Vai al contenuto
Mescaleros

Certificazione Irpef detrazione lavori condominiali

In caso di lavori straordinari nel condominio, come tinteggiatura facciate esterne, balconi, cancelli di accesso, muri perimetrali fifacimento, lastrico solare, in cui vengono nominati direttore dei lavori e consulenti, le spese dei condomini per questi soggetti sono detraibili ? Inoltre cosa fare se l'amministratore dichiara nella certificazione dei lavori, importi diversi da quelli effettivamente versati ?

Grazie per eventuali risposte

In caso di lavori straordinari nel condominio, come tinteggiatura facciate esterne, balconi, cancelli di accesso, muri perimetrali fifacimento, lastrico solare, in cui vengono nominati direttore dei lavori e consulenti,

 

1)le spese dei condomini per questi soggetti sono detraibili ?

2)Inoltre cosa fare se l'amministratore dichiara nella certificazione dei lavori, importi diversi da quelli effettivamente versati ?

Grazie per eventuali risposte

1)Sì.

2)Dipende.L'amministratore ha l'onere di certificare in base a ciò che è stato bonificato alla ditta alla data del 31/12 e non in base a ciò che i condòmini hanno versato nelle casse del condominio.

E se i condomini hanno versato tramite bonifico con casuale dei lavori condominiali, credo ci siano delle grosse responsabilità dell'amministratore, poichè gli sono stati soldi con quella finalità espressamente definita

E se i condomini hanno versato tramite bonifico con casuale dei lavori condominiali, credo ci siano delle grosse responsabilità dell'amministratore, poichè gli sono stati soldi con quella finalità espressamente definita

Non funziona in codesto modo.

Innanzitutto di quali responsabilità stiamo parlando?

Se le risorse a preventivo vengono raccolte e poi elargite alla ditta secondo i sal o secondo quanto stabilito dal contratto d'appalto e nello stesso anno d'imposta per ragioni di esecuzione vengono corrisposti solo acconti e quindi utilizzate solo parte delle risorse raccolte ciò:

-non comporta dispersione in quanto i soldi rimangono sul c/c condominiale

-non comporta perdita del beneficio in quanto ciò che non si è corrisposto nell'anno lo si recupererà l'anno successivo qualora i saldi traslino temporalmente su anno d'imposta successivo.

 

Il tutto disciplinato da una normativa fiscale (l.449/1997 e succ modifiche) che stabilisce perentoriamente che il beneficio scaturisca limitatamente al bonificato alla ditta/consulenti alla data del 31/12.

Non sono d'accordo, se io ho corrisposto in un anno ad esempio, 10000 euro, perchè dovrei avere una certificazione inferiore ? Ed inoltre se i lavori sono finiti già da diversi mesi e ancora non sono stati certificati tutti gli importi versati completamente, credo ci siano responsabilità dell'amministratore, e siccome le detrazioni avvengono in dieci anni, perchè mi ritarda ulteriormente le detrazioni ?

Faccio un esempio, io pago nel 2010 e l'amministratore paga la ditta nel 2013, questo mi ritarda i benefici di circa tre anni ?

E inoltre se volesse pagare successivamente come si giustifica la detrazione dopo che i lavori sono terminati da un bel po'?

Spero di essere stato esaustivo. Grazie delle risposte

Non sono d'accordo, se io ho corrisposto in un anno ad esempio, 10000 euro, perchè dovrei avere una certificazione inferiore ? Ed inoltre se i lavori sono finiti già da diversi mesi e ancora non sono stati certificati tutti gli importi versati completamente, credo ci siano responsabilità dell'amministratore, e siccome le detrazioni avvengono in dieci anni, perchè mi ritarda ulteriormente le detrazioni ?

Faccio un esempio, io pago nel 2010 e l'amministratore paga la ditta nel 2013, questo mi ritarda i benefici di circa tre anni ?

E inoltre se volesse pagare successivamente come si giustifica la detrazione dopo che i lavori sono terminati da un bel po'?

Spero di essere stato esaustivo. Grazie delle risposte

Con tre esempi ti chiarisco.

 

Anno 2013

Raccolti 10.000 secondo delibera assembleare

Corrisposti alla ditta tramite bonifico specifico fiscale ,secondo le date stabilite dal contratto d'appalto,5000 nel 2013 e 5000 nel 2014

L'amministratore rilascerà 2 certificazioni una per l'anno d'imposta 2013 e l'altra per l'anno d'imposta 2014

Nessuna responsabilità.

 

Anno 2013

Raccolti 10.000 secondo delibera assembleare

Corrisposti alla ditta,secondo contratto d'appalto,5000 nel 2013 anzichè 7000 causa ritardi nell'esecuzione dei lavori che hanno determinato un sal posticipato.Saldo lavori nel 2014 per i restanti 5000.

