Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

panterina74 dice:

Mi confermi  quindi che per tutta la procedura sul sito di Poste posso fare da me ( non serve che si autentichi il commercialista e faccia lui) mentre per la seconda parte relativa ad Ade dovrà fare esclusivamente il commercialista

Si, confermo.

  • Mi piace 1
AmmPT dice:

Credo Poste lo abbia fatto o ieri o ieri l altro cmq,..

Hanno modificato per permettere di inviare i moduli ad ade anti decreto. Ora si può fare anti decreto e post decreto. Se anti decreto devi però avere in mano le fatture pagate ed i contratti di cessione o sconto già sottoscritti (con data quindi anti decreto). Post decreto devi invece avere in più asseverazione e visto di conformità.

Lo ha fatto nel senso che ha ripreso a fare cessioni? 

Rimane che le fa solo ai condòmini singoli non all'intero condominio "tutto insieme", giusto? Ringrazio 

Danielabi dice:

Si, confermo.

L'amministratore con le poste non può fare nulla dico bene? Le poste cedono al singolo condomino? 

Agi-bruno dice:

L'amministratore con le poste non può fare nulla dico bene? Le poste cedono al singolo condomino?

Che io sappia Poste accetta cessioni solo da privati e imprese, no condomìni.

  • Grazie 2
Danielabi dice:

Che io sappia Poste accetta cessioni solo da privati e imprese, no condomìni.

Ringrazio. Quindi, che percentuale daranno per le facciate? 60? È ufficiale? Ringrazio 

Agi-bruno dice:

Ringrazio. Quindi, che percentuale daranno per le facciate? 60? È ufficiale? Ringrazio 

No, non è ufficiale. La legge di bilancio è ancora in discussione.

  • Grazie 1

Buongiorno. Io ho provato ad inserire un condominio dove tre condomini cedono la quota alle poste nel nuovo CIR20. Allora se inserisco il CF dell'amministratore il CF di un intermediario all'invio ed il CF di un commercialista che ha dato l ok con firma di conformità, il quadro rimane rosso perchè dice che il CF del professionista della firma ed il CF di chi invia devono essere uguali. Quindi non si può fare distinzione tra professionista e incaricato all'invio (almeno che non abbia sbagliato qualcosa io). 

Altra cosa ho chiesto quelche prezzo per il visto di conformità e mi dicono da uno 0,5% a 1% sul totale lavori con minimo chi 1000€ chi 300€. Questo per ora è quello che sono riuscista a carpire.

Altra cosa non è chiaro (prorpio ai commercialisti) se questa spese è detraibile o meno. Uno ha detto si, l altro ha detto no. E fa molta molta differenza ai condomini. E non ho ancora chiesto quanto vuole il tecnico per l'asseverazione... 😞

Modificato da AmmPT
AmmPT dice:

Allora se inserisco il CF dell'amministratore il CF di un intermediario all'invio ed il CF di un commercialista che ha dato l ok con firma di conformità,

C'è un codice fiscale di troppo......

Amministratore se invia la comunicazione, va bene;

Commercialista se ha concesso il visto, va bene e va bene anche nel caso in cui sia la persona che invia.

L'intermediario che c'azzecca?

Danielabi dice:

C'è un codice fiscale di troppo......

Amministratore se invia la comunicazione, va bene;

Commercialista se ha concesso il visto, va bene e va bene anche nel caso in cui sia la persona che invia.

L'intermediario che c'azzecca?

Un amministratore che si avvale di un intermediario che non ha il "potere" di mettere il visto di conformità. Era questo il caso. Ma cmq giustamente se si paga il commercialista per la firma di conformità che facesse anche l invio lui 🙂 . CIAO CIAO

AmmPT dice:

se si paga il commercialista per la firma di conformità che facesse anche l invio lui

Penso che AdE abbia ragionato proprio così: già vai da un intermediario, ne metti di mezzo un'altro ancora? 🙂 👋

Danielabi dice:

Penso che AdE abbia ragionato proprio così: già vai da un intermediario, ne metti di mezzo un'altro ancora? 🙂 👋

Daniela buonasera. Oggi il commercialista doveva fare l'invio. Sono in attesa della sua conferma. Volevo chiederti: con il primo invio (settembre 2021) dopo circa due ore di controlli con i suoi sw l'agenzia ti dava una ricevuta. Adesso funziona uguale o bisogna attendere i cinque giorni lavorativi per gli ulteriori controlli che ha attivato dopo il 12 novembre? Grazie

nic dice:

Adesso funziona uguale o bisogna attendere i cinque giorni lavorativi per gli ulteriori controlli che ha attivato dopo il 12 novembre?

