Vai al contenuto
Enrica01

Cassette postali esterne - da qualche mese il postino non consegna la posta in quanto le cassette sono nel cortile

Buonasera,

premetto che il mio condominio fa parte di un gruppo di 3 condomini gemelli con un giardino comune.

Da qualche mese il postino non consegna la posta in quanto le cassette sono nel cortile, accessibile tramite cancello e non poste all'esterno.

Nell'ultima assemblea la maggioranza dei condomini del mio condominio ha votato CONTRO la richiesta di installare le cassette all'esterno , adducendo la ragione che, il condominio era già costruito nel momento dell'entrata in vigore della normativa del 2001 e le cassette già installate all'interno.La maggioranza ritiene quindi che la normativa non si debba applicare in maniera retroattiva.

Per permettere che il postino acceda alle cassette senza suonare i campanelli è stato installato un dispositivo meccanico che impedisce al cancello di chiudersi.

Vorrei chiedere se posso esigere che, anche per la sicurezza dello stabile, tale dispositivo venga rimosso e se posso installare a mie spese un gruppo di 3 cassette uguali a quelle installate dagli altri due condomini all'esterno, o se è necessaria l'approvazione della maggioranza.

Ringrazio anticipatamente.

Con una delibera condominiale non potete non adeguarvi al Decreto 9 aprile 2001: Accessibilità delle cassette postali in Condominio

Salvo accordi con l'Ufficio Postale di distribuzione il postino ha perfettamente ragione;

 

Art. 45 - Cassette

Per la distribuzione degli invii semplici devono essere installate, a spese di chi le posa, cassette accessibili al portalettere. Lo scomparto di deposito, la forma e le dimensioni dell’apertura devono rispondere alle esigenze del traffico postale e risultare tali da consentire di introdurvi gli invii senza difficoltà particolari. Le cassette devono recare, ben visibile, l’indicazione del nome dell’intestatario e di chi ne fa uso.

Art. 46 - Ubicazione

Le cassette devono essere collocate al limite della proprietà, sulla pubblica via o comunque in luogo liberamente accessibile, salvi accordi particolari con l’ufficio postale di distribuzione.

Art. 47 - Edifici plurifamiliari o adibiti ad uso d’impresa

Negli edifici plurifamiliari, nei complessi formati da più edifici e negli edifici adibiti a sede d’impresa, le cassette delle lettere devono essere raggruppate in un unico punto di accesso.

Art. 48 - Adeguamento delle cassette non conformi

I titolari di cassette non conformi alle specifiche richieste da Poste italiane provvedono ai necessari adattamenti entro un termine concordato con l’ufficio richiedente.

E non c'entra nulla se il vostro condominio è nato prima di questa data, ossia da questa data in poi le norme sono cambiate, mentre prima si faceva in altra maniera, cioè la regola non è retroattiva.

Buon giorno, ho partecipato all'assemblea condominiale per risolvere il problema "cassette". La maggioranza ha votato contro all'installazione delle cassette esterne. Hanno interpretato in maniera secondo me sbagliata il decreto, in quanto ritengono che le cassette siano liberamente accessibili anche nel cortile oltre il cancello. (Rif decreto"le cassette devono essere comunque accessibili"). Io ho chiesto quindi il permesso di installare a mie spese un modulo di 3 cassette uguali a quelle dei condomini gemelli. Dopo lunga discussione mi è stato "concesso" di mettere tali cassette affiancate a quelle dei due condomini. Peccato però che in tale posizione la posta non possa essere ritirata dall'interno del cortile in quanto in questo punto il cortile si abbassa notevolmente rispetto alla strada ed inoltre ci sono piante e arbusti. Non mi è possibile girare l'apertura delle cassette verso la strada in quanto queste (stando alle parole dell'amministratore delle parti comuni) potevano essere installate senza problemi e quindi io le avevo già fatte fare dal fabbro. Sono certa che se le installo vicino al cancello di ingresso del mio numero civico andrò incontro a una causa. Prima di sobbarcarmi tale evenienza vorrei conoscere il vostro parere di esperti su chi abbia ragione in quanto il mio amministratore non prende una posizione di alcun tipo! Scusi la lunghezza dell'esposizione e grazie per la risposta!

