Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
eddyfalk55

Chi paga la quota di spesa per lavori di manutenzione straordinarie di un condomino che ha l'appartamento ipotecato

Salve e cordiali saluti a tutti, mi sono iscritto da pochi minuti a questo Forum, e subito pongo il seguente quisito:

Sono amministratore di un condominio formato da due palazzine e composto, complessivamente, da 17 proprietari.

Si devono effettuare dei lavori di manutenzione e rinnovamento su entrambe le palazzine.

Siamo nella fase di dare l’incarico ad un tecnico professionista per determinare il costo da sostenere per realizzare i suddetti lavori.

Nel momento in cui il tecnico ci comunicherà la spesa , il passo successivo sarà quello, di ripartirla fra i condomini secondo i millesimi di proprietà.

Purtroppo, tra i condomini, ce ne uno che ha avuto l’appartamento già ipotecato dalla banca e posto all’asta e non ha redditi o pensioni da attaccare.

Domanda: chi pagherà la quota di questo condomino? e nella ipotesi che questa quota viene ripartita fra gli altri condomini e qualcuno si rifiuta di partecipare alla suddivisione, in questo caso l’amministratore come può intervenire affinché tutti possono partecipare alla suddivisione della quota del condomino moroso.

Ringrazio per chi mi darà una risposta a questo quisito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per pagare la quota del condomino moroso occorre una delibera approvata da tutti i condomini che dovranno partecipare alla spesa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve e cordiali saluti a tutti, mi sono iscritto da pochi minuti a questo Forum, e subito pongo il seguente quisito:

Sono amministratore di un condominio formato da due palazzine e composto, complessivamente, da 17 proprietari.

Si devono effettuare dei lavori di manutenzione e rinnovamento su entrambe le palazzine.

Siamo nella fase di dare l’incarico ad un tecnico professionista per determinare il costo da sostenere per realizzare i suddetti lavori.

Nel momento in cui il tecnico ci comunicherà la spesa , il passo successivo sarà quello, di ripartirla fra i condomini secondo i millesimi di proprietà.

Purtroppo, tra i condomini, ce ne uno che ha avuto l’appartamento già ipotecato dalla banca e posto all’asta e non ha redditi o pensioni da attaccare.

Domanda: chi pagherà la quota di questo condomino? e nella ipotesi che questa quota viene ripartita fra gli altri condomini e qualcuno si rifiuta di partecipare alla suddivisione, in questo caso l’amministratore come può intervenire affinché tutti possono partecipare alla suddivisione della quota del condomino moroso.

Ringrazio per chi mi darà una risposta a questo quisito.

Si potrebbe intervenire nella procedura esecutiva in corso, per il credito vantato dal condominio, bisognerebbe però valutare se dal ricavato della vendita all'asta dopo l'estinzione del debito bancario, ci sia spazio anche per il credito condominiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami, Josefat, nella fatti specie il codominio è composto da 17 proprietari la spesa da sostenere dovrà essere divisa nel rispetto dei millesimi di proprietà, uno ha l’appartamento ipotecato e quindi non può pagare la sua quota. Questa quota si era deciso di dividerla in 16, uno di questi ora non la vuole uscirla, la mia domanda è lo può fare? E se altri condomini si accodano e decidono anche loro di non uscire la quota, cosa mi rimane da fare. Considera che questi lavori sono urgenti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusami, Josefat, nella fatti specie il codominio è composto da 17 proprietari la spesa da sostenere dovrà essere divisa nel rispetto dei millesimi di proprietà, uno ha l’appartamento ipotecato e quindi non può pagare la sua quota. Questa quota si era deciso di dividerla in 16, uno di questi ora non la vuole uscirla, la mia domanda è lo può fare? E se altri condomini si accodano e decidono anche loro di non uscire la quota, cosa mi rimane da fare. Considera che questi lavori sono urgenti .

l'unica cosa da fare è la costituzione di un fondo morosi, approvato a maggioranza, con l'intesa di essere rimborsati dopo il ripianamento del debito da parte dei morosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
l'unica cosa da fare è la costituzione di un fondo morosi, approvato a maggioranza, con l'intesa di essere rimborsati dopo il ripianamento del debito da parte dei morosi.
Infatti era uno dei due punti che avevo già postato al messaggio #3

 

... La costituzione, così, di questo fondo cassa, sarà legittima anche a maggioranza (Cassazione 13631/2001)

Fonte /le-situazioni-di-morosita-sono-la-prima-causa-di-forti-sbilanci-nellamministrazione.186#ixzz3U9R7kQaOhttps://www.condominioweb.com/le-situazioni-di-morosita-sono-la-prima-causa-di-forti-sbilanci-nellamministrazione.186#ixzz3U9R7kQaO

http://www.condominioweb.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ringrazio sia JOSEFAT che TULLIO TS per i suggerimenti datemi come soluzione al problema, grazie ancora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×