Vai al contenuto
LucaScevola29

Chiarimento su imposte per affitto prima casa

Salve, sono un ragazzo di Bologna, avendo iniziato a lavorare da poco vorrei pensare anche al futuro e comprare una prima casa per darla in affitto, essendo a casa di amici ed avendo un canone di affitto molto ridotto.

Volevo un chiarimento su quanto potesse essere conveniente affittare una casa, sulle imposte da pagare e quanto rimarrebbe, di un ipotetico guadagno al netto.

Grazie e spero di non essere nella sezione sbagliata, essendo il primo giorno sul forum 😂

Con le imposte locali a cui si è soggetti, nella prima casa bisogna avere la residenza, ovvero abitarla in prima persona. Già così la tassazione complessiva è un bel salasso.

Può risultarti conveniente qualora intendi usufruire delle agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa, casa che dovrai conservare per almeno per 5 anni, a pena di sanzioni qualora la vendessi prima per un qualunque motivo.

 

Se la comperi per affittarla, quindi non vi risiedi, non sarà più una prima casa, ma una seconda casa soggetta a maggiori tassazioni complessive.

Al netto di tassazioni e spese, in un anno di locazione se ti restano tre mensilità puoi ritenerti fortunato. Resta l'incognita di quanto i tuoi inquillini ti distruggeranno il tuo immobile: non ho mai visto un inquillino rendermi la u.i. in condizioni migliori di quando l'ha presa in conduzione...

non ho mai visto un inquillino rendermi la u.i. in condizioni migliori di quando l'ha presa in conduzione...

da parte mia non ho mai visto un inquillino rendermi la u.i. in condizioni non dico migliori ma neanche uguali di quando l'ha presa in conduzione

 

A quanto scritto da albano aggiungo che se per comprare l'appartamento accendi un mutuo, nella malaugurata ipotesi di morosità dell'inquilino (non così remota) ti ritrovi a dove pagare sia le rate del mutuo che l'affitto dell'appartamento in cui vivi ...più le spese condominiali di entrambi.

×