Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

Sì allora per sicurezza all'amministratore chiederò anche la certificazione. Intanto in mano ho una fotocopia della fattura totale cioè l'intero costo dell'opera con l'indicazione sulla stessa dell'acconto già versato e del pagamento rateale

Modificato da Ferdinando

Buongiorno a tutti.

come state? come vanno le ansie da cessione del credito?

noi stiamo partendo con le prime assemblee di approvazione capitolati...e i primi cantieri....ansie a mille (non vi dico il modulo per la cessione del credito che voleva il general contractor...8 pagine di roba. Sono riuscita a ridurlo a 5).

 

So che se ne è già parlato ma non riesco a trovarlo. Siete così gentili da darmi una conferma al volo?

Il massimale del superbonus (40.000 per le prime 8 unità e poi 30.000) è da riferirsi al Condominio nella totalità, vero? (mi pare ovvio...ma mi è stato detto che non lo è...) quindi se dalla ripartizione millesimale risulta un'unità 70.000 e un'unità 10.000 va bene...

 

graaaazie

 

Scusate, aggiunta: stavo rileggendo l'articolo 119. Da come è scritto pare che il massimale in caso di edifici con + di 8 unità sia di 30.000 per tutte le unità e non solo dalla 9 in poi. Io ero rimasta invece alle indicazioni che ho messo sopra. Mi sono persa qualcosa? è solo scritto male l'articolo?

Modificato da Silvia3
  • Mi piace 1

domandina facile facile (per voi):

per un condominio posso fare la comunicazione della cessione del credito all'ADE in questo periodo?

ovvero il programma l'accetta?

.....mi sembrava fosse aperto solo da ottobre 2021.....che mi dite?

grazie :)

Silvia3 dice:

Buongiorno a tutti.

come state? come vanno le ansie da cessione del credito?

noi stiamo partendo con le prime assemblee di approvazione capitolati...e i primi cantieri....ansie a mille (non vi dico il modulo per la cessione del credito che voleva il general contractor...8 pagine di roba. Sono riuscita a ridurlo a 5).

 

So che se ne è già parlato ma non riesco a trovarlo. Siete così gentili da darmi una conferma al volo?

Il massimale del superbonus (40.000 per le prime 8 unità e poi 30.000) è da riferirsi al Condominio nella totalità, vero? (mi pare ovvio...ma mi è stato detto che non lo è...) quindi se dalla ripartizione millesimale risulta un'unità 70.000 e un'unità 10.000 va bene...

 

graaaazie

 

Scusate, aggiunta: stavo rileggendo l'articolo 119. Da come è scritto pare che il massimale in caso di edifici con + di 8 unità sia di 30.000 per tutte le unità e non solo dalla 9 in poi. Io ero rimasta invece alle indicazioni che ho messo sopra. Mi sono persa qualcosa? è solo scritto male l'articolo?

Circolare 24/2020:

 

«il singolo condòmino usufruisce della detrazione per i lavori effettuati sulle parti comuni degli edifici, in ragione dei millesimi di proprietà o dei diversi criteri applicabili ai sensi degli articoli 1123 e seguenti del codice civile».

Quindi, calcolati i massimali di costo moltiplicando per come hai descritto, arrivi alla spesa massima su cui calcolare la detrazione, da dividere per millesimi fra i condòmini (ovviamente per quanto riguarda le parti comuni)

E' stata AdE, con i suoi esempi, a stabilire che sino ad 8 si conta in un modo e poi in un altro, sarebbe da chiedere a loro perchè...

 

gondar dice:

domandina facile facile (per voi):

per un condominio posso fare la comunicazione della cessione del credito all'ADE in questo periodo?

ovvero il programma l'accetta?

.....mi sembrava fosse aperto solo da ottobre 2021.....che mi dite?

grazie 🙂

Si, puoi farla in qualsiasi momento, purchè entro il 16 marzo del 2022.

Il 15 ottobre 2020 è stato il primo giorno in cui si poteva inviare la comunicazione.
 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

con gli omaggi floreali abbiamo già dato, ora passerei alla gioielleria!!

p.s.

grazie :) 

Buongiorno, volevo chiedervi dovendo aprire il conto alle Poste per futura cessione, quale consigliate? Dovrebbe essere il BancoPosta ma vedo che ci sono vari conti con diverse denominazioni

Ragazzi scusate se vi uso a mo di enciclopedia, ma ho assemblea tra un'ora e non riesco a trovare...

dov'è che c'è scritto che a definire il massimale del superbonus concorrono anche i box che si trovano in pianta con l'edificio (cioè sotto l'edificio)???

Silvia3 dice:

Ragazzi scusate se vi uso a mo di enciclopedia, ma ho assemblea tra un'ora e non riesco a trovare...

dov'è che c'è scritto che a definire il massimale del superbonus concorrono anche i box che si trovano in pianta con l'edificio (cioè sotto l'edificio)???

