Vai al contenuto
Danielabi

CESSIONE CREDITO - ADEMPIMENTI

Danielabi dice:

Che non sia accaduto a nessuno è difficile dirlo, per il momento chi ha letto questa discussione pare non aver avuto problemi.

L'assistenza tecnica di AdE risponde (auguri...) al 800.863.113

In fondo ad ogni pannello, con tutti bottoni verdi, c'è scritto: segnalazioni presenti in altri pannelli, ma tutti i pannelli non hanno errori ......

Non ci capisco più niente ....

Può essere un problema il fatto che usi un mac?

Sarebbe strano perchè riesco a fare, stampare ed inviare qualsiasi modello!!!

Inoltre io questo file l'ho già inviato ed ho anche la ricevuta.

 

Pila dice:

In fondo ad ogni pannello, con tutti bottoni verdi, c'è scritto: segnalazioni presenti in altri pannelli, ma tutti i pannelli non hanno errori ......

Non ci capisco più niente ....

Può essere un problema il fatto che usi un mac?

Sarebbe strano perchè riesco a fare, stampare ed inviare qualsiasi modello!!!

Inoltre io questo file l'ho già inviato ed ho anche la ricevuta.

 

Per quanto riguarda il mac, non saprei dirti, ma se hai già inviato il file, non c'entra.

A volte capita che le ultime versioni abbiano dei bug, attendi la prossima, oppure reinstalla quella attuale...........oppure senti l'assistenza tecnica. 🙂

Vorrei porre un quesito atipico.

 

Vi risulta che qualcuno, in tema di 110%, committente o impresa abbia attivato polizza assicurativa a copertura di mancata attribuzione del bonus ?

In sostanza per avere "un paracadute" qualora si manifestassero problemi:

impossibilità a cedere 

modifiche normative in corso d'opera.

Oppure altra ipotesi, problematiche in seguito a controlli di AdE

etcc etcc etcc

marcanto dice:

Vorrei porre un quesito atipico.

 

Vi risulta che qualcuno, in tema di 110%, committente o impresa abbia attivato polizza assicurativa a copertura di mancata attribuzione del bonus ?

In sostanza per avere "un paracadute" qualora si manifestassero problemi:

impossibilità a cedere 

modifiche normative in corso d'opera.

Oppure altra ipotesi, problematiche in seguito a controlli di AdE

etcc etcc etcc

Dubito esista un'assicurazione del genere.

Son sicuro che non esiste

Ma esiste chi le propone o vuol proporre

marcanto dice:

Son sicuro che non esiste

Ma esiste chi le propone o vuol proporre

Cioè delle truffe?

 

marcanto dice:

Son sicuro che non esiste

Ma esiste chi le propone o vuol proporre

Ci sono sul mercato polizze che assicurano la tutela legale in caso di contenzioso con i tecnici (direi nulla di nuovo), ma anche le perdite derivanti dalle cessioni di credito in seguito a rivalsa di AdE.

Questo è un esempio: https://www.sara.it/news/sara-ecobonus-la-soluzione-assicurativa-chi-ristruttura-casa-con-il-superbonus-110

 

Pero' sarebbero da leggere le clausole, verificare le condizioni.....

dubito fortemente che si possa assicurare a tutto tondo il recupero del credito.

Comunque, data l'incertezza indotta in molti, non mi stupirei che venissero stipulate tali polizze in buon numero, considerando che il recupero totale senza che ci sia dolo avverrà in casi limitati, potrebbe essere un buon affare per le assicurazioni. (non sarebbero sul mercato altrimenti)

  • Mi piace 1

In tema di bonus vari

L'agenzia delle entrate entro quali tempi può far controlli ?

o meglio è chiarito un termine temporale ?

 

Abbiamo una commercialista che può rispondere ? 🤣

condo77 dice:

Cioè delle truffe?

Noo, no!

Chi si vuol tutelare....dato l'aria che tira.