Anche qui avrai 2 certificazioni,una per ciascun anno d'imposta e nessuna responsabilità per l'amministratore in quanto egli non può bonificare se i sal non sono completati,rischierebbe di corrispondere per un lavoro non ultimato.

Certamente la ditta potrebbe esser ritenuta responsabile dell'eventuale ritardo e conseguente slittamehnto del recupero fiscale dei 2000€ non corrisposti nell'anno,ma per esser tale si devono analizzare le causa dei ritardi nelle lavorazioni e poi quantificare l'eventuale perdita,se di perdita si può parlare.

 

Anno 2013

Raccolti 10.000 secondo delibera assembleare.

Stabilito da contratto d'appalto lavori e acconti e saldi entro il 2013.

Nessun ritardo od imprevisto.

L'amministratore di sua iniziativa corrisponde solo 7000€ nel 2013 e salda nel 2015 senza una reale motivazione.

In questo caso egli sarebbe responsabile della ritardata partenza del recupero fiscale del beneficio.

Patrizia,tornerei sull'ultimo punto di domanda di Mescaleros: che succede se per una qualche morosita' il credito dell'impresa viene soddisfatto a distanza di anni dalla chiusura del cantiere ? Il diritto all'agevolazione sul versamento tardivo viene meno ?

Un saluto.

credo che occorrerebbe fare una distinzione tra i condomini virtuosi e i condomini morosi. Se il cantiere è chiuso i lavori sono ultimati e l'amministratore non completa il pagamento all'impresa per colpa di qualche moroso, ebbene questo non può a mio avviso andare a scapito del virtuoso che si vede slittare l'inizio del beneficio in avanti negli anni. Come si può tutelare il virtuoso?

Forse non mi sono espresso bene , nel certificato di detrazione del 2011 per il mod. 730, l'amministrazione dichiara e firma che il condomino Tizio gli ha consegnato 4000 euro nell'anno 2010 ad esempio, ,è una dichiarazione mendace a mio avviso se il condomino glie ne ha conbsegnati 8000, non trovate ?

 

- - - Aggiornato - - -

 

E comunque se a lavori ultimati un condomino si ritrova certificate solo la metà degli importi versati, mentre altri se li ritrovano per intero, c'è qualcosa di sicuro che non va, non trovate ?

1)Forse non mi sono espresso bene , nel certificato di detrazione del 2011 per il mod. 730, l'amministrazione dichiara e firma che il condomino Tizio gli ha consegnato 4000 euro nell'anno 2010 ad esempio, ,è una dichiarazione mendace a mio avviso se il condomino glie ne ha conbsegnati 8000, non trovate ?

 

- - - Aggiornato - - -

 

2)E comunque se a lavori ultimati un condomino si ritrova certificate solo la metà degli importi versati, mentre altri se li ritrovano per intero, c'è qualcosa di sicuro che non va, non trovate ?

1)Ti sei spiegato.Il problema è che ti sfugge il concetto della norma fiscale.

L'amministratore DEVE dichiarare sulla base del bonificato.

Quindi se hai versato nelle casse del condominio 8000 ma alla ditta ne son stati corrisposti 4000,la dichiarazione è corretta.

Lo Stato riconosce la detrazione sulla SPESA fatturata e bonificata e non sul versato nella casse del condominio .

 

2)In questo caso sì potrebbe esserci qualcosa che non quadra.

 

Il problema è che se chi controlla non conosce l'applicazione della norma e le ragioni dell'agire dell'amministratore il tutto si traduce in ilazioni.

Quindi verifica facendoti aiutare in loco da qualcuno che conosce il fiscale e magari anche il condominiale.

Si , ma non mi hai risposto alla domanda . perchè ne certifica di meno solo a me ? Perchè ritarda la detrazione solo a me e non agli altri condomini, se ad un altro condomino gli certifica l'intera somma e a me no , nonostante abbia pagato in tempo utile come l'altro tutte le somme dovute, che sono state versate nel mio caso attraverso bonifici con causale

Si , ma non mi hai risposto alla domanda . perchè ne certifica di meno solo a me ? Perchè ritarda la detrazione solo a me e non agli altri condomini, se ad un altro condomino gli certifica l'intera somma e a me no , nonostante abbia pagato in tempo utile come l'altro tutte le somme dovute, che sono state versate nel mio caso attraverso bonifici con causale

Forse stai chiedendo troppo ad un forum che non ha la palla di cristallo.

Come potremmo mai sapere le ragioni di quanto chiedi?

×