Circolare 30/2020:

 

4.4.4 D. Per quanto concerne la determinazione della spesa massima agevolabile per specifico intervento, laddove è previsto il calcolo in base al numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio residenziale
condominiale, stante il tenore della circolare n. 24/E del 2020 e i precedenti di prassi, si ritiene che debbano essere considerate anche le “pertinenze” delle abitazioni: ad esempio, 5 abitazioni e 3 box pertinenziali consentono di considerare un totale di 8 unità immobiliari su cui calcolare la spesa. Si chiede se, ai fini del calcolo del predetto limite di spesa, si debba tener conto anche delle unità immobiliari di categoria A/1
e dei locali ad uso commerciale atteso che i possessori dei predetti immobili hanno diritto al Superbonus per le spese relative ad interventi realizzati sulle parti comuni dell’edificio in condominio.

R. Si ritiene che, conformemente a quanto previsto per l’ecobonus e per il sismabonus spettante per interventi realizzati sulle parti comuni, anche ai fini dell’applicazione del Superbonus, nel caso in cui l’ammontare massimo di spesa agevolabile sia determinato in base al numero delle unità immobiliari che
compongono l'edifico oggetto di interventi, il calcolo vada effettuato tenendo conto anche delle pertinenze.
In sostanza, in un edificio in condominio con 4 unità abitative e 4 pertinenze, il calcolo della spesa massima ammissibile è fatto moltiplicando per 8. Inoltre, anche ai fini del Superbonus, analogamente a quanto previsto per il sismabonus e per l’ecobonus spettante per interventi realizzati sulle parti comuni e
in base al tenore letterale dell’articolo 119, comma 1, lettera b) del decreto Rilancio riferita al «numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio», nonché del richiamo all’articolo 16 del decreto legge n. 63 del 2013, contenuto nel comma 4 del citato articolo 119, ai fini della determinazione del limite in questione, non devono essere considerate le pertinenze collocate in un edificio diverso da quello oggetto degli interventi.
Ai fini del predetto calcolo occorre, altresì, tener conto delle unità immobiliari di categoria A/1 presenti nell’edificio.

 

Almeno un gettone di presenza, faccelo approvare in assemblea....🙂

  • Haha 1

Daniela grazie velocissima.... Questo lo stavo leggendo or ora anche io haha. ma anzichè risolvermi il problema mi ha fatto venire ulteriore dubbio: vanno considerati tutti i box o solo quelli sotto la proiezione verticale del condominio? io pensavo la seconda (ho un condominio dove il garage è molto più lungo dell'edificio)...ma qui non c'è scritto

Silvia3 dice:

Daniela grazie velocissima.... Questo lo stavo leggendo or ora anche io haha. ma anzichè risolvermi il problema mi ha fatto venire ulteriore dubbio: vanno considerati tutti i box o solo quelli sotto la proiezione verticale del condominio? io pensavo la seconda (ho un condominio dove il garage è molto più lungo dell'edificio)...ma qui non c'è scritto

I box compresi nel corpo di fabbrica, nel senso che se un garage "straborda" è comunque compreso nell'edificio. Se, invece, fosse interamente costruito all'esterno del corpo di fabbrica non andrebbe calcolato.

Grazie mille Daniela, anche il supporto dell'ultimo minuto 😉

 

Nello specifico, siccome a me le cose semplici mai, il garage è comune a tre condomini: i condomini sono l'uno a fianco dell'altro, e il garage è sotto a tutti e tre; ogni condominio ha i suoi box assegnati.

Silvia3 dice:

Grazie mille Daniela, anche il supporto dell'ultimo minuto 😉

 

Nello specifico, siccome a me le cose semplici mai, il garage è comune a tre condomini: i condomini sono l'uno a fianco dell'altro, e il garage è sotto a tutti e tre; ogni condominio ha i suoi box assegnati.

wow.......be', questa è materia del tecnico, lascia a lui la palla 😄

Di fatto avete un condomìnio di box, ma immagino che non sia "ufficiale"; se fosse ufficiale problema risolto: delibererebbe per conto suo gli interventi

no non è ufficiale nè un condominio di box nè un supercondominio.

 

Ognuno dei tre edifici ha i suoi box, e basta....

 

Io propendevo per considerare per i massimali almeno i box in pianta con il mio condominio.

Ovviamente la certezza assoluta non ce l'ho...

Silvia3 dice:

Io propendevo per considerare per i massimali almeno i box in pianta con il mio condominio.

Sarei d'accordo...

Se tu sei d'accordo, già mi sento meglio.

Ma. Come sempre: ci fidiamo di noi stesse e basta?

Silvia3 dice:

Se tu sei d'accordo, già mi sento meglio.

Ma. Come sempre: ci fidiamo di noi stesse e basta?

Ovviamente no. Ripeto: considerando che è un problema da "tecnico" prima di tutto senti lui; se tentenna, senti AdE, magari un funzionario direttamente in ufficio, salvo tu non voglia attendere i tempi dell'interpello.

Il tecnico ha proposto di considerare solo i box in pianta, attribuendogli il 50% della quota di 30.000 a unità. Non ha senso.

Silvia3 dice:

Il tecnico ha proposto di considerare solo i box in pianta, attribuendogli il 50% della quota di 30.000 a unità. Non ha senso.

