Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

nervino100 dice:

se viene deliberato , lavoro da fare su condominio

Per i lavori condominiali non è richiesta la conformità delle proprietà esclusive, ma solo la conformità delle parti comuni.

  • Grazie 1
condo77 dice:

Per i lavori condominiali non è richiesta la conformità delle proprietà esclusive, ma solo la conformità delle parti comuni.

Grazie condo77

Se su lastrico solare al quarto piano  è stata  costruita una casa di 200 mq cosa succede  se viene avviata la pratica per la cessione del credito e l'agenzia delle entrate dopo un periodo di tempo  becca un problema ?

 

Modificato da nervino100
nervino100 dice:

Grazie condo77

Se su lastrico solare al quarto piano  è stata  costruita una casa di 200 mq e l'agenzia delle entrate dopo un periodo di tempo  becca un problema cosa succede ?

 

Cioè avete un edificio completamente abusivo costruito sul lastrico solare del condominio?

Sentite un bravo tecnico + commercialista in merito, è una situazione che va ben oltre la piccola difformità e non vorrei darvi suggerimenti errati.

Dopo il decreto semplificazione mi sembrerebbe che il condominio possa cmq usufruire del 110%, sicuramente non ne può usufruire l'edificio abusivo, ma mi chiedo come possa un tecnico svolgere i calcoli corretti e asseverare degli interventi con uno stato di fatto stravolto rispetto allo stato autorizzato...

condo77 dice:

sicuramente non ne può usufruire l'edificio abusivo, ma mi chiedo come possa un tecnico svolgere i calcoli corretti e asseverare degli interventi con uno stato di fatto stravolto rispetto allo stato autorizzato...

quindi in questi casi  si possono avere  problemi con l'AdE per la cessione del credito ?

nervino100 dice:

quindi in questi casi  si possono avere  problemi con l'AdE per la cessione del credito ?

Prima: nell'asseverazione da parte del tecnico e nel visto di conformità da parte del commercialista, senza i quali non si può procedere alla cessione (almeno se parliamo di 110%).

condo77 dice:

Esatto.

Per non anticipare si potrebbe chiedere lo sconto in fattura, al posto di fare la cessione.

Naturalmente è a discrezione della ditta esecutrice aderire a questa richiesta o meno.

Buona sera Conto77

la ditta che dovrebbe fare i lavori , lo sconto in fattura puo' farlo per 1 oppure 2 condomini ma non certo per tutti i 26 condomini , mi sbaglio ?

nervino100 dice:

Buona sera Conto77

la ditta che dovrebbe fare i lavori , lo sconto in fattura puo' farlo per 1 oppure 2 condomini ma non certo per tutti i 26 condomini , mi sbaglio ?

Può farlo per 1, 2 o tutti.

Solitamente si fa per tutti.

condo77 dice:

Può farlo per 1, 2 o tutti.

Solitamente si fa per tutti.

anche se il lavoro alla ditta dei lavori gli costerebbe 600.000 € e dai condomini non prende 1 € ? Forse la trovi la ditta dei lavori ma è molto difficile .

 

Modificato da nervino100
Danielabi dice:

No, l'indicazione dello sconto deve esserci, altrimenti ciccia.

Dopo avergli mandato lo specchietto... ho ottenuto questo. Mi hanno indicato il totale a pagare del condominio giusto...ma a fondo fattura il totale continua ad essere quello al lordo dello sconto.

NB: nell'inviarmi questa fattura mi hanno specificato che è il risultato delle indicazioni mie e del loro commercialista...e mi pregano anche di darmi una mossa a pagare perchè stanno aspettando da settimane...

 

immagine.thumb.png.b307d31e7a939108fcb6423299332595.png

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

Dopo avergli mandato lo specchietto... ho ottenuto questo. Mi hanno indicato il totale a pagare del condominio giusto...ma a fondo fattura il totale continua ad essere quello al lordo dello sconto.

NB: nell'inviarmi questa fattura mi hanno specificato che è il risultato delle indicazioni mie e del loro commercialista...e mi pregano anche di darmi una mossa a pagare perchè stanno aspettando da settimane...

 

immagine.thumb.png.b307d31e7a939108fcb6423299332595.png

A me pare chiara, totale 56.000, sconto 90% 50.400, da pagare 5.600

Silvia3 dice:

Dopo avergli mandato lo specchietto... ho ottenuto questo. Mi hanno indicato il totale a pagare del condominio giusto...ma a fondo fattura il totale continua ad essere quello al lordo dello sconto.

NB: nell'inviarmi questa fattura mi hanno specificato che è il risultato delle indicazioni mie e del loro commercialista...e mi pregano anche di darmi una mossa a pagare perchè stanno aspettando da settimane...

 

immagine.thumb.png.b307d31e7a939108fcb6423299332595.png

Si, in fattura c'è tutto cio' che serve ed è indicato che devi pagare € 5.600,00

Che il totale in fondo non sia quello corretto, non ha importanza: a volte ci sono programmi di fatturazione che non permettono di modificare imponibile, iva e totale

Cio' che conta è quanto risulta dal "corpo" della fattura.

Diciamo che l'unica cosa che manca è il richiamo alla norma che permette lo sconto, che va indicata, ma puo' essere che sia scritto sulla fattura elettronica (hai la possibilità di scaricarla?)

 

Direi che sia il caso che li paghi. 😊

Grazie Condo e Daniela.

 

Domanda scema ma sono stata colta alla sprovvista: sulla fattura per i "costi" della cessione del credito, che pagherò con bonifico normale, la devo fare la ritenuta sì?

 

peraltro mi hanno fatto una fattura genericissima come "manutenzione su parti comuni", con iva al 10...

