Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Linobucci

Cessione in uso ad altro condomino posto auto assegnato

Nel mio condominio di 20 appartamenti ognuno ha un posto auto assegnato ma non di proprietà.La mia domanda è semplice: può un condomino darlo in uso ad altro condomino visto che non ha più la sua autovettura data la sua età avanzata? Si può favorire un condomino a discapito di altri che comunque hanno una seconda macchina come il "favorito"? Sentendosi "proprietario" potrebbe un giorno chiedere il posto auto in usucapione anche se su terreno condominiale?

Grazie per la risposta e l'aiuto che mi darete e saluti a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se e' assegnato direi proprio di si .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Caro Peppe 64 ho letto da più parti, da persone professioniste in materia,che l'assegnazione sic simpliciter non registrata da nessuna parte non consente la cessione in uso del posto auto ad altro condomino essendo parte comune condominiale. Leggevo che solo un proprietario può cedere in uso un suo bene altrimenti un giorno potrebbe chiedere i usucapione al condominio il posto auto (sentenza della Cassazione). Cito testuale frase dell'articolo: non è fattibile in quanto "Stiamo parlando di posti auto assegnati e NON di proprietà esclusiva dei condomini per cui non sono cedibili né per opportunità né tantomeno per cortesia".

Fammi sapere

Buona serata

 

- - - Aggiornato - - -

 

Quando dici "direi proprio di sì" a cosa ti riferisci?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E un condomino secondo te non e' un proprietario delle cose comuni ?

Per l'usucapione deve esserci un possesso (per giunta per 20 anni)pacifico e continuativo e non un semplice uso per giunta concesso con un atto ovvero delibera .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

che possa dare fastidio perchè lo ha dato in uso a tizio anzichè a caio ci può anche stare, altrimenti credi che sarebbe stato meglio lasciarlo vuoto in attesa che si compri un'altra macchina ?

in fondo il posto è assegnato a lui e lo usa o meno a suo piacimento (quando e se vai in ferie per un mese il tuo posto è sempre a tua disposizione).

oppure deliberate una turnazione di tutti i posti macchina disponibili e in funzione delle vetture complessive dei condomini (se non in contrasto con i rogiti e col regolamento di condominio).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Allora, vista la mia ignoranza in materia, potrei "affittare" in nero ad un terzo anche non condomino il posto che mi è stato assegnato? Cosa cambierebbe?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Allora, vista la mia ignoranza in materia, potrei "affittare" in nero ad un terzo anche non condomino il posto che mi è stato assegnato? Cosa cambierebbe?

affittare in nero è un problema civico e fiscale e non credo che tu possa affittare ad estranei al condominio una parte comune del condominio stesso sebbene te ne sia stato concesso l'uso; e non mi sembra si parli di estranei.

penso che tu possa fittarlo in nero (con i problemi conseguenti) al tuo dirimpettaio condomino che ha due auto e lasciare fuori la tua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi per te occorre subire, unitamente a tutti i condomini, questa situazione incresciosa senza poter opporre nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Subire cosa ??????

 

Subisce forse un danno ? No .

Le parti comuni subiscono un danno ? No .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per le preziose informazioni.

Saluti cordialissimi

Lino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

facciamo un discorso analitico:

- esiste un cortile per esempio, di mq. 200 che consente il parcheggio a 20 autovetture

- vi sono 20 condomini aventi ciascuno una unità immobiliare. cui per legge spetta un posto auto.

- non esiste un "frazionamento" tecnico/giuridico del cortile di 200 mq, ma esiste un "frazionamento" di fatto dell'area in 20 rettangoli da mq 10 cadauna.

- ognuno, per evitare confusione/invasioni da parte di altri condomini, ha avuto assegnato il proprio "rettangolino" di 10 mq.

- il sig. Tizio dell'area assegnata e a cui ha diritto, può farci quello che vuole; può metterci l'auto, se ce l'ha, oppure delle moto o bici, oppure una barca, o un ombrellone con sedie e prendersi una bella bevanda!. Infatti il sig. Tizio, è proprietario non di un bene concreto, ma di un diritto. Pertanto può cedere tale diritto, a qualsiasi titolo, gratuito o oneroso, a chi vuole, purchè siano rispettate le finalità/scopi previste. Anche a persone estranee al condominio.

