Vai al contenuto
PaoloDG

Centrale termica - Fattore Conversione K

Buongiorno a tutti,

sono un condomino di un supercondominio romano, abbiamo una centrale termica che fornisce acqua calda per riscaldamento ed uso sanitario a circa 600 appartamenti suddivisi in 5 edifici.

Abbiamo avuto un problema con ENI, la quale non ci fatturava il consumo del gas all'inizio, ed ora ci stanno facendo pagare cifre astronomiche di conguagli.

Il mio dubbio è che ci stiano fregando per ben benino, ho scoperto che a Roma il fattore di conversione è il C, e converte 1mc di gas a 1,0002...smc

Eni ci ha comunicato che il nostro fattore è il K, e converte a 5.8! Forse, da voci di persone che si sono informate, per il fatto che il gas arriva ad una pressione di 4atm.

Ma secondo voi è possibile? Ci arrivano delle bollette veramente esagerate, ho chiesto la lettura del contatore meccanico, il reale fattore di conversione, l'ultima bolletta del gas con una PEC all'amministratore, ma fino ad ora nessuna risposta, è passata una settimana.

Qualcuno ha avuto esperienze del genere? Sapete come ci si muove in questi casi?

 

Grazie mille in anticipo

Buongiorno a tutti,

sono un condomino di un supercondominio romano, abbiamo una centrale termica che fornisce acqua calda per riscaldamento ed uso sanitario a circa 600 appartamenti suddivisi in 5 edifici.

Abbiamo avuto un problema con ENI, la quale non ci fatturava il consumo del gas all'inizio, ed ora ci stanno facendo pagare cifre astronomiche di conguagli.

Il mio dubbio è che ci stiano fregando per ben benino, ho scoperto che a Roma il fattore di conversione è il C, e converte 1mc di gas a 1,0002...smc

Eni ci ha comunicato che il nostro fattore è il K, e converte a 5.8! Forse, da voci di persone che si sono informate, per il fatto che il gas arriva ad una pressione di 4atm.

Ma secondo voi è possibile? Ci arrivano delle bollette veramente esagerate, ho chiesto la lettura del contatore meccanico, il reale fattore di conversione, l'ultima bolletta del gas con una PEC all'amministratore, ma fino ad ora nessuna risposta, è passata una settimana.

Qualcuno ha avuto esperienze del genere? Sapete come ci si muove in questi casi?

 

Grazie mille in anticipo

Problema interessante...

 

Ma nella bolletta non c'è scritto nulla in proposito?

 

Sul sito ENI si parla solo del fattore C:

https://enigaseluce.com/it-IT/famiglia/footer/info/coefficiente-c

Ho chiesto all'amministratore del supercondominio, tramite PEC, dopo una settimana non risponde. Comunque sì, sulla bolletta ci deve essere, su quella di casa c'è. Viene riportato il valore smc (standard metro cubo). Se poi fai un calcolo col contatore siamo al fattore C, che per Roma è 1,002. Questo fattore K a 5,8 ma che cos'è? Tra l'altro anche se la differenza fosse dovuta alla pressione del gas, da quello che so, le utenze domestiche sono a 2,5bar, mentre l'allaccio alla centrale sta a 4. Se mi dovessi fare i conti al massimo mi puoi convertire a 1,6, ma non a 5,8.

Il fattore C è sempre presente in bolletta. Tiene conto della pressione atmosferica, riferita alla quota sul livello del mare del punto di erogazione, proprio perché i gas si espandono e si comprimono. Vengono infatti fatturati non i mc ma gli standard metri cubi (smc). E sono i mc letti sul contatore moltiplicati per il fattore C. In merito ai conguagli Eni, per esperienza personale, è stata trasparente evidenziando i vari prezzi pregressi con gli eventuali cambiamenti anche se avvenuti ogni giorno.

Trovo strano che non sia installato il lettore elettronico (contabilizzatore volumetrico)visto che 600 appartamenti qualcosina consumano. Questi contatori volumetrici sono molto precisi e tengono conto della pressione atmosferica secondo per secondo e tramettono via telefono le letture di fne mese. Di solito dopo aver installato il volumetrico i consumi calano. Ma io credo che l'abbiate e che l'amministratore non sappia nemmeno cosa sia visto che la lettura delle bollette eni è abbastanza complessa.

  • Confuso 1

Si l'abbiamo, anche perchè dal 2008 abbiamo consumato quasi 700.000 mc (dal contatore meccanico). Pare sia impostato questo fattore K che converte a 5.8. Il problema credo sia nel fatto che la pressione del gas è maggiore, per il motivo che 3 bruciatori da 2.2(credo megawatt) hanno bisogno di pappa.

Pare ci sia tutto un discorso, di pressione del gas in base alle tubazioni, ma è tutto poco chiaro. Il gas residenziale sta intorno ai 2.5bar giusto? Quindi se l'impianto sta a 4, quale formula matematica fa viaggiare il convertitore da 1,002 a 5,8?

Se avete il contatore volumetrico il fattore C non esiste più in bolletta. Paghi gli standard metri cubi (smc) effettivamente consumati in base alla pressione atmosferica. Chiama eni al numero verde

×