Buonasera nic. 🙄  perchè 5 giorni?

La ricevuta dovrebbe essere veloce anche in questo caso. I 5 giorni sono per ottenere il visto da Enea nel superbonus (che io sappia)

Danielabi dice:

Buonasera nic. 🙄  perchè 5 giorni?

La ricevuta dovrebbe essere veloce anche in questo caso. I 5 giorni sono per ottenere il visto da Enea nel superbonus (che io sappia)

Avevo letto da qualche parte di 5 giorni e successivi 30 per la conferma se c'erano anomalie. Era per tutti gli altri bonus

nic dice:

Avevo letto da qualche parte di 5 giorni e successivi 30 per la conferma se c'erano anomalie. Era per tutti gli altri bonus

si, per i 30 avevo letto (se AdE ritiene che ci siano stranezze sospende per una trentina di giorni), per i 5 evidentemente mi sono lasciata sfuggire qualcosa.

Ah ecco.....l'articolo 2 del decreto antifrodi stabilisce che AdE puo' sospendere entro 5 giorni e per un massimo di 30 giorni gli effetti della cessione.

Quindi non si devono attendere 5 giorni necessariamente.

Danielabi dice:

si, per i 30 avevo letto (se AdE ritiene che ci siano stranezze sospende per una trentina di giorni), per i 5 evidentemente mi sono lasciata sfuggire qualcosa.

Ah ecco.....l'articolo 2 del decreto antifrodi stabilisce che AdE puo' sospendere entro 5 giorni e per un massimo di 30 giorni gli effetti della cessione.

Quindi non si devono attendere 5 giorni necessariamente.

Io avevo interpretato che, se si prende 5 giorni per controllare, probabilmente la ricevuta te la dava dopo 5 giorni. Infatti, pensavo: perche' te la deve dare subito, quando si prende 5 giorni per fare ulteriori controlli?  Infatti: Anzitutto l’Agenzia delle Entrate, entro 5 giorni lavorativi dall’invio della comunicazione dell’avvenuta cessione del credito, può sospendere per un periodo non superiore a 30 giorni l’efficacia delle comunicazioni delle cessioni, anche successive alla prima, e delle opzioni inviate secondo gli articoli 121 e 122 del D.L. n. 34/2020, che presentano profili di rischio, ai fini del controllo preventivo della correttezza delle operazioni (art. 122-bis, comma 1).

Modificato da nic
nic dice:

Io avevo interpretato che, se si prende 5 giorni per controllare, probabilmente la ricevuta te la dava dopo 5 giorni. Infatti, pensavo: perche' te la deve dare subito, quando si prende 5 giorni per fare ulteriori controlli? 

be'....il tuo commercialista ci toglierà i dubbi quando ti consegnerà la ricevuta. 🙂

Danielabi dice:

be'....il tuo commercialista ci toglierà i dubbi quando ti consegnerà la ricevuta. 🙂

Nessuno ha fatto un invio con le nuove regole? Anche per sapere. Vorrei chiamarlo, ma forse la invia domani e non vorrei disturbarlo. Nell'attesa avevo posto la domanda. 

Modificato da nic
Danielabi dice:

be'....il tuo commercialista ci toglierà i dubbi quando ti consegnerà la ricevuta. 🙂

Evviva, avevi ragione. Il commercialista mi ha appena inviato le ricevute dell'invio fatto oggi. Meno male. Buona serata e grazie

  • Mi piace 1
nic dice:

Evviva, avevi ragione. Il commercialista mi ha appena inviato le ricevute dell'invio fatto oggi. Meno male. Buona serata e grazie

ottimo, buona serata a te.

  • Grazie 1
nic dice:

Nessuno ha fatto un invio con le nuove regole? Anche per sapere. Vorrei chiamarlo, ma forse la invia domani e non vorrei disturbarlo. Nell'attesa avevo posto la domanda. 

in qaltra discussione avevo fatto la cronaca quasi in diretta ...

invio in proprio de cir compilata ante 12/11 ma spedita dopo (18/11) e quindi rifiutata.

stessa cir ripresa e rinviata con dt dopo le chiarificazioni (26/11): tutto ok e ricevuta di accettazione ok dopo 1/4 d'ora.