 

Almeno credo che giuridicamente la cosa vada così!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Caro Airone 46 io non sono un legale per cui accetto quello che voi affermate anche se sto aspettando una risposta da un legale il quale non è così sicuro che detto uso possa essere concesso ad altro condomino così a cuor leggero. Vi terrò informati sugli sviluppi. Sul fatto che possa trasferire l'uso anche a persone estranee al condominio questo a mio modestissimo parere diventa ancora più improbabile.

Saluti cordialissimi

Lino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per quanto riguarda l'usucapione direi che come detto dagli altri è un problema che non sussiste.....invece al riguardo della cessione a terzi guardate che non è così scontata la risposta in quanto ricordo che il diritto d'uso è inalienabile art. 1024 C.C. I diritti di uso e di abitazione non si possono cedere o dare in locazione.......

 

P.s. Al di là dell'interpretazione normativa tra l'altro discordante...........sinceramente che problemi ti da se il signore da in uso il suo posto ad altro condomino?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come avevo premesso non sono avvocato! Però è da precisare che non si tratta nè di diritto di abitazione, nè di diritto d'uso! Si tratta della proprietà di un bene indiviso, in percentuale "X", che, per comodità e per evitare indebite "appropriazioni" viene definito privatisticamente mediante scrittura privata, quale quella che assegna a ciascun condomino una data area. Infatti il "non uso", quale per esempio il caso del signor Tizio, che per età non ha più macchina, non comporta la perdita della proprietà. infatti, se vendesse l'immobile al sig. Caio, che ha un'auto, questo acquisterebbe anche il posto auto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Poco distante da dove abito io c'è un condominio composto da 36 famiglie, 48 box e 36 posti auto, questi posti auto sono stati assegnati a altrettanti condomini, ora uno di quei posti è vacante "a causa dell'età delll'assegnatario", l'assemblea a lasciato carta bianca all'assegnatario stesso a chi cederlo, attenzione! il posto auto non è definito fisicamente, ma chi arriva parcheggia dove capita, e c'è chi ha chiesto di metterlo di nuovo in lista di assegnazione, ma interpellato uno studio legale, si sono sentiti rispondere che "anche se non è stabilito il posto, ovvero precisamente nella determinata piazzola, il solo fatto che i posti auto sono uno per nucleo familiare, chi lo ha in carico, può farne l'uso desiderato, senza cambiare destinazione d'uso e che non leda nessun diritto ad altri", per regolarità si è chiesto in assemblea di bloccare l'eventuale permesso di occupazione a gente esterna al condominio, e su quella richiesta è, al momento, in discussione la richiesta stessa per il motivo che il posto auto è equiparato all'uso come un box, il posto auto interno serve per proteggere l'auto da furto o vandalismi, e quindi, come vengono concessi gli usi dei box a persone esterne .... anche il posto auto potrebbe essere soggetto allo stesso regolamento, attendo nuove risposte perchè sono interessato per il motivo che mio figlio ha acquistato un appartamento in questo condominio e, fortunatamente ha due Box, ma non esclude in un futuro di utilizzare anche un posto auto assegnato e magari anche il secondo se trova chi glielo cede.

Buona serata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fino alla metà del tuo intervento trovo tutto corretto. Per altri i pareri sono discordi. Secondo me si dovrebbe fare un distinguo cioè se il regolamento di condominio è di proprietà o assembleare. Per il secondo per il quale viene concesso ai soli residenti l'uso del cortile condominiale, detto suolo è parti comuni indivisibili e quindi i posti auto devono essere gestiti dall'amministratore che assegna solo per ordine interno a ciascuno un posto. Se non si possiede più l'auto, si deve solo segnalare il posto liberato all'amministratore. Dimenticavo...come l'assemblea a suo tempo concesse l'uso dei cortili per le auto. altrettanto per assurdo la stessa assemblea potrebbe con i millesimi dell'Art. 1136 secondo comma buttare in strada tutte le auto. Per le bici cari signori, il Comune di Milano ha fatto obbligo di installare un parcheggio bici condominiale al quale possono accedere anche gli estranei. Questa per me è civiltà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusate mi ero dimenticato (leggendo altri quesiti in arrivo) che nel condominio ove abito è per i posti auto il numero uno in fatto di anarchia totale. Si sa noi italiani potremmo tollerare si tocchi i familiari...ma l'auto non si tocca! D.. me la data e guai a chi me la tocca! A lei tutti i diritti!!! Ah Ah Ah uno chiede poi se può coprire il posto auto!!! Siamo il popolo più litigioso ed è per questo che i tribunali sono stracolmi di pratiche. Diffidate inoltre a chi pur di vendere la casa vi vende anche il posto auto. Non è legale!!! Parola mia naturalmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La cosa e' leggermente diversa : parcheggio bici nel cortile per chi abita o lavora nel condominio . Un po' diverso da "estranei".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusate mi ero dimenticato (leggendo altri quesiti in arrivo) che nel condominio ove abito è per i posti auto il numero uno in fatto di anarchia totale. Si sa noi italiani potremmo tollerare si tocchi i familiari...ma l'auto non si tocca! D.. me la data e guai a chi me la tocca! A lei tutti i diritti!!! Ah Ah Ah uno chiede poi se può coprire il posto auto!!! Siamo il popolo più litigioso ed è per questo che i tribunali sono stracolmi di pratiche. Diffidate inoltre a chi pur di vendere la casa vi vende anche il posto auto. Non è legale!!! Parola mia naturalmente.

