Vai al contenuto
Ticinese87

Cattiva ventilazione casa nuova - doveri costruttore

Buongiorno,

nel settembre 2013 abbiamo acquistato una casa nuova, classe energetica A+. Vivendoci purtroppo ci siamo resi conto che c'e' una scarsissima ventilazione ed un' altissima umidita', tanto che si e' gia' formata la muffa due volte nella parete esposta a nord. Il problema comunque non e' la muffa (il costruttore ha prontamente risolto con cangeggia e antimuffa) quanto la pessima qualita' dell'aria che respiriamo (aria sempre viziata e abbiamo spesso naso e gola irritati e occhi rossi.. nelle altre case non ci e' mai successo). Apriamo e finestre piu' volte al giorno ma non siamo sempre in casa.. e comunque ora e' inverno e la dispersione del calore e' notevole.

 

Abbiamo pensato quindi di installare un impianto VMC.. la mia domanda e': visto che la cattiva ventilazione nelle nuove abitazioni e' secondo me un difetto di costruzione possiamo rivalerci sul costruttore per sostenere la spesa?

 

Ci sono delle direttive europee sul risparmio energetico e la qualita' dell'aria nei nuovi edifici (es. 2002/91/CE) ma sono un po' generiche (es. dicono che nelle nuove costruzioni devono essere evitati effetti negativi causati da ventilazione indadeguata..).. possiamo in qualche modo 'impugnarle' secondo voi?

 

Grazie in anticipo per l'aiuto

Responsabilità del costruttore per "cattiva ventilazione" in una nuova casa? Difetto???

 

Siamo al ridicolo.

 

Magari la casa ha bisogno del classico periodo di "assestamento" specie se è stata appena ultimata.

 

Pretendete case che consumino poco...e poi vi lamentate che non c'è ricambio d' aria.

 

La VMC è una delle soluzioni più proposte per conciliare ricambio e risparmio.

Solitamente chi certifica in A+ la predispone o installa direttamente.

 

Io per natura sono scettico...risolto un problema se ne creano altri.

Grazie per la celere risposta. Per responsabilita' del costruttore intendevo dire esattamente quello che dici tu, chi costruisce case cosi' moderne dovrebbe anche prestare attenzione al comfort che si crea all'interno per chi ci abita.. e non prevedere nessun sistema che garantisca un ricambio dell'aria (non legata alla discrezionalita' del singolo che se e' in casa apre le finestre), ovviamente compatibile con il risparmio energetico, secondo me non va in questa direzione. Chi ha costruito non ha ne' predisposto ne' ovviamente installato alcun sistema di questo tipo quindi mi chiedo se adesso posso in qualche modo pretendere che lo faccia o devo accollarmi io tutti i costi

NOn puoi pretendere nulla...dacchè non è un difetto averti consegnato una casa priva di "spifferi" d'aria.

Uniche aperture "obbligatorie" quelle dove sia presente gas (metano)...quindi direi esclusivamente la cucina.

 

Se l' abitazione è stata realizzata poco tempo fà...devi attendere che un po' di tempo che le eventuali "umidità" presenti si asciughino (intonaci).

 

Mi suona strano che l' aria sia viziata al punto da provocare irritazione e occhi rossi.

 

Visto l' elevato livello di "isolamento" occhio a tutto l' inquinamento (naturali attività dell' uomo, bagni, vapore, piante etc) che produci all' interno.

 

In ogni caso nulla puoi pretendere dal costruttore per simili eventi salvo siano state usate sostanze nocive (la candeggina non è da respirare)

Grazie mille, mi sa che mettero' in conto (sul mio conto!) la spesa per la ventilazione meccanica.

La candeggina l'hanno usata per pulire le pareti dalla muffa.. ma dicono che subito dopo e' evaporata e che comunque passati 2 mesi non c'e' piu' traccia..

salve, la muffa si forma anke in casa mia pareti a nord...ma su internet sconsigliano la candeggina perchè non elimina il problema alla base,in quanto le spore non vengono del tutto eliminate,ma sparse su tutta la parete.la ricerca mi ha portato a un prodotto della nanosilv "desalin am" che è garantito non nocivo,in camera da letto ciò dormito la stessa sera e non abbiamo avuto nessun problema...viene specificato di ripassarlo dopo 6 mesi....ma in primavera ridipingerò la camera e la pittura la comprerò io questa volta e non il costruttore,perchè penso che la pittura con qualità superiore avrà un risultato migliore da quella scarsa che hanno usato.

ciao

la cattiva ventilazione e la perfetta ermeticita' dei nuovi edifici sono e concause delle muffe e dei disturbi della respirazione. In questi casi la migliore soluzione è la VMC

La VMC...eh si...perchè poi si riesce a pulire quotidianamente tutti i condotti di immissione aria.

 

Classico esempio di soluzione peggiore del problema.

 

Ps.

Beh...forse "peggiore" è eccessivo...ma rende l' idea.

Cioè, voi non aprite le finestre perché non siete in casa... e la colpa è del costruttore? Mah...

 

Mettete un bell'impiantino di VMC a vostro carico, altrimenti aprite le finestre più spesso.

×