 

Modificato da paul_cayard
  • Mi piace 1

Un chiarimento è arrivato:

 

Va, infine, chiarito che, per i Bonus diversi dal Superbonus, l’attestazione, richiesta per optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito, può essere rilasciata anche in assenza di uno stato di avanzamento lavori o di una dichiarazione di fine lavori, considerato che la normativa che li disciplina, a differenza di quella prevista per il Superbonus, non richiede tali adempimenti. Tuttavia, considerata la ratio del Decreto anti-frodi di prevenire comportamenti fraudolenti nell’utilizzo di tali Bonus e ritenuto che, con riferimento a queste agevolazioni fiscali, il sostenimento di una spesa trova una giustificazione economica soltanto in relazione ad una esecuzione, ancorché parziale, di lavori, la nuova attestazione della congruità della spesa non può che riferirsi ad interventi che risultino almeno iniziati

 

In sostanza, non è indispensabile che il lavoro sia terminato per l'asseverazione dei prezzi.

Non dice nulla rispetto alla detraibilità di visto e asseverazione, senz'altro possibile per il superbonus, ma per gli altri bonus.......???!!! Speriamo nella legge di bilancio.

Danielabi dice:

Un chiarimento è arrivato:

 

Va, infine, chiarito che, per i Bonus diversi dal Superbonus, l’attestazione, richiesta per optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito, può essere rilasciata anche in assenza di uno stato di avanzamento lavori o di una dichiarazione di fine lavori, considerato che la normativa che li disciplina, a differenza di quella prevista per il Superbonus, non richiede tali adempimenti. Tuttavia, considerata la ratio del Decreto anti-frodi di prevenire comportamenti fraudolenti nell’utilizzo di tali Bonus e ritenuto che, con riferimento a queste agevolazioni fiscali, il sostenimento di una spesa trova una giustificazione economica soltanto in relazione ad una esecuzione, ancorché parziale, di lavori, la nuova attestazione della congruità della spesa non può che riferirsi ad interventi che risultino almeno iniziati

 

In sostanza, non è indispensabile che il lavoro sia terminato per l'asseverazione dei prezzi.

Non dice nulla rispetto alla detraibilità di visto e asseverazione, senz'altro possibile per il superbonus, ma per gli altri bonus.......???!!! Speriamo nella legge di bilancio.

Buongiorno daniela. Quindi asseverazione dei prezzi su computo preventivo o sull'avanzamento fino a quel momento? Nel mio caso, appena inviata ieri la comunicazione su un stato di avsnzamento lavori al 66%. Ai primi di dicembre voglio chiudere il 90 e paghero' la differenza (anche se non lavorata). Se volessi anche subito trasmettere per far arrivare i soldi all'"impresa, l'asseverazione e' sul computo preventivo, o sul SAL apoena effettuato, trasmesso e quindi asseverato? E se fosse sul SAL appena asseverato, ne faccio fare una uguale? 

Modificato da nic
nic dice:

Buongiorno daniela. Quindi asseverazione dei prezzi su computo preventivo o sull'avanzamento fino a quel momento? Nel mio caso, appena inviata ieri la comunicazione su un stato di avsnzamento lavori al 66%. Ai primi di dicembre voglio chiudere il 90 e paghero' la differenza (anche se non lavorata). Se volessi anche subito trasmettere per far arrivare i soldi all'"impresa, l'asseverazione e' sul computo preventivo, o sul SAL apoena effettuato, trasmesso e quindi asseverato? E se fosse sul SAL appena asseverato, ne faccio fare una uguale? 

AdE dice chiaramente che si assevera cio' che è stato fatto, quindi farai fare l'asseverazione sul lavoro effettuato; se vuoi chiamarlo sal, va bene...di fatto lo è.

 

Danielabi dice:

AdE dice chiaramente che si assevera cio' che è stato fatto, quindi farai fare l'asseverazione sul lavoro effettuato; se vuoi chiamarlo sal, va bene...di fatto lo è.

 

Forse interpreto male, ma io ho capito che si può asseverare i prezzi purché l'intervento sia almeno iniziato, ma non che ci sia l'obbligo di asseverare solo ciò che è stato eseguito ...

Sjlva dice:

Forse interpreto male, ma io ho capito che si può asseverare i prezzi purché l'intervento sia almeno iniziato, ma non che ci sia l'obbligo di asseverare solo ciò che è stato eseguito ...

Sì esatto, anch'io ho inteso così. 👍

Penso che Daniela intendesse: se hai un SAL e cedi il credito relativo a quel SAL, allora naturalmente anche l'asseverazione della congruità dei costi si riferisce ai lavori fatti nell'ambito di quel SAL.

Poi se parte dei lavori fossero pagati ma non ancora fatti, nulla cambia visto il testo della circolare AdE.

Modificato da condo77
  • Mi piace 1
  • Grazie 1
×