Il superbonus è un'agevolazione che incide sulle imposte sul reddito, quindi è soggetta ai "normali" controlli delle denunce dei redditi: entro il 31.12 del quinto anno successivo a quello di presentazione della denuncia dei redditi. articolo 43 del Dpr 600/73

In caso di sconto in fattura o cessione del credito, AdE ha tempo di notificare l'atto di recupero sino al 31.12 dell'ottavo anno dopo quello di utilizzo del credito, articolo 27, commi 16-20, del Dl 185/2008.

 

 

marcanto dice:

In tema di bonus vari

L'agenzia delle entrate entro quali tempi può far controlli ?

o meglio è chiarito un termine temporale ?

 

Abbiamo una commercialista che può rispondere ? 🤣

Noo, no!

Chi si vuol tutelare....dato l'aria che tira.

La tutela è scegliere professionisti e ditte valide, fare le cose coscienziosamente.

Danielabi dice:

Pero' sarebbero da leggere le clausole, verificare le condizioni.....

dubito fortemente che si possa assicurare a tutto tondo il recupero del credito.....,

 

non mi stupirei che venissero stipulate tali polizze in buon numero,

Anche se coprissero una più che buona parte sarebbe già un enorme vantaggio .....magari dando respiro a chi teme , considerati tutti i rischi degli ultimi temli

Modificato da marcanto
marcanto dice:

Anche se coprissero una più che buona parte sarebbe già un enorme vantaggio .....magari dando respiro a chi teme , considerati tutti i rischi degli ultimi temli

Si, ma, ovviamente, dipende sempre da come sono strutturate.

Non mi è ancora capitato di occuparmene direttamente.

marcanto dice:

Anche se coprissero una più che buona parte sarebbe già un enorme vantaggio .....magari dando respiro a chi teme , considerati tutti i rischi degli ultimi temli

E poi un'assicurazione che ti copra dalle clausole sospensive dell'assicurazione appena conclusa.

Danielabi dice:

Il superbonus è un'agevolazione che incide sulle imposte sul reddito, quindi è soggetta ai "normali" controlli delle denunce dei redditi: entro il 31.12 del quinto anno successivo a quello di presentazione della denuncia dei redditi. articolo 43 del Dpr 600/73

In caso di sconto in fattura o cessione del credito, AdE ha tempo di notificare l'atto di recupero sino al 31.12 dell'ottavo anno dopo quello di utilizzo del credito, articolo 27, commi 16-20, del Dl 185/2008.

 

 

Possiamo tranquillamente dire il secondo termine che indichi, 8 anni, per stare più larghi.

 

Caspita "sono proprio bravo" 🤣

Nei giorni scorsi ad iun cliente che mi domandava ....riferivo proprio anni 8.

E non sono commercialista 🤣

Modificato da marcanto
Danielabi dice:

Si, ma, ovviamente, dipende sempre da come sono strutturate.

Non mi è ancora capitato di occuparmene direttamente.

Guarda ti posso dire che il problema se lo sono posto.....al tal punto da arrivare ad  ANCE che a tal proposito si è espressa con un proprio provvedimento.

Qualcosa comincia a muoversi, e credo che procederà 

Modificato da marcanto
Danielabi dice:

🙄  Hai già provato a compilare la comunicazione? C'è un soggetto che invia, ci sono i soggetti che cedono la propria quota e i soggetti cessionari, che acquistano le quote cedute.

Chi invia, per le parti comuni, è il rappresentante del condomìnio, punto.
I soggetti che cedono sono i singoli condòmini, punto.
I soggetti cessionari possono essere enne.

Nella comunicazione indicherai che tu cedi il credito su parti comuni pari a € 20,00 a Poste, che Piero cede il suo credito pari a € 30,00 alla banca, che Bianca cede il suo credito pari a € 50,00 allo zio.

