Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

Danielabi dice:

Ovviamente non è possibile, nel contratto di appalto si indicano delle date di pagamento, cercando di renderle omogenee con i tre SAL indicati dalla circolare AdE 24/2020, nella speranza che tutti arrivino in tempo con i pagamenti...

E' ovvio che i salti mortali doppi carpiati non si possono fare, motivo per tentare di concentrare la cessione del credito, scoraggiando le iniziative personali, anche se, ovviamente, non possono essere cassate.

Indubbiamente molte criticità verranno alla luce strada facendo.....

Perdonatemi se riprendo un vecchio messaggio ma è sempre attuale.. Siamo la "prima generazione" di qualcosa di nuovo. E ciò fa paura.. Non c'è ancora una scrematura e una casistica giuridica per cui si dice "aa ecco il nostro caso è simile alla sentenza x per cui la risolviamo così". Si rischia di mettere firme pensando che.. e pagare migliaia di euro poi.. Io a costo di perderci nel breve aspetto e aspetto.. Tanto se la cosa è funzionante verrà prorogata... Ma se non lo è, i primi coraggiosi avranno brutte sorprese 

Danielabi dice:

Si

 

Prima di tutto devi trovare chi acquista il credito, solitamente banche o Poste Italiane (raccomandato); quindi devi recarti presso la banca dove avete il conto corrente condominiale (o anche altre) oppure alle Poste e dire che vuoi cedere il credito per bonus facciate. La banca o la posta se interessate ti daranno le credenziali per accedere al sito web dove invierai (alla banca o alla posta) tutta la documentazione richiesta. Dopo che banca o posta avranno controllato la conformità della documentazione ti manderanno il contratto di cessione da firmare. Una volta firmato puoi inviare ad AdE il modulo predisposto per la cessione del credito; una volta che la banca o la posta avranno accettato il credito (tramite apposita piattaforma, ma sono affari loro) potrete vedere la cessione nel cassetto fiscale e a quel punto banca o posta vi invieranno i soldi pattuiti per la cessione.

E' un po' laborioso, soprattutto da spiegare, non scoraggiarti. E' necessario pero' che tu parta andando presso la banca o le Poste, il resto verrà di conseguenza.

In soldoni molto spiccioli é come se la banca o le poste fossero un "nuovo proprietario del condominio" molto ricco che dice "pago tutto io così sono io ad avere la detrazione del 110 nei prossimi anni". è grossolano come ragionamento ma potrebbe andare? 

Danielabi dice:

Ah, perfetto!

Be', non credo che l'amministratore potrà rifiutarsi ne' di contrattare, ne' di inviare il modulo, con quali motivazioni?

Se mette una firma sbagliata è lui a pagare o no? 

Agi-bruno dice:

Qual è l'iter?

1. Studio di fattibilità con termotecnico;

2. Scelta dei lavori da effettuare e redazione del progetto;

3. Raccolta dei preventivi delle ditte;

4. Accordo con una banca per la cessione del credito;

5. Inizio lavori.

 

Grossomodo, conta che ci possono essere molte variazioni, p.e. al posto della cessione lo sconto in fattura, al posto di vari soggetti coordinati dall'amministratore un general contractor che si occupa di tutto, ecc.

condo77 dice:

Interessante...

Ma la liquidazione del prezzo d'acquisto dove avviene, sul conto condominiale o sul conto dei singoli condomini?

Condominiale, è stato l'unico elemento che è stato indicato immediatamente dalla banca nel momento in cui ha inviato alla finanziaria la richiesta di cessione.

 

 

Agi-bruno dice:

"pago tutto io così sono io ad avere la detrazione del 110 nei prossimi anni". è grossolano come ragionamento ma potrebbe andare? 

Be', io considero che la mia casa sarà piu' calda d'inverno, piu' fresca d'estate pur pagando meno costi di energia, che avro', quindi, maggiori comfort ed emettero' meno veleni in atmosfera; in piu' il valore della mia casa verrà rivalutato e tutto questo senza aver dovuto rompere il salvadanaio o aver dovuto indebitarmi. Direi che dare la possibilità di detrarre a chi finanzia non è poi così catastrofico.

 

Agi-bruno dice:

Se mette una firma sbagliata è lui a pagare o no?

Si tratta di effettuare una cessione a nome dei condòmini, ovviamente prima devo avere "la firma" dei condòmini che mi permettono di cedere in nome e per conto loro. L'amministratore si ferma qui, tutte le firme che contano le mettono altri, sulle asseverazioni e sul visto.

Danielabi dice:

Condominiale, è stato l'unico elemento che è stato indicato immediatamente dalla banca nel momento in cui ha inviato alla finanziaria la richiesta di cessione.

 

 

Coraggiosi.

Personalmente non verserei mai i soldi di Tizio sul conto di Caio.

Se tra due anni Tizio ci ripensa e mi accusa di aver dato i suoi soldi ad un altro, cosa faccio, corro dietro a Caio chiedendogli "ma voi eravate d'accordo, vero che eravate d'accordo?".

