Vai al contenuto
TheLastMary

Casetta da giardino , lesione del decoro come bene comune?

Salve a tutti vi sottopongo un quesito.

Ho un giardino di mia pertinenza, vorrei collocarci una casetta in plastica(polipropilene) come

portattrezzi da giardino, cercando di non addossarla alla parete.

Il suddetto ripostiglio non richiede alcuna manutenzione, è inclusa la pavimentazione in

polipropilene ed è semplicissimo da montare e smontare in qualsiasi momento e non richiede di

essere ancorato al suolo .

Alla mia richiesta mi dicono che qualche condomino si è lamentato delle mie intenzioni e si è opposto(Presumo quelli del piano di sopra che affacciano sul mio giardino).

Chiamo l'amministratore e gli chiedo se ci sono delle normative che mi vietano di mettere questa casetta, e lui mi risponde così:"In merito al regolamento di condominio l'unica frase alla quale si potrebbe

pensare è la seguente: è considerato bene comune dei condomini l'estetica

della facciata, sia verso le strade che verso i distacchi condominiali, in ogni

loro parte, anche se considerati di proprietà esclusiva come balconi, ringhiere,

e qualunque innovazione a quanto precedentemente citato è vietata, senza il

preventivo consenso assembleare"."

L'amministratore mi consiglia di sottoporre il quesito alla prossima assemblea condominiale.

 

Qualcuno mi può dire se la casetta suddetta si può reputare un innovazione e una lesione al decoro della facciata?

 

grazie a tutti!

MaRia

Scritto da TheLastMary il 07 Mag 2012 - 17:16:39: Salve a tutti vi sottopongo un quesito.

Ho un giardino di mia pertinenza, vorrei collocarci una casetta in plastica(polipropilene) come

portattrezzi da giardino, cercando di non addossarla alla parete.

Il suddetto ripostiglio non richiede alcuna manutenzione, è inclusa la pavimentazione in

polipropilene ed è semplicissimo da montare e smontare in qualsiasi momento e non richiede di

essere ancorato al suolo .

Alla mia richiesta mi dicono che qualche condomino si è lamentato delle mie intenzioni e si è opposto(Presumo quelli del piano di s [...]

Monta tranquillamente la casetta porta attrezzi da giardino.Nel TUO giardino.

 

Non è innovazione nè "lesione" al decoro della facciata.

 

In proposito non possono deliberare un bel niente.

secondo me la puoi mettere perchè non è ancorata al terreno.non esiste lesione al decoro o innovazione che paghi solo tu visto che il terreno è tuo ,se fosse condominiale e tu avess il diritto di occuparlo in modo escusivo la cosa cambierebbe.

Concordo con quello che ti è stato scritto e aggiungo una piccola considerazione: nessuno nel tuo condominio ha un mobiletto o uno scaffale sul balcone?!?!

Non ci credo...!

 

Ciao A tutti vi ringrazio per i vostri consigli, ma pur troppo tutti mi dicono che la casetta che intendo mettere è troppo grande, Lungh. cm. 237 x Largh. cm. 185 x Alt. cm. 226.

Che la dovrei mettere non in vista... e questo è un bel problema.

Cmq ho aperto un altro topic , perché sono successe altre cose a seguito di questa mia richiesta . Adesso mi sono anche inimicata

l'amministratore che mi ha detto che prenderà dei provvedimenti, poiché ho affisso in bacheca una sua comunicazione per email nella quale mi diceva che secondo lui potevo mettere la casetta.

vabè se volete andatela a leggere.

un abbraccio a tutti

 

Modificato Da - TheLastMary il 08 Mag 2012 13:32:12

Ma quanto è grande il tuo giardino?le dimensioni non sono esagerate,tu comunica al comune la tua intenzione specificano che la proprietà è tua,che la casetta non è ancorata al suolo,che non ha base in cemento,che ogni più vvolte all'annoo la sposti per pulizie,..P.S. ma allora cosa si dovrebbe dire di molti dehors molti anche vicini a finestre o balconi?

per le strutture non fissate al suolo non esiste una dimensione critica oltre la quale bisogna chiedere autorizzazioni particolari(allora roulotte, camper ecc.?). E' come al solito una questione di buon senso e di autoregolamentazione....basta chiedersi: a me darebbe, e quanto; fastidio? tolgo luce ed aria a qualcuno? Se sei a posto con la coscienza.....procedi liberamente ed evita proprio di chiedere perchè ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire!