Se hai fatto il contratto con Poste per la cessione di € 20,00 + 100,00 (per parti private), poste si ritroverà nella sua piattaforma € 120,00 di credito comunicato con due distinte comunicazioni: una per parti comuni e una dal privato.

Il problema che ho sollevato è che si possa stipulare un contratto con Poste per credito derivante da parti comuni e far accettare a Poste la relativa ricevuta (inviata dal rappresentante del condomìnio)

Ma puo' essere che si possa fare, devi chiedere a Poste.

Grazie Daniela e grazie Condo. Ho dato un'occhiata al modello di comunicazione dell'opzione di cessione del credito di ADE. Se ho ben capito quello che mi state dicendo, nel quadro A viene messo l'importo totale dei lavori sulle parti comuni, mentre nel quadro C sezione II avviene la ripartizione degli importi di cui al quadro A ceduti dai singoli condònini (qui inserisco codici fiscali dei condomini, importi, ecc). 

Nel successivo quadro D poi vengono indicati i soggetti cessionari degli importi di cui al quadro A è C.

Modificato da GloGlo88
GloGlo88 dice:

Grazie Daniela e grazie Condo. Ho dato un'occhiata al modello di comunicazione dell'opzione di cessione del credito di ADE. Se ho ben capito quello che mi state dicendo, nel quadro A viene messo l'importo totale dei lavori sulle parti comuni, mentre nel quadro C sezione II avviene la ripartizione degli importi di cui al quadro A ceduti dai singoli condònini (qui inserisco codici fiscali dei condomini, importi, ecc). 

Nel successivo quadro D poi vengono indicati i soggetti cessionari degli importi di cui al quadro A è C.

Esatto. 👍

  • Grazie 1
Danielabi dice:

bene, ti hanno anche detto perchè non devi preoccuparti?

@Danielabi perchè mi han detto la nominalità differente nell'una e nell'altra comunicazione è relativa trattandosi di importi già scontati in partenza

 

Cosa diversa sarebbe invece nella detrazione normale dove la nominalità degli importi detraibili è fondamentale e da abbinarsi con il legittimo titolare

Modificato da frajacko_
frajacko_ dice:

@Danielabi perchè mi han detto la nominalità differente nell'una e nell'altra comunicazione è relativa trattandosi di importi già scontati in partenza

 

Cosa diversa sarebbe invece nella detrazione normale dove la nominalità degli importi detraibili è fondamentale e da abbinarsi con il legittimo titolare

Grazie, ma pensavo che tu avessi chiesto solo per la comunicazione di cessione del credito, visto che è quella che presenta dei problemi. Che non ci sia problema se le due comunicazioni non sono coincidenti, lo presumevo, visto che la comunicazione per le spese detraibili è una sorta di proforma (in caso di cessione e sconto).

Comunque, bene così. 🙂

  • Mi piace 1

Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n° 114 del 17/05/2022

DECRETO LEGGE n° 50 del 17/05/2022

Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 18/05/2022 

Art. 14 - Modifiche alla disciplina in materia di incentivi per l'efficienza energetica, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

  1. Al decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono apportate le seguenti modificazioni:
    a) all'articolo 119, comma 8-bis...
    b) all'articolo 121, comma 1...
 2) alla lettera b), le parole: «alle banche, in relazione ai crediti per i quali è esaurito il numero delle possibili cessioni sopra indicate, è consentita un'ulteriore cessione esclusivamente a favore dei soggetti con i quali abbiano stipulato un contratto di conto corrente, senza facoltà di ulteriore cessione» sono sostituite dalle seguenti...