Non e' legale se il posto auto non esiste . Ma e' perfettamente legale vendere un posto auto di proprietà

Oppure il posto auto condominiale ( che e' il diritto di posto auto nel parcheggio condominiale ovvero acquistando l' appartamento si acquista anche detto diritto )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non e' legale se il posto auto non esiste . Ma e' perfettamente legale vendere un posto auto di proprietà

Oppure il posto auto condominiale ( che e' il diritto di posto auto nel parcheggio condominiale ovvero acquistando l' appartamento si acquista anche detto diritto )

Essendo i posti auto in numero uguale agli appartamenti, non esiste quindi nessun motivo di turnazioni e situazioni varie che possano portare a motivi di litigio, proprio in occasione di questa discussione ho chiesto di che tipo fosse questa "autorizzazione" e ho rilevato dal regolamento del costruttore che questa operazione era stata programmata durante il progetto della costruzione, totale appartamenti al pari di posti parcheggio liberi, uno per appartamento, in vendita poi sono stati messi i box in numero superiore e aperti all'acquisto anche da esterni al condominio.

Quindi, per regolamento scritto dal costruttore, in quel condominio (quello dove mio figlio andrà ad abitare) con l'appartamento si acquisisce il diritto di un posto auto, a posizione libera ma sempre un posto auto soltanto, chiaramente chi non ha l'auto può permettere ad un condomino di usufruirne, come può permettere ad un parente in visita di parcheggiare, quindi..... non vedo la questione e nemmeno vedo come possa interessare a qualsiasi altro condomino quello che fa in vicino di porta o di piano del posto auto che non utilizza, semmai sarebbe logico dare una collocazione precisa dove definire il posto preciso da utilizzare costantemente per parcheggiare l'auto corrispondente all'appartamento di competenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Come avevo premesso non sono avvocato! Però è da precisare che non si tratta nè di diritto di abitazione, nè di diritto d'uso! Si tratta della proprietà di un bene indiviso, in percentuale "X", che, per comodità e per evitare indebite "appropriazioni" viene definito privatisticamente mediante scrittura privata, quale quella che assegna a ciascun condomino una data area. Infatti il "non uso", quale per esempio il caso del signor Tizio, che per età non ha più macchina, non comporta la perdita della proprietà. infatti, se vendesse l'immobile al sig. Caio, che ha un'auto, questo acquisterebbe anche il posto auto!

Fai una bella premessa ma poi da per scontati certi aspetti normativi che così non sono.....allora la regolamentazione dell'uso delle parti comuni come i posti auto è un conto.......ma l'utente parla di assegnazione e in questo caso la domanda è chi li ha assegnati??? in alcuni Condomini mi è capitato che il posto auto sia stato assegnato nell'atto di vendita della proprietà riporto una classica dicitura riportata (al 90% sono tutte uguali)"si precisa che alla porzione immobiliare qui compravenduta spetta un diritto di parcheggio nella porzione di cortile comune individuata con il n°????? e colore ????"........quindi in questo caso vi è un diritto d'uso e come da mia precedente lo stesso è inalienabile.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusate ma ieri pomeriggio mi sono "divertito" a leggere tutti i verbali di assemblea relativi anche al periodo antecedente il mio ingresso in condominio e cosa ho scoperto? Che non esiste alcuna assegnazione scritta dei posti auto. Cosa cambia ora? La signora che non possiede più la macchina visto l'età avanzata può concedere il posto ad un condomino dove di solito parcheggiava la propria autovettura da qualche anno? In effetti nessuno di noi è assegnatario ufficialmente anche se era consuetudine occupare un posto a famiglia che nel tempo è divenuto usuale. Fatemi sapere. Grazie e buona serata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×