Hai ragione luvero,..tutti prima di fare un lavoro in condominio dovremmo porci la questione...se non arrechiamo danni... ed invertire la posizione,...certameente vi saranno meno liti,...e anche meno "lettere "su questo forum,..

grazie a tutti dei vostri consigli, ed avete ragione, ma io ho un giardino di 250 mq e una parte terrazzata che si trova in un punto laterale rispetto all'affaccio delle finestre del primo piano.

La casetta non copre nessuna veduta ne risulta essere un pericolo per nessuno,.

Il problema generale che mi hanno posto è una questione di gusto, ovvero la persona che si trova al primo piano si appiglia alle normative sulle innovazioni al decoro, per dire che non le piace e che lei quando si affaccia non vuole vedere la casetta!

Questa persona si porta dietro altri 4 o 5 inquilini che la appoggiano e quindi io vorrei tutelarmi.

Inoltre l'amministratore che ha paura di essere additato come quello che prende le parti di uno o dell'altro, non ci aiuta a far capire che il regolamento condominiale non è applicabile a questo caso, ma sostanzialmente ci lascia da soli.

boh! non so che fare! di litigare non mi va per una cavolata.

Poi tra l'altro questa casetta mi aiuterebbe a mettere anche in ordine, e nascondere delle cose che attualmente sono messe per terra creando un angolo disordinato. Allora quella del primo piano preferisce il disordine alla casetta?

o forse è semplicemente un modo per rompere le scatole?

 

MaRia

Onestamente penso che tutto possa essere: esiste invidia, voglia di rompere, cattiveria ma anche il voler far valere i propri diritti.

Per esperienza a me piace sempre fare le cose alla luce del sole e parlare prima di agire, che poi è quello che hai fatto tu.

 

A questo punto puoi mettere la casetta e fregartene, ma aspettati lettere, cattiverie e rottura di scatole anche se immotivata.

Sta a te capire se te ne fregherai o non ci dormirai la notte!!!

 

Oppure parlane tranquillamente in assemblea, provate a concordare l'installazione di una casetta in un punto diverso o magari un po' più piccola e vedi come reagiscono le persone.

Fai presente i tuoi diritti, i tuoi doveri e la tua cortesia nell'esporre e parlare della questione per cercare un'accordo.

 

Sono sempre convinto che l'onesta e la trasparenza paghino.

 

Scritto da TheLastMary il 09 Mag 2012 - 11:06:25: grazie a tutti dei vostri consigli, ed avete ragione, ma io ho un giardino di 250 mq e una parte terrazzata che si trova in un punto laterale rispetto all'affaccio delle finestre del primo piano.

La casetta non copre nessuna veduta ne risulta essere un pericolo per nessuno,.

Il problema generale che mi hanno posto è una questione di gusto, ovvero la persona che si trova al primo piano si appiglia alle normative sulle innovazioni al decoro, per dire che non le piace e che lei quando si affaccia [...]

 

E' solo un modo per romperti le scatole...

 

Può essere vietato solo da un regolamento di tipo contrattuale, se espressamente indicato. Ma, non ne hai sinora parlato, quindi è da ritenere che non esista. Pertanto, lo ripeto, puoi mettere questa casetta porta attrezzi in plastica nel tuo giardino privato. L'assemlea non può decidere nulla nel caso in discussione, ne può decidere se mettere la casetta sia lesivo al decoro del condominio.

 

Saluti.

 

Carlo

×