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

la devo fare la ritenuta sì?

No, non si tratta di corrispettivi derivanti da prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa.

...Quindi me ne frego della descrizione, non faccio la ritenuta, e caccerò nel quadro ac...?

 

Ma l'iva al 10 è corretta?

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

e caccerò nel quadro ac...?

Ah, spetta che quando ho risposto non avevo letto la tua modifica.

La fattura non va bene ne' per descrizione, ne' per iva.

Se la fattura è relativa ad oneri finanziari, è da esentare da iva ex art. 10 dpr 633/72 e si scrive che sono oneri finanziari.

Altrimenti come manutenzione è soggetta a ritenuta ecc. ecc. e sarebbe anche un importo detraibile

ah ok, così mi torna di più 😉

 

Ad ogni modo, correggimi se sbaglio, mi pare che cosa hanno scritto in fattura siano meramente fatti loro. Non avrei tanta voglia di andare a discutere... Semplicemente, sapendo che l'importo è semplicemente quello che non recuperano cedendo il credito alla banca, non farò il bonifico parlante, non porterò la spesa in detrazione, pagherò la fattura normalmente, facendo la ritenuta, e stop.

 

Nel senso, se non genero responsabilità su di me o sul condominio, cercherei di non pormi problemi inutili (non ho idea del perchè abbiano ritenuto giusto fare la fattura come l'hanno fatta anzichè diversamente; non ho idea se la quota che ci fanno pagare perchè non recuperabile dalla banca vale davvero come "costo finanziario" della cessione dal pdv del condominio o se era solo un modo di dire per intendere di cosa stiamo parlando...; eccetera)

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

emplicemente, sapendo che l'importo è semplicemente quello che non recuperano cedendo il credito alla banca, non farò il bonifico parlante, non porterò la spesa in detrazione, pagherò la fattura normalmente, facendo la ritenuta, e stop.

Be'..... l'erario incassa iva non dovuta e ritenute non dovute... se siete tutti contenti....va bene.

Non so se il fornitore è contento. contando che la fattura l'ha combinata così tutto da solo...facciamo che non glielo chiederò (se è contento).

  • Haha 1
Silvia3 dice:

peraltro mi hanno fatto una fattura genericissima come "manutenzione su parti comuni", con iva al 10...

Aggiungerei a quanto già detto da Daniela: la descrizione non è corretta e la fattura dovrebbe essere esente IVA, non al 10%

 

Oops, aggiungo nulla, era già stato detto!

Avevo saltato un po' di post...

Modificato da condo77
Danielabi dice:

La detrazione per ristrutturazione è fruibile solo su unità abitative, quindi accatastate come A/.... (escuso A/10, uffici)

Scusa Daniela, sono ancora qui... Hai un riferimento da cui risulta quello che mi hai scritto? Stavo guardando la guida dell'Agenzia delle Entrata e c'è effettivamente scritto unità abitative per quanto riguarda gli interventi sulle singole unità...ma nella sezione in cui si parla di opere su parti comuni condominiali non ho trovato riferirimenti che mi dicano le unità abitative sì, le unità non abitative no....

Silvia3 dice:

Scusa Daniela, sono ancora qui... Hai un riferimento da cui risulta quello che mi hai scritto? Stavo guardando la guida dell'Agenzia delle Entrata e c'è effettivamente scritto unità abitative per quanto riguarda gli interventi sulle singole unità...ma nella sezione in cui si parla di opere su parti comuni condominiali non ho trovato riferirimenti che mi dicano le unità abitative sì, le unità non abitative no....

La ristrutturazione è fruibile da chi paga l'irpef, quindi persone fisiche e società di persone.

I proprietari di abitazioni che siano società di capitali, non possono detrarre, ma porteranno in deduzione del reddito l'importo pagato.

 

Sìsì questo è chiarissimo. Però in una precedente discussione dicevamo che la detrazione non spetta nemmeno su unità non abitative, anche se di proprietà di persone fisiche. é di questo che non trovo il riferimento. Ho capito male?

parliamo di opere al 50% su parti comuni.

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

Sìsì questo è chiarissimo. Però in una precedente discussione dicevamo che la detrazione non spetta nemmeno su unità non abitative, anche se di proprietà di persone fisiche. é di questo che non trovo il riferimento. Ho capito male?

parliamo di opere al 50% su parti comuni.

La detrazioni è dall'Irpef, pertanto parte comune o no, se il soggetto paga irpef, detrae altrimenti no.

Se l'unità è parte strumentale di un'attività non puo' detrarre, ma in caso di imprenditore persona fisica è da verificare se l'unità è iscritta nel registro dei cespiti dell'imprenditore: se si, non detrae, se no detrae.

Ok, credo di aver capito.

 

Nello specifico in questo condominio ci sono appartamenti e negozi.

Alcuni negozi sono di proprietà di società, niente detrazioni, ok.

Alcuni negozi sono di proprietà di persone fisiche che lavorano lì...posso immaginare niente detrazioni.

Alcuni negozi sono di proprietà di persone fisiche ma sono affittati a terzi soggetti, Quindi a questo punto sì detrazioni....

 

(ovviamente il problema è che le spese saranno coperte con sconto in fattura, quindi visto che in generale ai condomini "normali" comunicherò gli importi da pagare già scontati, sto cercando di capire cosa fare con questi negozi di proprietà di persone fisiche). Quasi quasi, forse, mi conviene non applicargli lo sconto e mandargli un'email a parte in cui gli dico di verificare col loro commercialista e farmi sapere se hanno diritto alla detrazione, che eventualmente aggiorno i conteggi....

Modificato da Silvia3
×