🙄  no, in effetti non pare neppure a me: o li metti oppure no

Per la questione di ieri (giusto per tenervi aggiornati) alla fine diversi fiscalisti hanno confermato al tecnico di conteggiare solo i box in pianta. Hanno cmq scritto all'AdE per conferma, aspettiamo fiduciosi.

 

Altro problema... @Sjlva ti ho pensata moltissimo: il nostro sogno che nessuno muoia/nessuno venda nei prossimi 18 mesi si è infranto.

Un condomino (del condominio di ieri...dove hanno appena votato sì ai lavori superbonus) ha deciso di vendere. Sappiamo già che l'acquirente sarà un altro condomino e che il rogito dovrebbe essere a fine dicembre. L'acquirente, che è persona accorta e previdente, mi ha già scritto per chiedermi come dovrà regolarsi col modulo per la cessione del credito, in riferimento all'appartamento che comprerà.

 

Considerate che:

- tutte le spese del superbonus (opere, professionisti, asseverazioni e visti...) saranno coperte con sconto in fattura operato dal general contractor nella misura del 100% (non avanza nulla da pagare).

- i condomini dovranno pagare solo il (miserrimo) compenso dell'amministratore, non detraibile

- il futuro acquirente si farà carico della quota spese dell'appartamento che comprerà...cioè appunto amministratore non detraibile

 

Secondo voi chi mi deve firmare il modulo per la cessione con sconto 100% sulle fatture?

 

Innanzitutto, io considererei irrilevante chi paga il compenso dell'amministratore, proprio perchè non dà diritto a detrazioni. Siete d'accordo??           

            

Per il resto, il cantiere non è ancora sicuro quando inizierà, quindi possono esserci due opzioni:

 

1) opere fatte e fatture emesse un po' prima e un po' dopo al rogito. In questo caso secondo me per le fatture emesse prima del rogito, anche se a zero, "risponde" il venditore, quindi è lui che deve firmare la cessione del credito. Per semplicità, per tagliare la testa al toro, secondo me nel rogito andrebbe specificato che le spese straordinarie e relative detrazioni restano in capo al venditore... in questo modo basta una dichiarazione di cessione firmata da lui e stop.

Secondo voi va bene?

 

2) opere fatte e fatture emesse (o quanto meno fatture emesse, anche se opere iniziate prima...) dopo al rogito: in questo caso secondo me la cosa più semplice e pacifica è che nel rogito venga specificato che le spese straordinarie per il superbonus e le relative detrazioni fiscali sono di competenza dell'acquirente, così sarà lui a firmare la dichiarazione di cessione e stop.

Che dite, funziona?

 

Ovviamente, come sempre, sono apertissima a soluzioni migliori e vostri suggerimenti!

Modificato da Silvia3
Silvia3 dice:

Secondo voi chi mi deve firmare il modulo per la cessione con sconto 100% sulle fatture?

Chi nel momento in cui verrà effettuato lo sconto è proprietario dell'appartamento.

 

Silvia3 dice:

Siete d'accordo??

si

 

Silvia3 dice:

Secondo voi va bene?

si

 

Silvia3 dice:

Che dite, funziona?

si

Danielabi dice:

Chi nel momento in cui verrà effettuato lo sconto è proprietario dell'appartamento.

Hehehe su questo non ci piove...il punto era che vorrei cercare di evitare di trovarmi a dover far fare due dichiarazioni a due soggetti diversi ...e a dover dividere gli importi, soprattutto, tra due soggetti per le comunicazioni all'AdE...a seconda delle date delle fatture prima/dopo rogito......ma vedo che ho avuto il tuo consenso su tutte le specifiche soluzioni che ho immaginato per togliermi d'impaccio, quindi sono contenta ;))   nessuna idea migliore?

Silvia3 dice:

nessuna idea migliore?

convincere il venditore a fare il rogito finiti i lavori. 😊

  • Haha 1

Buona sera,

ho letto tutte le discussioni ma non riesco ancora a chiarirmi le idee .

Nel condominio i lavori bonus facciate 90% sono iniziati nel 2020 e  tra pochi giorni si sarà la chiusura lavori.

I condomini non hanno voluto la cessione del credito, ma la detrazione ordinaria.

Ora due condomini mi hanno comunicato che per le spese sostenute nel 2021 vogliono fare la cessione del credito.

Vorrebbero fare una cessione tra di loro. Uno paga le quote dovute dall'altro per le rate residue (accordi tra di loro) e quest'ultimo gli cede il suo credito.

E' possibile?

 

 

angela rossi dice:

E' possibile?

Be', in realtà per essere titolari della detrazione bisogna sostenerne il costo.

Il condòmino che non ha pagato le quote, non ha maturato alcuna detrazione, quindi non puo' cedere crediti che non vanta.

Danielabi dice:

Be', in realtà per essere titolari della detrazione bisogna sostenerne il costo.

Il condòmino che non ha pagato le quote, non ha maturato alcuna detrazione, quindi non puo' cedere crediti che non vanta.

Si effettivamente questo lo avevo fatto presente ma il condomino pagherebbe la  quota  specificando che il pagamento è riferito alle quote dovute dall'altro condomino.

Così potrebbe andare bene?

×