Senza parlare della normativa antiriciclaggio (obblighi identificativi, titolare effettivo, tracciabilità dei pagamenti, ecc.)

Modificato da condo77
condo77 dice:

Coraggiosi.

Personalmente non verserei mai i soldi di Tizio sul conto di Caio.

Se tra due anni Tizio ci ripensa e mi accusa di aver dato i suoi soldi ad un altro, cosa faccio, corro dietro a Caio chiedendogli "ma voi eravate d'accordo, vero che eravate d'accordo?".

Senza parlare della normativa antiriciclaggio (obblighi identificativi, titolare effettivo, tracciabilità dei pagamenti, ecc.)

Io ho già la dichiarazione di cessione dei condòmini, hanno poco da ripensarci e da accusare; per quanto riguarda la banca anche lei ha la mia dichiarazione. Io sono identificata come l'amministratore del condomìnio che risulta essere il titolare effettivo, il pagamento è tracciabile.....

Non so che dire, del resto hanno "inventato" una maggioranza "cedente" per tutti, AdE ha predisposto le comunicazioni in capo all'amministratore di condomìnio, evidentemente tutte operazioni lecite.

Preferirei anch'io che si arrangiassero i condòmini con il loro credito, ma..............................(eviterei i commenti al riguardo)

Danielabi dice:

Io ho già la dichiarazione di cessione dei condòmini, hanno poco da ripensarci e da accusare; per quanto riguarda la banca anche lei ha la mia dichiarazione. Io sono identificata come l'amministratore del condomìnio che risulta essere il titolare effettivo, il pagamento è tracciabile.....

Non so che dire, del resto hanno "inventato" una maggioranza "cedente" per tutti, AdE ha predisposto le comunicazioni in capo all'amministratore di condomìnio, evidentemente tutte operazioni lecite.

Preferirei anch'io che si arrangiassero i condòmini con il loro credito, ma..............................(eviterei i commenti al riguardo)

Sì certo, d'accordo su tutto ciò.

La criticità maggiore non la vedo tanto per l'amministratore quanto per la banca (ma avranno valutato e il loro dipartimento legale avrà dato il nulla osta immagino).

Se io banca do i soldi di Tizio ad un soggetto terzo, cioè il condominio di cui Tizio farebbe parte, cosa oppongo a Tizio quando mi dice: io ti ho ceduto 110.000 € di credito fiscale, non trovo sul mio conto l'accredito di 100.000 €?

L'amministratore mi ha detto (scritto, firmato, quel che sia) di metterli sul conto del condominio?

E Tizio mi ribatte: l'amministratore non ha titolo per decidere dei miei soldi e dei miei rapporti con la banca, deve solo occuparsi di amministrare il condominio.

Se Tizio ricorre per via giudiziale nei confronti della banca, a mio parere ha ottime possibilità di ottenere i suoi 100.000 €.

Dopo la banca dovrà cercare di recuperarli dal condominio e il condominio dovrà cercare a sua volta di recuperarli da Tizio.

Dirai: a che pro tutto il giro? Alla fine Tizio dovrà cmq ri-cedere i suoi 100.000 € al condominio.

Semplice: immagina p.e. ci sia un contenzioso tra condomino e condominio, quindi "alla fine" potrebbe corrispondere a "forse e in base alla sentenza del giudice e chissà quando".

 

Lato tracciabilità: si salta un passaggio, il pagamento del condomino al condominio non è tracciato perché la banca ha versato i soldi di Tizio direttamente al condominio.

 

Dal punto di vista dell'antiriciclaggio, il passaggio corretto sarebbe:

Banca -> Tizio

Tizio -> condominio

condominio -> ditta

 

Invece qui diventa:

Banca -> condominio

condominio -> ditta

 

Ancora peggio sarebbe se la banca li versasse direttamente alla ditta...

condo77 dice:

La criticità maggiore non la vedo tanto per l'amministratore quanto per la banca

Anch'io sono d'accordo con te, ma sono felice che il problema non sia mio visto che per una banale cessione ne sto incontrando a dismisura. 😁

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

Anch'io sono d'accordo con te, ma sono felice che il problema non sia mio visto che per una banale cessione ne sto incontrando a dismisura. 😁

Giusta filosofia! 😄

 

  • Grazie 1
Danielabi dice:

ha prevalso l'idea che anche il condomìnio puo' accedere al credito di Poste, facendo richiesta come impresa. Quando finalmente riusciro' ad attivare il conto corrente, provero'.

Hai possibilità di dirci le condizioni del conto? Spese tenuta, commissioni ecc.?

Grazie.

Devo andare anch'io all'ufficio postale nelle prossime settimane e mi piacerebbe un confronto su questo.

Modificato da Sjlva
Sjlva dice:

Hai possibilità di dirci le condizioni del conto? Spese tenuta, commissioni ecc.?

Grazie.

Devo andare anch'io all'ufficio postale nelle prossime settimane e mi piacerebbe un confronto su questo.

