Vai al contenuto
Hernest

Cedolare secca - dobbiamo fare anche la cessazione dell'attuale contratto?

Buonasera,

io e i miei 3 fratelli condividiamo un appartamento in affitto a Canone Concordato.

La registrazione dell'affitto avvenne il 14 luglio del 2008 ( anni 3+2)e quindi siamo in scadenza, ma vorremmo passare alla cedolare secca:

1) oltre a presentare il modello 69, dobbiamo fare anche la cessazione dell'attuale contratto?

2) l'attuale contratto a Canone Concordato si rinnova automaticamente o dobbiamo ripresentare la registrazione per ulteriori 3+2?

3)possiamo fare la cedolare secca per la sola durata di un anno (fino al 14 luglio 2014), salvo poi prorogarla di anno in anno?

4) con la cedolare secca, l'inquilino può continuare a beneficiare le detrazioni Irpef al pari di quanto avviene con il Canone Concordato?

 

Cioè, quello che non capisco è come camminino assieme cedolare secca e Canone Concordato (inteso come contratto di affitto, con le sue regole riportate nel documento di registrazione consegnato all'Ufficio delle Entrate): se scelgo l'opzione cedolare secca, le condizioni riportate nel contratto valgono ancora?

 

Grazie

Buonasera,

io e i miei 3 fratelli condividiamo un appartamento in affitto a Canone Concordato.

La registrazione dell'affitto avvenne il 14 luglio del 2008 ( anni 3+2)e quindi siamo in scadenza, ma vorremmo passare alla cedolare secca:

1) oltre a presentare il modello 69, dobbiamo fare anche la cessazione dell'attuale contratto?

2) l'attuale contratto a Canone Concordato si rinnova automaticamente o dobbiamo ripresentare la registrazione per ulteriori 3+2?

3)possiamo fare la cedolare secca per la sola durata di un anno (fino al 14 luglio 2014), salvo poi prorogarla di anno in anno?

4) con la cedolare secca, l'inquilino può continuare a beneficiare le detrazioni Irpef al pari di quanto avviene con il Canone Concordato?

 

Cioè, quello che non capisco è come camminino assieme cedolare secca e Canone Concordato (inteso come contratto di affitto, con le sue regole riportate nel documento di registrazione consegnato all'Ufficio delle Entrate): se scelgo l'opzione cedolare secca, le condizioni riportate nel contratto valgono ancora?

 

Grazie

1) No.

2) Il contratto prosegue il suo iter normale.

3) Si.

4) Si.

 

La cedolare secca è esclusivamente un regime fiscale del proprietario dell'immobile che permette di pagare un'imposta sostitutiva dell'IRPEF ordinaria, e per l'inquilino c'è l'agevolazione che il canone del contratto non dovrà essere assoggettato ad aumento ISTAT.

 

Altra agevolazione per il proprietario non verserà più l'imposta di bollo e di registro, a condizione però che tutti i proprietari optino per la cedolare secca, altrimenti se anche uno solo non esercita l'opzione l'imposta di bollo e di registro è comunque dovuta sull'intero canone.

1) No.

2) Il contratto prosegue il suo iter normale.

3) Si.

4) Si.

 

La cedolare secca è esclusivamente un regime fiscale del proprietario dell'immobile che permette di pagare un'imposta sostitutiva dell'IRPEF ordinaria, e per l'inquilino c'è l'agevolazione che il canone del contratto non dovrà essere assoggettato ad aumento ISTAT.

 

Altra agevolazione per il proprietario non verserà più l'imposta di bollo e di registro, a condizione però che tutti i proprietari optino per la cedolare secca, altrimenti se anche uno solo non esercita l'opzione l'imposta di bollo e di registro è comunque dovuta sull'intero canone.

Grazie per la sollecita risposta.

 

1) Sul sito dell' Ufficio Entrate (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Versare/Cedolare+secca+contratto+di+locazione/Scheda+informativa+Cedolare+secca/) è riportata questa indicazione:

"Attenzione: resta comunque l’obbligo di versare l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione"

 

2) Vuol dire che se in futuro dovessimo cessare il contratto, dovremo comunque compilare il modulo da consegnare all'Ufficio Entrate con i costi di registrazione(69 euro)?

 

3) Al punto 2, non ho capito bene la risposta: attualmente, siamo in scadenza dei 3+2 (fu stipilato nel 2008), quindi, il contratto va rinnovato per altri 3+2? Cioè, all'Ufficio Entrate devo ripresentare la documentazione di rinnovo contratto o è tacito il rinnovo?

 

4) Se rinnovo di anno in anno la cedolare secca, anche l'anno prossimo dovrò ripresentare il modello 69, ma non sarà necessario inviare nuovamente la raccomandata al conduttore?

 

5) considerando che stiamo per registrare la cedolare secca entro il 14 luglio, quando dovremo pagare le tasse per questo appartamento, in che misura e con quale modalità?

 

Mi scusi se le ho posto tutti questi quesiti, ma non vorrei farmi fregare dallo Stato.

 

Saluti

Grazie per la sollecita risposta.

 

1) Sul sito dell' Ufficio Entrate (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Versare/Cedolare+secca+contratto+di+locazione/Scheda+informativa+Cedolare+secca/) è riportata questa indicazione:

"Attenzione: resta comunque l’obbligo di versare l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione"

 

2) Vuol dire che se in futuro dovessimo cessare il contratto, dovremo comunque compilare il modulo da consegnare all'Ufficio Entrate con i costi di registrazione(69 euro)?

 

3) Al punto 2, non ho capito bene la risposta: attualmente, siamo in scadenza dei 3+2 (fu stipilato nel 2008), quindi, il contratto va rinnovato per altri 3+2? Cioè, all'Ufficio Entrate devo ripresentare la documentazione di rinnovo contratto o è tacito il rinnovo?

 

4) Se rinnovo di anno in anno la cedolare secca, anche l'anno prossimo dovrò ripresentare il modello 69, ma non sarà necessario inviare nuovamente la raccomandata al conduttore?

 

5) considerando che stiamo per registrare la cedolare secca entro il 14 luglio, quando dovremo pagare le tasse per questo appartamento, in che misura e con quale modalità?

 

Mi scusi se le ho posto tutti questi quesiti, ma non vorrei farmi fregare dallo Stato.

 

Saluti

 

Così, stamane mi sono recato all'Ufficio Entrate per la consegna del mod. 69, ma non è andato a buon fine: il contratto di affitto a canone corcordato, prevedeva un costo mensile di € 800, mentre quest'anno - in ragione della evidente crisi che ha colpito anche la famiglia del conduttore - abbiamo deciso di portarlo a € 700. L'impiegata dell'Ufficio, mi ha detto che dobbiamo prima registrare la variazione di costo (spesa € 69) e poi consegnare la Cedolare.

Con quale modello si fa questa variazione? E' come registrate un nuovo contratto?

Saluti

×