 

ALCUNI ARTICOLI SELEZIONATI

Art. 1 - Bonus sociale energia elettrica e gas
Art. 31 - Indennità una tantum per i lavoratori dipendenti
Art. 32 - Indennità una tantum per pensionati e altre categorie di soggetti
Art. 33 - Fondo per il sostegno del potere d'acquisto dei lavoratori autonomi
Art. 35 - Disposizioni urgenti in materia di sostegno alle famiglie per la fruizione dei servizi di trasporto pubblico
Art. 36 - Servizi di trasporto pubblico locale
Art. 37 - Misure in materia di locazione 
Art. 38 - Disposizioni in materia di servizi di cittadinanza digitale
Art. 55 - Disposizioni sul contributo straordinario contro il caro bollette 

 

FiscoOggi - 18/05/2022

Misure per le imprese e le famiglie nel “decreto Aiuti” in vigore da oggi

 

BONUS TRACK

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 

DECRETO 3 febbraio 2022

Modifiche al decreto 6 agosto 2021 di assegnazione delle risorse finanziarie previste per l'attuazione degli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e ripartizione di traguardi e obiettivi per scadenze semestrali di rendicontazione

(Allegato 1)

Prospetto Allegato 1- Presidenza del Consiglio dei Ministri - PCM- Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale (MITD)

Missione 1 - Componente 2 - Investimento 4.1 Tecnologie satellitari ed economia spaziale
(Allegato 2)

Prospetto Allegato 2 - Ministero della transizione ecologica (MITE)

Missione 2 - Componente 4 -  Investimento  3.2  Digitalizzazione dei parchi nazionali

Modificato da Alberto.Cannaò
aggiunto link FiscoOggi
  • Grazie 1

Buongiorno a tutti,

mi sono letta le ultime pagine di discussione (che avevo perso) e direi che ve la state passando tutti alla grande 😁 i vostri cantieri superbonus invece come stanno?

I miei in partenza, non dormo la notte.

 

Intanto però ho una domanda più prosaica. Sul famoso modulo che i condomini devono compilare per avere lo sconto in fattura, solo con riferimento ai Trainati c'è scritto che il condomino dichiara "che l'unità immobiliare oggetto dell'intervento di riqualificazione non è utilizzata nell'ambito di attività professionale o d'impresa".

 

Di questo discorso avevamo già parlato perchè avevo un libero professionista con sede dell'attività a casa sua, ma che di fatto svolgeva l'attività altrove e quindi era stato passato come "a posto".

 

Ora ho un condomino che vende forniture da ufficio su internet. La sede dell'attività è a casa sua.

Che dite, può firmare la dichiarazione di cui sopra o devo spostare la sede?

NB: l'appartamento è cointestato marito moglie, il cedente è solo il marito, l'attività è intestata solo alla moglie.

Silvia3 dice:

NB: l'appartamento è cointestato marito moglie, il cedente è solo il marito, l'attività è intestata solo alla moglie

🙄 se il titolare della detrazione è solo il marito, a mio parere puoi anche indicare che l'appartamento sia totalmente abitativo.

🤣

Grazie Daniela.

 

Una curiosità (non è proprio proprio un mio problema ma io sono una scimmietta): avete sentito niente sul fatto che gli istituti case popolari possano avere il superbonus (trainanti) su max 2 unità per condominio??

Il mio istituto case popolari sta nicchiando a mandarmi il modulo per lo socnto in fattura perchè nel condominio in questione ha 4 unità e il loro commercialista gli ha detto quanto sopra.

Silvia3 dice:

🤣

Grazie Daniela.

 

Una curiosità (non è proprio proprio un mio problema ma io sono una scimmietta): avete sentito niente sul fatto che gli istituti case popolari possano avere il superbonus (trainanti) su max 2 unità per condominio??

Il mio istituto case popolari sta nicchiando a mandarmi il modulo per lo socnto in fattura perchè nel condominio in questione ha 4 unità e il loro commercialista gli ha detto quanto sopra.

Non c'è limite sui trainanti condominiali.

Eventualmente sui trainati (parti esclusive).

condo77 dice:

Non c'è limite sui trainanti condominiali.

Quello che ho detto anche io alla referente dell'istituto con cui stavo parlando, ma se il loro commercialista solleva questa obiezione...bah, i misteri

×