Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

nervino100 dice:

Come da immagine , in caso di cappotto termico al piccolo locale di 10 m² spetta pagare ?

sopra il piccolo locale è  presente un balcone tipo terrazza a livello e non condominiale

 

si dice terrazza a livello quella parte dell'edificio di cui gode esclusivamente un condomino, in quanto la struttura è accessibile esclusivamente dalla sua unità immobiliare,

 

Nuova immagine bitmap.bmp

Se il piccolo locale fa parte del condominio sì, pagherà e detrarrà con i propri millesimi.

Buongiorno, forse farò una domanda inutile, ma si sta discutendo con la ditta, per questo motivo. Nel mio condominio stiamo eseguendo i lavori di manutenzione, con lo sconto in fattura del 90%. La ditta, continua a dirmi che, il condominio, dovrà pagare il 30% dei lavori e no il 10%. La fattura non dovrebbe essere fatta per il totale, indicando lo sconto del 90%? 

Ringrazio anticipatamente per le risposte

Luca2 dice:

La fattura non dovrebbe essere fatta per il totale, indicando lo sconto del 90%? 

E' esatto, se la fattura indica uno sconto minore del 90% allora significa che lo sconto è parziale e potete portare in detrazione o cedere la parte residua.

P.e.

Fattura 100.000 €

Sconto 90% di 70.000 € invece che 90.000 € -> credito ceduto alla ditta 70.000 €

20.000 € da portare in detrazione o cessione

 

Se la ditta vuole "mettere le mani" su quei 20.000 € deve o aumentare il costo totale dell'opera o esporli in separata fattura come costi finanziari (fattura da pagare integralmente, senza detrazione fiscale né IVA).

Luca2 dice:

La fattura non dovrebbe essere fatta per il totale, indicando lo sconto del 90%? 

Come dice Condo, si può giocare nell'esposizione dei numeri ma alla resa dei conti il lavoro verrà a costare comunque circa un 30% del prezzo effettivo stimato e te lo spiego con un esempio:

 

Partiamo da un lavoro stimato di 100mila euro:

Se il condominio decide di pagare i 100mila euro al fornitore porterà in detrazione 90mila euro in dieci anni (9mila euro annui) e non pagherà interessi a nessuno.

Se il condominio decide di cedere il credito al fornitore (sconto in fattura), il fornitore per poter recuperare immediatamente quei 90mila euro pagherà mediamente un interesse del 20% in dieci anni (2% annuo)

Il 20% su 90mila euro sono 18mila euro

Sulla spesa di 100mila euro il condominio dovra pagare:

10mila euro che rappresenta il 10% nopncoperto dal bonus

18mila euro di interessi

-------

Totale 28mila euro.

 

Aggiungici 2mila euro di commissioni e siamo a 30mila euro che rappresentano il 30% del costo di 100mila euro.

Leonardo53 dice:

Come dice Condo, si può giocare nell'esposizione dei numeri ma alla resa dei conti il lavoro verrà a costare comunque circa un 30% del prezzo effettivo stimato e te lo spiego con un esempio:

 

Partiamo da un lavoro stimato di 100mila euro:

Se il condominio decide di pagare i 100mila euro al fornitore porterà in detrazione 90mila euro in dieci anni (9mila euro annui) e non pagherà interessi a nessuno.

Se il condominio decide di cedere il credito al fornitore (sconto in fattura), il fornitore per poter recuperare immediatamente quei 90mila euro pagherà mediamente un interesse del 20% in dieci anni (2% annuo)

Il 20% su 90mila euro sono 18mila euro

Sulla spesa di 100mila euro il condominio dovra pagare:

10mila euro che rappresenta il 10% nopncoperto dal bonus

18mila euro di interessi

-------

Totale 28mila euro.

 

Aggiungici 2mila euro di commissioni e siamo a 30mila euro che rappresentano il 30% del costo di 100mila euro.

Tranne nel caso in cui la ditta compensi sul costo generale dell'opera, perché lì puoi detrarre al 90% quindi alla fine invece che 30.000 € il costo netto diventa di ca. 12.000 € 😉

 

Luca2 dice:

La fattura non dovrebbe essere fatta per il totale, indicando lo sconto del 90%? 

Ricapitolando cio' che ti è stato detto nei post precedenti: la ditta dovrà fatturarti anche gli oneri finanziari che evidentemente porrà a carico vostro.

Buongiorno a tutti!

