Vai al contenuto
bottiglia79

Certificazione detrazione irpef 50% condomino moroso parziale!!

SALVE BUONASERA!!!!

 

VI CHIEDO UN CONSULTO IN MERITO ALLA REDAZIONE DELLE CERTIFICAZIONI AI FINI IRPEF 50% sulle somme corrisposte a mezzo bonifico nell'anno 2014.

Il condominio è composto da 12 proprietri di cui uno moroso della quota totale a lui spettante, un altro, invece, è moroso solo parzialmente, cioè la somma a lui spettante per la detrazione , scaturita dalla ripartizione è di euro 1950,00 però lui ha versato solo € 1600,00. Come mi posso comportare????????

Vi ringrazio anticipatamente!!!!!!!

SALVE BUONASERA!!!!

 

VI CHIEDO UN CONSULTO IN MERITO ALLA REDAZIONE DELLE CERTIFICAZIONI AI FINI IRPEF 50% sulle somme corrisposte a mezzo bonifico nell'anno 2014.

Il condominio è composto da 12 proprietri di cui uno moroso della quota totale a lui spettante, un altro, invece, è moroso solo parzialmente, cioè la somma a lui spettante per la detrazione , scaturita dalla ripartizione è di euro 1950,00 però lui ha versato solo € 1600,00. Come mi posso comportare????????

Vi ringrazio anticipatamente!!!!!!!

Se avete ripartito la spesa per millesimi di proprietà devi certificare a tutti (anche ai morosi) l'importo che IL CONDOMINIO HA BONIFICATO AL FORNITORE e la quota millesimale massima che il condòmino potrà detrarre se in regola con i pagamenti nel giorno di scadenza dichiarazione dei redditi.

Tu non puoi sapere oggi se ad agosto 2015, prima della presentazione del mod. UNICO, il moroso deciderà di pagare. Intanto tu devi certificare.

Se il moroso dichiarerà il falso sarà un suo problema.

Leggi questa discussione:

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/attestazione-per-detrazioni-lavori-edili-72721/

Purtroppo il condomino moroso parziale ha citato il direttore dei lavori e l'impresa, pertanto non penso proprio che egli paghera' intera somma lui apettante nei termini non prima della sentenza.considerato che la prima udienza luglio 2015 che devo fare ??????

Purtroppo il condomino moroso parziale ha citato il direttore dei lavori e l'impresa, pertanto non penso proprio che egli paghera' intera somma lui apettante nei termini non prima della sentenza.considerato che la prima udienza luglio 2015 che devo fare ??????

Forse non hai letto attentamente quanto riportato nella discussione linkata.

Te lo riporto qui:

 

"In altre parole, il condomino moroso che nel tuo caso non ha ad oggi versato neppure un rateo relativo ai lavori di ristrutturazione fatturati nel 2014 potrà usufruire della detrazione solo se verserà in tutto o in parte la quota millesimale imputatagli entro la data in cui presenterà la sua dichiarazione dei redditi, ma in ogni caso l'amministratore in regola con gli adempimenti fiscali e amministrativi non deve neppure domandarsi quando e cosa il singolo condomino dichiara all'erarioAnche il moroso deve ricevere ad inizio 2015 la comunicazione dell'amministratore indicante il massimo importo imputabile ai fini della detrazione fiscaleSENZA però indicare in che misura questo lo abbia versato al 31/12/14 in quanto ha un ampio margine di tempo per poter dichiarare i redditi del 2014 versando nel frattempo quanto dovuto al condominio. Se pertanto, per assurdo, il moroso dichiari falsamente di aver pagato l'intera quota 2014 per aumentare così l'importo detraibile, in sede di eventuale verifica da parte dell'Agenzia delle Entrate dovrà essere innanzitutto lo stesso condomino a fornire prova dei versamenti effettuati al condominio che ricordiamo non possono essere effettuati in contatti cosicché siano sempre e comunque tracciabili."

Leggi bene quella discussione.

Tu dovrai certificare a TUTTI i condòmini l'importo totale da te bonificato attestando che potranno portare in detrazione quanto bonificato per millesimi di proprietà se effettivamente versato al condominio.

Ai fini della detrazione conta innanzitutto quanto bonificato dal condominio entro il 31 dicembre e poi conta sapere se i condòmini hanno versato la loro quota sul bonificato.

Chiaramente in presenza di morosii virtuosi non potranno detrarre per intero quanto da loro versato.

L'anno in cui il moroso verserà la sua quota potranno detrarre anche i virtuosi la loro quota millesimale su quanto versato dal moroso perchè i virtuosi l'hanno già versata l'anno o gli anni precedenti.

mi inserisco della discussione per chiedere un chiarimento, se il condomino paga in contanti e l'amministratore rilascia una ricevuta in caso di controllo dell'Agenzia delle entrate il problema è per il condominio o l'amministratore? se oggetto della detrazione è un piccolo lavoro diciamo sui 3.000 euro anche in questo caso i condomini devono pagare tracciato con vers in banca o altro? molti condomini si ostinano a pagare in contanti ed io lascio ricevuta del versamento.

mi inserisco della discussione per chiedere un chiarimento, se il condomino paga in contanti e l'amministratore rilascia una ricevuta in caso di controllo dell'Agenzia delle entrate il problema è per il condominio o l'amministratore? se oggetto della detrazione è un piccolo lavoro diciamo sui 3.000 euro anche in questo caso i condomini devono pagare tracciato con vers in banca o altro? molti condomini si ostinano a pagare in contanti ed io lascio ricevuta del versamento.

L'amministratore certifica quanto lui ha bonificato al fornitore e lì finisce il suo compito.

Il condòmino detrarrà la parte di sua spettanza ed in caso di accertamenti personali al condòmino questi dimostrerà quanto ha pagato esibendo la ricevuta rilasciata dall'amministratore.

L'obbligo del pagamento tracciato per il condòmino sussiste solo per i versamenti da 1000 euro (pro capite) in poi.

L'amministratore certifica quanto lui ha bonificato al fornitore e lì finisce il suo compito.

Il condòmino detrarrà la parte di sua spettanza ed in caso di accertamenti personali al condòmino questi dimostrerà quanto ha pagato esibendo la ricevuta rilasciata dall'amministratore.

L'obbligo del pagamento tracciato per il condòmino sussiste solo per i versamenti da 1000 euro (pro capite) in poi.

ti ringrazio .....

Buongiorno, chiedo un vs. aiuto, è stato montato un montascale per disabili nel condominionel 09/2014, con la partecipazione della spesa di tutti. E stato fatto il bonifico per l'acconto alla ditta e la parte rimante è stata pagata con un finanziamento.

Nel rilasciare la certificazione devo certificare solo quello che i condomini hanno effettivamente pagato per il solo anno 2014? specificando che spetta una detrazione del 50% irpef? grazie per l'aiuto

L'amministratore certifica quanto lui ha bonificato al fornitore e lì finisce il suo compito.

Il condòmino detrarrà la parte di sua spettanza ed in caso di accertamenti personali al condòmino questi dimostrerà quanto ha pagato esibendo la ricevuta rilasciata dall'amministratore.

L'obbligo del pagamento tracciato per il condòmino sussiste solo per i versamenti da 1000 euro (pro capite) in poi.

Mi viene un dubbio, spero possiate aiutarmi, se un condomino deve versare per lavori oggetto di detrazione una somma totale procapite di 1500 euro ma la paga mensilmente a 50,00 al mese questo pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario (50,00 euro al mese) oppure può sempre pagare in contanti all'amministratore che rilascia ricevuta?

×