Vai al contenuto
destasi

Cassette postali - vi è nata una discussione perchè di sua iniziativa ha cambiato la posizione delle cassette

Abito in un condominio di 9 appartamenti, l'amministratore che è proprietario e abita nel medesimo, in una riunione condominiale ha fatto presente di cambiare le buchette della posta che sono istallate all'esterno in quanto nella sua ed altre due quando piove si bagna la posta ( si precisa che non è stato fatto nessun verbale ), successivamente l'amministratore ha acquistato le 9 cassette da esterno nuove e ha sostituite le vecchie, tutto bene per l'acquisto. Vi è nata una discussione perche di sua iniziativa ha cambiato la posizione delle cassette rispetto a quello tolte. Invertendo la posizione della sua e altre due che si bagnavano a scapito degli altri. Si può riprestinare la posizione come era precedente, cambiando solo il nome della cassetta.

Grazie

Paolo

Ciao, se non ho capito male l'unico proprietario dei 9 appartamenti, quindi proprietario anche di quello dove abiti te, è anche l'amministratore.

In questo caso, se è così come ho capito io, non c'è Condominio, quindi il proprietario può decidere quello che vuole, in ambito condominiale, non c'è assemblea, in quanto gli inquilini non essendo condòmini (proprietari) non hanno diritto di voto o decisionale su nessuna cosa, tranne in materia di riscaldamento centralizzato ma a volte neanche in quel caso.

Quindi se parliamo del solo problema dello spostamento delle cassette, del nome ecc....decide solo il proprietario però, essendo un problema, secondo me, banale potreste parlarne un po' con lui facendo capire l'utilità migliore ma se non vuole non c'è nulla da fare.

Il costo della cassetta però è tutto del proprietario e non dell'inquilino.

Ciao

Ciao, l'amministratore e proprietario solo di un appartamento altro otto vi sono altri proprietari, che ogniuno paga la sua cassetta.

Il problema è che l'amministratore ha fatto il furbo che se entra l'acqua anche in queste cassetta la sua non si bagna la posta.

Ciao e grazie della gentile risposta

Scusa non avevo inteso bene l'impostazione condominiale.

Resta il fatto che ogni proprietario paga la sua cassetta e, per evitare l'infiltrazione d'acqua, ognuno cercherà di metterla in condizioni più idonee senza che qualcuno possa impedirlo, amministratore, condòmino, insomma purchè non si lede il diritto di qualcuno la cassetta postale se si bagna causa pioggia può essere messa dove non ci piove.

Ciao

Di solito le cassette sono numerate in base al numero di interno dell'appartamento. Che poi si inizi dall'alto o dal basso non importa, ma non è che ognuno si può scegliere quale cassetta assegnarsi a suo piacimento.

Grazie infinitamente delle vostre gentile risposte, si trattava che per riparare della pioggia alcune cassette avevavo deciso di fare una protezione per l'inpedimento che intrasse l'acqua, in quanto le cassette erano ancora in buono stato, ma l'amministratore e qualche condomino hanno voluto che si cambiassero. Dopo 30 anni che si trovavano nella stessa posizione ha voluto spostare una fila.

Cioè le cassette sono state cambiate soprattutto perchè alcune si bagnavano e le hanno messe nella

stessa posizione, così comunque alcune continueranno a bagnarsi? E lo ha fatto quel "genio" che amministra

anche il condominio? Ma perchè non lo cambiate con un amministratore esterno? Ma non si poteva spostarle

in un'altra posizione, come la logica avrebbe suggerito?

×