Guarda per risolvere velocemente basta che vai a parlare con il direttore dell'ufficio postale, gli porti la delibera di questo amministratore ignorante e incompetente e gli chiedi di scrivere al condominio intimandogli di adeguarsi. Contestualmente scrivi, con raccomandata A.R., all'amministratore, intimandogli di adeguare subito al D.L. interessato entro e non oltre 15 giorni e che dalla data di ricezione della Raccomandata sarà ritenuto responsabile penalmente della mancata consegna della tua posta.

L'amministratore NON deve interpretare un D.L., ci mancherebbe, deve solo adeguarsi ad una prescrizione di legge.

Accessibili....... significa che per consegnare la posta ordinaria il postino non debba entrare nella proprietà privata nè bussare a nessuno per entrare. Ci arriva pure un asino......

Purtroppo hai un amministratore che non prende posizioni, specialmente con la minoranza, anche se questa ha tutte le ragioni. Comunque bene o male sembra che hai risolto il problema e probabilmente il postino non entrerà più nella proprietà privata e riconsegnerà la posta all'ufficio postale, mentre a te che hai la cassetta regolarmente posizionata consegnerà regolarmente la posta.

Grazie per le risposte, purtroppo però, anche se il buon senso darebbe ragione a noi e alle vostre risposte, probabilmente la legge non lo fa!!! Infatti ho interpellato un avvocato e gli ho esposto la questione. La risposta è questa: la posta non può obbligare i condomini a mettere le cassette esterne. E' comunque un suo diritto non entrare nella proprietà privata però l'utenza, se lo ritiene, può decidere di non installare le cassette esterne ma di andarsi a prendere la posta al deposito. Il fatto che l'assemblea ci abbia autorizzato ad installare le cassette MA SOLO vicino all'ingresso del civico degli altri condomini gemelli (le entrate sono una per il mio condominio ed una per gli altri due) vincola l'installazione proprio in quel punto. Ora io per l'idiozia di queste persone mi trovo ad avere già pagato 300 euro per il modulo di cassette inservibili (in quanto l'apertura interna non permette di ritirare la posta perchè come già detto sopra, il giardino in quel punto si abbassa e non si può raggiungere la cassetta). Oltre a ciò l'affittuario si è impuntato e non vuole la cassetta lontano dal civico in cui abita, per cui mi ha detto che cercherà un nuovo appartamento e questo mi dispiace molto perchè è una persona puntuale ed affidabile ma come dargli torto??? circondato da tanta idiozia! scusate lo sfogo, se avete consigli ben accetti.

Enrica01 dice:

Grazie per le risposte, purtroppo però, anche se il buon senso darebbe ragione a noi e alle vostre risposte, probabilmente la legge non lo fa!!! Infatti ho interpellato un avvocato e gli ho esposto la questione. La risposta è questa: la posta non può obbligare i condomini a mettere le cassette esterne. E' comunque un suo diritto non entrare nella proprietà privata però l'utenza, se lo ritiene, può decidere di non installare le cassette esterne ma di andarsi a prendere la posta al deposito. Il fatto che l'assemblea ci abbia autorizzato ad installare le cassette MA SOLO vicino all'ingresso del civico degli altri condomini gemelli (le entrate sono una per il mio condominio ed una per gli altri due) vincola l'installazione proprio in quel punto. Ora io per l'idiozia di queste persone mi trovo ad avere già pagato 300 euro per il modulo di cassette inservibili (in quanto l'apertura interna non permette di ritirare la posta perchè come già detto sopra, il giardino in quel punto si abbassa e non si può raggiungere la cassetta). Oltre a ciò l'affittuario si è impuntato e non vuole la cassetta lontano dal civico in cui abita, per cui mi ha detto che cercherà un nuovo appartamento e questo mi dispiace molto perchè è una persona puntuale ed affidabile ma come dargli torto??? circondato da tanta idiozia! scusate lo sfogo, se avete consigli ben accetti.

Mi piacerebbe sapere come si fa a recuperare la posta ORDINARIA al deposito se non si sa che c’è posta da recuperare.

Eppoi: se volessi installare una cassetta monofamigliare, è necessaria l’autorizzazione del condominio?

Grazie.

Giovanni Frizzo dice:

Mi piacerebbe sapere come si fa a recuperare la posta ORDINARIA al deposito se non si sa che c’è posta da recuperare.

Eppoi: se volessi installare una cassetta monofamigliare, è necessaria l’autorizzazione del condominio?

Grazie.

Ti conviene aprire un altro Topic, questo è datato 2014. 

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×