manovra in sicurezza ovvero garantiscono la tua sicurezza e la sicurezza degl'intrappolati .

 

L'autorizzazione e'il titolo giuridico per poterla eseguire .

Ciò che sicuramente puoi fare (se non sei titolato a fare la manovra )e'prestare assistenza ossia allertare i soccorsi .

 

Purtroppo sono capitati diversi incidenti a causa di persone non istruite e non addestrate che hanno fatto la manovra di soccorso in modo non corretto .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×