 

Nel famoso modulo per la cessione del credito l'ente certificatore ha voluto che venisse scritto che il cedente dichiara....di avere reddito imponibile maturato in Italia nell’anno precedente a quello di sostenimento della spesa.

 

Io su questo punto non mi ero posta problemi. Ora però ho gente che mi chiama chiedendo se il reddito x va bene, se serve il reddito y, e soprattutto cosa succede in caso non ci sia reddito...

 

Sapete illuminarmi su tutta la faccenda?

grazie grazie

Silvia3 dice:

Buongiorno a tutti!

 

Nel famoso modulo per la cessione del credito l'ente certificatore ha voluto che venisse scritto che il cedente dichiara....di avere reddito imponibile maturato in Italia nell’anno precedente a quello di sostenimento della spesa.

 

Io su questo punto non mi ero posta problemi. Ora però ho gente che mi chiama chiedendo se il reddito x va bene, se serve il reddito y, e soprattutto cosa succede in caso non ci sia reddito...

 

Sapete illuminarmi su tutta la faccenda?

grazie grazie

E' corretto, bisogna essere contribuenti per poter godere del 110% e quindi anche per cedere il beneficio fiscale.

Tutti i proprietari di immobili lo sono (rendita fondiaria), quindi il controllo basta lo facciano coloro che non sono proprietari (p.e. se il coniuge convivente non proprietario e privo di redditi volesse cedere, non può).

Silvia3 dice:

Ora però ho gente che mi chiama chiedendo se il reddito x va bene, se serve il reddito y, e soprattutto cosa succede in caso non ci sia reddito

La risposta te l'ha data Condo.

Non è necessario un reddito eclatante, non è come chiedere un mutuo, è pero' necessario avere un reddito, uno qualsiasi: dal reddito fondiario (proprietà di terreni o fabbricati) a quello d'impresa o libero professionale o di lavoro dipendente.........

E' possibile che alcuni non abbiano l'obbligo della denuncia dei redditi, ma questo non significa che non li abbiano, per esempio il reddito fondiario della casa di abitazione è un reddito, in presenza solo di tale reddito non è necessaria la denuncia dei redditi

Grazie mille a entrambi, siete stati chiarissimi.

 

per l'usufruttuario come funziona?

Silvia3 dice:

Grazie mille a entrambi, siete stati chiarissimi.

 

per l'usufruttuario come funziona?

L'usufruttuario gode del reddito dell'immobile, tanto è che ci paga le tasse

Danielabi dice:

L'usufruttuario gode del reddito dell'immobile, tanto è che ci paga le tasse

Giusta considerazione. 👍

Quindi da attenzionare invece il nudo proprietario (nel caso sempre non avesse altri redditi).

Ci siamo, devo mandare la prima comunicazione di cessione all'AdE.

Dato che non la farò io, ma la farà un intermediario, io intanto mi sono scaricata il software per vedere di capire cosa esattamente serve all'intermediario.

 

Nel quadro A alla voce "importo complessivo della spesa sostenuta" devo indicare il totale fattura? (o l'importo scontato?)

 

Se ho capito bene,oltre ai dati del condominio, dovrò dare all'intermediario i CF di tutti i cedenti e le quote di spesa di loro competenza.

 

Al quadro B vanno indicati i dati catastali del condominio o di ogni unità che lo compone?

 

Poi, al quadro C : cos'è "credito ceduto pari all'importo delle rate residue non fruite"? si riferisce al fatto che la cessione avvenga quando la detrazione è già in corso e quindi il beneficio sussiste solo per alcuni anni?

 

Sempre sezione C, parte riferita ai beneficiari, ditemi se è giusto:

- spesa sostenuta: indico la quota totale della spesa di competenza di ciascun condomino (importo al lordo dello sconto)

- ammontare credito ceduto/contributo sotto forma di sconto devo indicare lo sconto

Quindi ad es. bonus facciate, fattura 100.000, sconto 90.000, quota del condomino 10.000, sconto 9.000...?

 

Quadro D : data di esercizio dell'opzione?! è la data della fattura??

Ammontare del contributo sotto forma di sconto nell'esempio di prima 90.000

 

Ecco, per il momento è tutto....

Silvia3 dice:

Nel quadro A alla voce "importo complessivo della spesa sostenuta" devo indicare il totale fattura? (o l'importo scontato?)

L'importo su cui verrà calcolata la detrazione che verrà ceduta.

 

Silvia3 dice:

Se ho capito bene,oltre ai dati del condominio, dovrò dare all'intermediario i CF di tutti i cedenti e le quote di spesa di loro competenza.