😱  non ho chiesto nulla, il conto non mi interessa, non faro' alcuna operazione, appena ricevo i miei piccioli lo chiudo......posso solo dirti che i bonifici sono gratuiti 😁

  • Grazie 1
Danielabi dice:

😱  non ho chiesto nulla, il conto non mi interessa, non faro' alcuna operazione, appena ricevo i miei piccioli lo chiudo......posso solo dirti che i bonifici sono gratuiti 😁

Ho chiesto perché so che a volte i conti correnti rivolti alle "imprese" hanno commissioni più alte di quelli per le persone fisiche. Adesso ho da molti anni diversi conti correnti condominiali in una Banca che mi ha offerto canone zero, e ha sempre mantenuto questa condizione; non avendo mai avuto necessità di rivolgermi ad altri Istituti o a Poste non so che proposte ci siano attualmente ed ero curiosa.

Sjlva dice:

non avendo mai avuto necessità di rivolgermi ad altri Istituti o a Poste non so che proposte ci siano attualmente ed ero curiosa.

Infatti la tua domanda è piu' che lecita, sono io che sono ricorsa a Poste solo per "avidità"...😁

Appena riesco ad attivare il conto verifico e ti so dire.

Danielabi dice:

Infatti la tua domanda è piu' che lecita, sono io che sono ricorsa a Poste solo per "avidità"...😁

Appena riesco ad attivare il conto verifico e ti so dire.

👍

Sjlva dice:

👍

Spetta là, che forse adesso sono in grado di risponderti.....

 

Canone annuo conto =  € 120,00 con numero illimitato di operazioni  azzerato per 6 mesi per chi effettua una cessione di credito (💪)

Canone remote banking =€ 60,00

Bonifici = zero

Domiciliazione utenze = zero

 

Diciamo che sono i dati salienti di 28 pagine di condizioni.....se ti interessa qualche altra voce, cerco

 

 

Danielabi dice:

Spetta là, che forse adesso sono in grado di risponderti.....

 

Canone annuo conto =  € 120,00 con numero illimitato di operazioni  azzerato per 6 mesi per chi effettua una cessione di credito (💪)

Canone remote banking =€ 60,00

Bonifici = zero

Domiciliazione utenze = zero

 

Diciamo che sono i dati salienti di 28 pagine di condizioni.....se ti interessa qualche altra voce, cerco

 

 

No, tranquilla, è sufficiente così. 😉

Tutto sommato non è male: chiudendo il conto dopo la cessione del credito, quindi prima dei sei mesi, non si pagano i 120,00/annuali e rimangono 60,00 euro di canone remote banking. 

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

Spetta là, che forse adesso sono in grado di risponderti.....

 

Canone annuo conto =  € 120,00 con numero illimitato di operazioni  azzerato per 6 mesi per chi effettua una cessione di credito (💪)

Canone remote banking =€ 60,00

Bonifici = zero

Domiciliazione utenze = zero

 

Diciamo che sono i dati salienti di 28 pagine di condizioni.....se ti interessa qualche altra voce, cerco

 

 

Io il conto di Poste lo pago 7€ al mese. Gratis 6 mesi.

Modificato da davidino1978
davidino1978 dice:

Io il conto di Poste lo pago 7€ al mese.

Evidentemente ci sono i raccomandati........
Ho visto che le condizioni sono cambiate il 23.12.20

Danielabi dice:

Evidentemente ci sono i raccomandati........
Ho visto che le condizioni sono cambiate il 23.12.20

Io fatto il 18.11.20

davidino1978 dice:

Io fatto il 18.11.20

Appunto.....mi consola il fatto che paghero' zero perchè lo chiudero' prima dei 6 mesi. 😊

Danielabi dice:

Appunto.....mi consola il fatto che paghero' zero perchè lo chiudero' prima dei 6 mesi. 😊

Il 1° mese lo pagherai perché il canone si azzera solo dal momento della conclusione della pratica al 2° mese.

davidino1978 dice:

Il 1° mese lo pagherai perché il canone si azzera solo dal momento della conclusione della pratica al 2° mese.

vabe'......dai....😉

news.......

 

I condomìni, contrariamente a quanto convintamente asserito dalla (truffaldina) funzionaria di Poste non effettua cessione del credito ai condomìni; per averne la certezza ho dovuto stare al telefono con il numero verde per mezza mattina, sino a che ho trovato la persona competente che mi ha fornito le informazioni necessarie: per il momento (???) Poste accetta crediti solo da imprese/professionisti e privati.

Questo è quanto. 😥

 

Danielabi dice:

news.......

 

I condomìni, contrariamente a quanto convintamente asserito dalla (truffaldina) funzionaria di Poste non effettua cessione del credito ai condomìni; per averne la certezza ho dovuto stare al telefono con il numero verde per mezza mattina, sino a che ho trovato la persona competente che mi ha fornito le informazioni necessarie: per il momento (???) Poste accetta crediti solo da imprese/professionisti e privati.

Questo è quanto. 😥

 

L'anomalia è la banca che li farebbe... non è per caso che anche lì c'era un funzionario, magari non truffaldino ma diciamo non al corrente?

×