Si

 

Silvia3 dice:

Al quadro B vanno indicati i dati catastali del condominio o di ogni unità che lo compone? 

Ogni unità (io ho inteso solo gli appartamenti, non ho indicato i garage, ma senti cosa vuol fare l'intermediario)

 

Silvia3 dice:

Poi, al quadro C : cos'è "credito ceduto pari all'importo delle rate residue non fruite"? si riferisce al fatto che la cessione avvenga quando la detrazione è già in corso e quindi il beneficio sussiste solo per alcuni anni?

Non ti interessa, compila chi ha detratto il primo anno e ora vuole cedere le ulteriori rate (è necessariamente un privato)

 

Silvia3 dice:

- spesa sostenuta: indico la quota totale della spesa di competenza di ciascun condomino (importo al lordo dello sconto)

si

 

Silvia3 dice:

- ammontare credito ceduto/contributo sotto forma di sconto devo indicare lo sconto

Quindi ad es. bonus facciate, fattura 100.000, sconto 90.000, quota del condomino 10.000, sconto 9.000...?

lo sconto di competenza del condòmino, calcolato, come la spesa, in base ai millesimi

 

Silvia3 dice:

Quadro D : data di esercizio dell'opzione?! è la data della fattura??

Ecco, questo è il dato piu' oscuro della comunicazione....a mio parere la data della fattura va bene, non ho trovato istruzioni chiare al riguardo.

 

 

Danielabi dice:

Ecco, questo è il dato piu' oscuro della comunicazione

😂

 

Per il resto, grazie!

Buongiorno, curiosità mia. Voi amministratori fate in prima persona la gestione della cessione del credito o vi affidate a commercialisti/specialisti etc? Vi ringrazio 

Agi-bruno dice:

Buongiorno, curiosità mia. Voi amministratori fate in prima persona la gestione della cessione del credito o vi affidate a commercialisti/specialisti etc? Vi ringrazio 

Io di persona, ma sentiamo anche altri

Danielabi dice:

Io di persona, ma sentiamo anche altri

Finora fatta solo una e di persona.

Per la prossima che coinvolgerà tutti e 6 i condomini, probabilmente andrò tramite commercialista visto che comunque deve fare il visto di conformità.

condo77 dice:

Finora fatta solo una e di persona.

Per la prossima che coinvolgerà tutti e 6 i condomini, probabilmente andrò tramite commercialista visto che comunque deve fare il visto di conformità.

Ringrazio per il riscontro. Che dati servono al commercialista? 

Silvia3 dice:

Io tramite commercialista

Ringrazio. Che dati bisogna dare al commercialista? 

Danielabi dice:

Io di persona, ma sentiamo anche altri

Ringrazio per il riscontro. Usi Danea? 

Danielabi dice:

Si....anche se sono C/.....sempre che i proprietari paghino irpef

 

Come ho scritto, dipende se le unità commerciali sono strumentali all'impresa; in questo caso non detraggono.

Questo però subordinato al fatto che il condominio debba essere a maggioranza residenziale dico bene? Cioè in un condominio a maggioranza commerciale, ires o irpef che sia, se la Sig.ra Rossi di turno, sola e anziana, cioè un privato, ha un negozio, non detrae nulla né se si fa il 50, né il 110, ma solo se si fa il 90 facciata, dico bene? Ringrazio 

andrea.verona dice:

Daniela nell’area personale ho la possibilità di inviare la comunicazione di cessione del credito. Ti allego lo screen. E’ la prima a sinistra che vedi nella foto. Se clicco mi fa compilare la "Comunicazione opzioni per interventi edilizi e superbonus", devo inserire la tipologia di intervento, dati del beneficiario, dati catastali, dati del cessionario del credito e la scelta dell’opzione (sconto fattura o cessione credito).

F86996F1-B4BA-41C0-B7AF-67B25E2E5EF0.jpeg

Buongiorno, questa funzione può essere usata anche dall'amministratore oppure solo dai condòmini proprietari? Ringrazio 

Agi-bruno dice:

Usi Danea? 

No.

 

Agi-bruno dice:

dico bene?

dici bene

 

Agi-bruno dice:

Buongiorno, questa funzione può essere usata anche dall'amministratore oppure solo dai condòmini proprietari? Ringrazio 

Solo dai singoli condòmini, l'amministratore deve utilizzare il software messo a disposizione da AdE (o dai gestionali)

×